Alle Antille con la MSC Preziosa

Tre donne in crociera: caldo, relax, sole, mare e Antille!
 
Partenza il: 05/01/2019
Ritorno il: 12/01/2019
Viaggiatori: 3
Spesa: 2000 €

Come da ormai consolidata e bellissima abitudine, l’inizio di gennaio è stato nuovamente il momento perfetto per una settimana al caldo per sole donne, in fuga dall’inverno! Dopo Martinica fly and drive, Maldive fai da te ed un paio di crociere, quest’anno abbiamo optato di nuovo per una nave, cambiando però compagnia e scegliendo la MSC Preziosa e il suo itinerario alle Antille, nei Caraibi del sud.

Per me è stata la crociera numero sette, la terza con MSC, le altre le ho fatte con Carnival (tre) e Costa (una): MSC mi piace molto e la trovo migliore rispetto a Costa, ma la mia cruise company preferita resta sempre Carnival. Prenoto comunque senza problemi con qualsiasi compagnia: la scelta si basa sempre su itinerari e prezzi e non sul marchio.

Anche quest’anno abbiamo prenotato con MSC tutto il pacchetto con i voli charter e i trasferimenti e ci siamo trovate bene. Peccato, però, il ritardo di quasi due ore del volo di ritorno, dovuto ad un disguido tra MSC e Blu Panorama sull’assegnazione dei posti. A parte questo, devo promuovere ampiamente anche Blu Panorama, di cui avevo letto cose orrende: aereo non nuovissimo e spartano ma ben tenuto e pulito, personale gentilissimo e, prima volta che mi capita, sono anche riuscita a mangiare qualcosa di quanto servito a bordo! Oltre ai piatti cucinati (che proprio non riesco a mangiare), sul vassoio hanno sempre messo anche parmigiano e salumi italiani, di marca e confezionati monoporzione (le stesse confezioni che si trovano al supermercato), frutta sciroppata ed eccellenti dessert (tiramisù veramente notevole!), oltre a servire diverse volte bevande calde e fredde, snack ed anche un piccolo gelato.

Una grande pecca di MSC, per la mia esperienza, è il servizio clienti: prima della partenza ho avuto bisogno di chiedere qualche informazione e ho avuto dei problemi con il sito e con la mia tessera MSC ma, dopo un tot di tentativi via mail e per telefono, sono riuscita a venirne (parzialmente) a capo solo facendo chiamare l’agenzia di viaggi. Su questo devono certamente migliorare.

Questa crociera era stata scelta e prenotata, con quasi sei mesi di anticipo rispetto alla partenza, per un’ottima tariffa e per il suo itinerario, che toccava diverse isole che ancora non avevamo visto: devo dire che non siamo rimaste deluse, perché l’itinerario si è rivelato veramente bello!

Martinica – Guadalupa – Saint Lucia – Barbados – Trinidad (and Tobago) – Grenada – St. Vincent (and the Grenadines) – Martinica. Tappe tutte vicine tra loro e quindi navigazione di notte e stop lunghi ogni giorno.

Ovviamente, il giorno “zero” siamo arrivate in Martinica la sera per imbarcarci, dopo tutta la giornata in volo (quasi dieci ore). Abbiamo avuto qualche problemino, soprattutto per l’annoso problema dell’esercitazione di sicurezza, come era già successo sulla Costa Pacifica l’anno scorso: con la necessità di legge di farla ma in un contesto in cui chi arriva da oltre oceano è appena salito a bordo, deve mangiare, orientarsi, registrare la carta di credito, trovare la cabina ed è anche distrutto, è una scocciatura non da poco. L’anno scorso ci aveva costretto a restare sveglie fino a tardi benchè fossimo stanchissime, quest’anno ci ha impedito di cenare: ancora dobbiamo riuscire a capire come gestire bene questa cosa! Oltre a questo, ci è stata cambiata un’escursione che avevamo prenotato prima della partenza, ma non è stato un grosso problema, anche perché ci è poi piaciuta molto quella che abbiamo fatto.

L’unica escursione che abbiamo fatto con MSC (solito problema dei prezzi, anche se mi sono sembrate un pochino meno care rispetto a Costa) è stata il primo giorno, in Guadalupa: ancora un po’ sballottate da viaggio e fuso, non avevamo voglia di stare ad organizzarci per conto nostro e ci siamo fatte portare un po’ in giro. Ci siamo trovate contente, perché il tour panoramico Sainte Anne + cocktail rinfrescante (in un bellissimo relais!) + Pointe des Chateaux + cimitero di Morne-à-l’Eau ci e piaciuto tantissimo e lo consiglio! Guadalupa è molto bella, più selvaggia, meno francese e più “caraibica” rispetto a Martinica (anche se siamo comunque in Francia ed in Europa a tutti gli effetti).

