Amburgo e le città anseatiche

Quest'anno i soliti quattro (Riccardo, Susanna, Dionisio e Marilena) hanno deciso di passare la settimana di vacanze assieme in Germania. Così carta stradale alla mano abbiamo costruito il nostro viaggio. 13 agosto Udine - Klagenfurt - Amburgo Partenza da Klagenfurt ...

  • di RICKY46
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Quest'anno i soliti quattro (Riccardo, Susanna, Dionisio e Marilena) hanno deciso di passare la settimana di vacanze assieme in Germania. Così carta stradale alla mano abbiamo costruito il nostro viaggio. 13 agosto Udine - Klagenfurt - Amburgo Partenza da Klagenfurt (per evitare tutto il traffico autostradale verso Venezia) con TUJfly con 200 €uro cadauno e destinazione Amburgo. Volo perfetto e arrivo nel primo pomeriggio con pernottamento all'hotel Ibis Alster che si è rivelato ottimo per qualità, prezzo e distanza dal centro. Ci dedichiamo subito alla visita della città costeggiando per circa un chilometro a piedi i laghi Aussenalster e Binnenalster arrivando in breve al centro dove visitiamo il Rathaus e la Altenbanhof (punto di riferimento per i nostri futuri spostamenti). Sono poche le costruzioni scampate alla distruzione della guerra fra le quali il campanile della St. Nikolai Kirche sul quale saliamo con un veloce ascensore per dominare il panorama della città. La ricerca di un locale per la cena ci porta, su indicazione della nostra Lonely, al ristorante Turnhalle Sant Georg dove abbiamo mangiato discretamente spendendo circa 100 €uro in quattro. 14 agosto.

Amburgo Dopo colazione siamo andati alla Altenbanhof dove ci hanno indicato la partenza del bus 36 (quasi di fronte alla stazione) per Blanchenese, ex villaggio di pescatori ed oggi zona residenziale di Amburgo. Nel viaggio di ritorno scendiamo nel quartiere St. Pauli. A piedi raggiugiamo il Landungsbruken da dove partono le numerose crociere lungo il fiume Elba, ma noi ci imbarchiamo sul traghetto di linea n° 62 e con € 1,80 facciamo tutto il ring del porto con le villette e le spiagge sul lato destro ed il grande porto commerciale sulla riva opposta. Per il pranzo approfittiamo di uno dei tipici localini che offrono a prezzi modici del buon pesce. Subito ad ovest dei pontili di attracco di St. Pauli sorge una struttura grigia che è l'ingresso del St. Pauli Elbtunnel, una galleria lunga 400 metri che passa sotto il fiume costruita nel 1911. Bella, interessante e da non perdere! Attraversiamo poi a piedi la Reeperbahn, il quartiere a luci rosse di Amburgo. Visto di giorno ci ha lasciato un po' perplessi. Rientriamo sempre con l'autobus n° 36 alla Altenbahnof dove acquistiamo i biglietto per il treno che l'indomani ci porterà a Lubecca. Ceniamo alla Groninger Hamburg - splendida birreria tipica in Willy Brandt Strasse 47 - con un immenso tagliere composto da cinque tipi di carne e patate annaffiato da ottima birra. Totale 83 €uro per quattro.

15 agosto.

Amburgo - Lubecca Il nostro treno parte alle 9.11 (puntuale, ovvio siamo in Germania!) e dopo 45 minuti arriviamo a destinazione. Il nostro IBIS è vicino e così lo raggiungiamo a piedi. Il primo impatto lo abbiamo con la storica Holstentor (porta d'ingresso alla città) costituita da due splendide torri cilindriche di mattoni rossi unite da un frontone a gradoni che ha un che di fiabesco come gli ex magazzini del sale accanto. Anche quì per vedere il panorama saliamo sul campanile della Petrikirke. La vista è stupenda, Lubecca, centro della potente lega anseatica, è costruita su un'isola ed il fiume Trave le fa da cintura. Unica stonatura la modernissima costruzione eretta accanto alla piazza del Rathaus, considerato uno dei palazzi municipali più belli della Germania. Non perdetevi gli stretti passaggi pedonali (gange) ed i cortili (hofe) fra le casette costruite per gli artigiano nel Medioevo. Pranziamo alla Keller Rathaus (cantina del Municipio) suggestivo locale che consigliamo. Tutto il pomeriggio è dedicato alla scoperta della città con le sue torri e porte d'ingresso conservate perfettamente. Da non perdere il Cafe Niederegger, tempio del marzapane. Ceniamo al Schiffergesellschatt, palazzo della Corporazione dei Marinai. Piatti con abbinamenti strani, ma il locale merita senz'altro una visita

  • 27036 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social