Port antonio parrish of portland

Dopo anni, finalmente decidiamo di fare una vacanza al caldo d' inverno. breve summit di coppia per decidere dove andare......messico?, cuba? , costarica?...poi finalmente l' accordo...si va in jamaica. prendiamo armi e bagagli e dopo 11 ore di volo alle ...

  • di fiubo
    pubblicato il
  • Partenza il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: 3500
 

Dopo anni, finalmente decidiamo di fare una vacanza al caldo d' inverno.

Breve summit di coppia per decidere dove andare...Messico?, cuba? , costarica?...Poi finalmente l' accordo...Si va in jamaica.

Prendiamo armi e bagagli e dopo 11 ore di volo alle ore 23 locali eccoci a kingston.

All' uscita dell' aereoporto ci aspetta pity,il nostro personal driver,mandatoci da maria carla padrona della guest house drapers san dove passeremo una settimana fantastica.

Il caldo e' opprimente e l' umidita' alle stelle.

Curiosi come scimmie guardiamo fuori dal finestrino la periferia di kingston, quello che vediamo e' tanta miseria,baracchini a meta' tra la mini discoteca e il baretto ,capre e cani in mezzo alle strade,chiese improvvisate sotto a tendoni con persone che cantano e pregano,fiumiciattoli e ruscelli di ignota provenienza che attraversano l' asfalto,bella musica sparata ovunque,fuocherelli al lato delle strade (paragonabili alle nostre piste da cross).Pity e' simpatico...Si vede che e' una persona innamorata della sua terra,chiacchera, spiega,si meraviglia che parliamo un buon inglese,guida ad una certa velocita' e nel frattempo e' impegnato a conversare con la faccia girata verso di me', a schivare le buche e i cani randagi e a salutare con poderose clacsonate praticamente tutti,naturalmente l' autoradio e' accesa e trasmette il mitico bob...Fimalmente in jamaica.

Prendiamo posto nella nostra rasta room e ci incorporiamo al letto stremati.

Sveglia alle 6 per il fuso,e' la prima volta che ci guardiamo in torno per bene ,visto l' arrivo di notte.

Il verde e' accecante piu' che i caraibi sembra il borneo,giungla lussureggiante ovunque,farfalle grosse come passeri,colibri',e cani sciolti in giro...Pero' tranquillissimi e coccolosi.

Ci rendiamo conto che qui' la globalizzazione non e' ancora arrivata praticamente subito quando andiamo a comprare le sigarette,che qui' sono di due tipi:con filtro o senza,io ho ingenuamente chiesto un pacchetto di camel,e il ragazzo che avevo di fronte ha fatto una risatina...

I prodotti jamaicani sono eccellenti,birra, succhi di frutta,biscotti,snack,tutto buonissimo.

La way of life jamaicana ci piace fin da subito,molta tranquillita',molto rilassamento,molta musica.

Non sembra che gli interessi che tu sei un turista e gli porti dei soldi,non fanno immediatamente baracca insieme a te come succede in messico e nei caraibi di lingua spagnola,il loro rispetto te lo devi un po' conquistare..Insomma devi dimostrargli che non sei un cazzone e dopo ..Evrithing gonna be alright.

Questo e' un popolo che in un passato non troppo lontano ha preso parecchie bastonate da noi bianchi e loro ,a mio personale avviso,non se lo sono dimenticato proprio per niente, le ferite non sono ancora rimarginate del tutto. lo sguardo che incrocio nelle persone che incontro e' fiero e curioso allo stesso tempo.

Prima di partire tutti mi dicevano: stai in occhio in jamaica che loro sono razzisti nei confronti dei bianchi!!!! sinceramente mi sembra una gran cazzata.

Noi turisti che abbiamo i soldi siamo abituati al fatto che appena andiamo in un paese "sottosviluppato",tutti ci srotolino i tappeti di velluto rosso,e ci facciano larghi sorrisoni,e visto che qui' avviene con meno frequenza , ecco che subito diciamo razzisti di qua',razzisti di la'.

Questo popolo cosi' fiero e coraggioso ci piace proprio...E poi soffermandoci a pensare un attimo ...Il loro sguardo non e' tanto diverso da quello che i miei nonni riservano ai tedeschi quando vengono in ferie da noi in romagna, perche' neanche loro si sono dimenticati quello che i "crucchi" gli hanno fatto in tempo di guerra ...Ma stiamo divagando,torniamo in jamaica

  • 1739 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social