La seconda tappa è stata Saint Lucia, un’isola molto carina, coloniale ma anche moderna e, ci è sembrato, con un ottimo tenore di vita. Abbiamo preso un taxi e, con pochi dollari ed una ventina di minuti, siamo andate alla spiaggia di cui avevo letto prima di partire, cioè Reduit Beach: un vero paradiso! Tipica spiaggia delle Antille, con tanto verde attorno, lunga, soffice e con un mare limpido, caldo e turchese. Con una ventina di dollari si possono affittare lettini ed ombrelloni e conviene arrivare presto e camminare un po’ lungo la spiaggia perché, ad una certa ora, arrivano crocieristi in escursione e, in massa, si mettono nel punto più vicino al parcheggio e ai bar. Sulla spiaggia si affaccia qualche resort molto carino ed invitante e credo che l’isola possa meritare una vacanza dedicata. L’unico inconveniente, pensando ad un viaggio fly and drive, è la guida per noi “al contrario”, che abbiamo, peraltro, trovato in tutte le tappe tranne che in Guadalupa e in Martinica, retaggio della vecchia madre patria inglese.

Avevo molte aspettative sulla tappa del martedì, cioè Barbados, perchè avevo visto foto di spiagge strepitose e non vedevo l’ora di esserci: non sono rimasta delusa e ci tornerei di corsa per una vacanza! Pensavamo di andare a Carlisle Bay, molto conosciuta e vicina al terminal crociere, ma poi, cartina e taxi alla mano, ci siamo fatte portare ad Accra Beach, qualche kilometro più in là, e abbiamo trovato una spiaggia pazzesca! La baia vera e propria in sé non è lunghissima, seppur ampia, ma prosegue per kilometri e kilometri con un lungomare che la segue, spiaggia dopo spiaggia, e si può camminare a piacimento tra sabbia bianchissima e mare turchese e caldo. Con una ventina di dollari si prendono lettini e ombrellone, ci sono dei bagni puliti e gratuiti e un po’ di bar per bere e mangiare qualcosa (basta mettersi il cuore in pace sui tempi di attesa!).

Guarda la gallery
crociera-4v8uj

Alle Antille con la MSC Preziosa

crociera-ue9t2

Alle Antille con la MSC Preziosa

crociera-mgjq2

Barbados



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Antille Olandesi
    Diari di viaggio
    aruba e curaçao in autonomia

    Aruba e Curaçao in autonomia

    Non si può andare sempre in Asia, il mondo è grande e bisogna esplorarlo! E allora ad ottobre andiamo a caccia di opzioni per...

    Diari di viaggio
    alle antille con la msc preziosa

    Alle Antille con la MSC Preziosa

    Come da ormai consolidata e bellissima abitudine, l’inizio di gennaio è stato nuovamente il momento perfetto per una settimana al caldo...

    Diari di viaggio
    antille olandesi fai da te

    Antille Olandesi fai da te

    Otto giorni ad Aruba e 5 a Curacao. Isole delle Antille Olandesi, diverse tra loro, ma che meritano entrambe di essere visitate!...

    Diari di viaggio
    snorkeling a curacao

    Snorkeling a Curacao

    L'idea era quella di partire per un mare caldo, dove fare un po' di snorkeling. Puntando sui Caraibi, la scelta è caduta sulle Antille...

    Diari di viaggio
    sint maarten, anguilla e saint-barthélemy

    Sint Maarten, Anguilla e Saint-Barthélemy

    A novembre abbiamo prenotato il volo con Air France (costo euro 800.00) da Milano Linate, con scalo a Parigi, dal sito della Compagnia...

    Diari di viaggio
    antille e caraibi... in crociera

    Antille e Caraibi… in crociera

    Partiamo con Neos da Malpensa nel primo pomeriggio, il viaggio sarà ottimo, arriviamo a Point a Pitre (Guadalupe) in tarda serata, per via...

    Diari di viaggio
    vacanze in crociera 2

    Vacanze in crociera 2

    Eccomi, ora racconto la prima crociera (e forse non sarà l'ultima!). Ero molto scettica sulla formula crociera, ma ero troppo attirata...

    Diari di viaggio
    la più bella di aruba

    La più bella di Aruba

    Viaggio: “La più bella di Aruba”. Martedì 7 gennaio 2014 Johnny:La partenza per Aruba è da Milano Malpensa alle ore 21.00...

    Diari di viaggio
    curacao: consigli per una vacanza piena di colore

    Curacao: consigli per una vacanza piena di colore

    Curacao e' una meta facile per il turismo fai da te. Offre bel tempo garantito tutto l'anno (fuori dal hurricane belt), giornate di 12 ore...

    Diari di viaggio
    curaçao top destination

    Curaçao top destination

    Scegliamo Curaçao fra le tante più famose destinazioni caraibiche alla ricerca di un’isola ancora non scoperta dal turismo di massa,...

    Video Itinerari