Lyone e provenza

DIARIO DI VIAGGIO LYONE E PROVENZA Un Viaggio di Clementina e Paola Eccoci pronte per un nuovo viaggio, questa volta la Francia del Sud. Siamo io (cioè Paola) e Clementina. Non è il primo viaggio ON THE ROAD che facciamo ...

  • di paola73
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

DIARIO DI VIAGGIO LYONE E PROVENZA Un Viaggio di Clementina e Paola Eccoci pronte per un nuovo viaggio, questa volta la Francia del Sud. Siamo io (cioè Paola) e Clementina. Non è il primo viaggio ON THE ROAD che facciamo ma è la prima volta che lo affrontiamo noi due da sole, una sorta di sfida. L’idea iniziale è di arrivare a Lyone e poi scendere fin sulla costa, toccare Montecarlo, Nizza, Cannes e poi risalire verso Aix en Provence, Avignone e tornare da Grenoble in Italia, naturalmente toccando i deliziosi paesini della Provenza ... Ma ... 11/08/2007 Si parte da Roma Ciampino con volo Easy Jet costo del volo euro 78,74 a persona. Partiamo con mezz’ora di ritardo e arriviamo alle 13.35 a Lyone. Recuperiamo i bagagli in tempi record, solo 10-15 minuti di attesa. Prendiamo l’autobus della compagnia Satobus, costo biglietto euro 8,60 che in mezz’ora ci porta al centro di Lyone, scendiamo alla Gare Perrache e da qui prendiamo la metropolitana e dopo 2 fermate arriviamo a Place Bellecour dove si trova l’Hotel che abbiamo prenotato dall’Italia con Booking.Com, ormai più volte sperimentato e collaudato, si è dimostrato affidabile e conveniente come prezzi. Costo dell’Hotel Bayard Bellecour 1 camera doppia euro 59,00 a notte senza colazione. L’Hotel non è proprio bellissimo, però è pulito, abbastanza confortevole, ed è centralissimo con la fermata della metropolitana a due passi ed è a due passi a piedi anche dalla funicolare che porta alla zona più alta di Lyone e alla zona di Saint Jean dove ci sono locali, ristoranti e negozi. Sulla piazza, inoltre, proprio davanti l’Hotel c’è l’ufficio turistico che organizza anche visite guidate della città però solo in francese e in inglese. Ci fermiamo in albergo solo 10 minuti, ci mettiamo subito in marcia alla scoperta della città. Prima tappa all’ufficio turistico per prendere una cartina della città e per qualche informazione. Pranzo, alle 16.30, da Mc che si trova proprio sulla piazza. Dopo pranzo ci dirigiamo verso il quartiere di Saint Jean prendiamo la funicolare per arrivare in cima alla collina e visitare la Cattedrale di Notre Dame de Faurviere. Dalla terrazza che fiancheggia la cattedrale si gode di una bellissima vista sulla città, sui suoi tetti rossi e sui due fiumi che la bagnano: la Soana e la Rhone. Ripresa la funicolare e lasciata la collina di Faurviere ci dedichiamo alle stradine ed ai vicoli del quartiere di Saint Jean. Molto carino questo quartiere e anche la Cattedrale di Saint Jean è molto bella, l’interno in stile gotico con belle vetrate ed un bell’orologio astronomico. Verso le 20.00 torniamo in albergo per una doccia e per poi uscire di nuovo per cena, ma alla fine la stanchezza vince, quindi decidiamo di andarcene a nanna.

12/08/2007 Sveglia e subito in marcia, prima di tutto colazione in un bar vicino l’Hotel, 2 cornetti, 1 caffè e un cappuccino euro 8,60 ... pensiamo subito che sia un po’ caro ... scopriremo presto che è così un po’ ovunque. Dopo colazione prendiamo la metropolitana per andare nel quartiere Croiz Rousse, la mia guida Lonely non ne parla male, è il quartiere dove dovrebbero essere rimasti esempi dei vecchi laboratori di seta ... noi forse siamo state poco attente ma non li abbiamo visti. In compenso in questo quartiere c’è il secondo mercato all’aperto di Lyone e questo si è stata una vera scoperta. E’ un mercato alimentare e si susseguono banchi di frutta e verdura tutta esposta con una precisione e un’attenzione mai vista, a piramide o dentro ciotole di plastica o di alluminio. E poi furgoncini che vendono polli allo spiedo, banchi di formaggi e salami ... insomma una tentazione incredibile ... ma i prezzi ci hanno spaventate. Se anche a Lyone si fa la spesa al mercato per risparmiare, come da noi, non oso immaginare quanto si può spendere nei negozi. Altra cosa molto carina, che non mi è capitato di vedere in nessun altro posto, è che tutti vanno a fare la spesa con i cesti di vimini. Per tornare al centro di Lyone, decidiamo di scendere a piedi percorrendo una discesa/scalinata dove ci sono molti negozi di artigiani che, visto che è domenica, sono tutti chiusi. La nostra discesa ci porta a Place des Ferraux, dove c’è l’Hotel de Ville. La piazza è veramente graziosa, al centro c’è la fontana dei fiumi e su tutta la piazza si susseguono delle fontanelle a terra, praticamente degli zampilli d’acqua che escono direttamente dal pavimento della piazza. La piazza è circondata da palazzi molto belli e noi ci sediamo a terra in mezzo agli zampilli d’acqua e ci godiamo con calma il sole. Pranziamo in un locale tipo fast food, che si trova proprio sulla piazza, a base di panini giganti costo euro 15,00 e poi al bar per due caffè. Dopo il caffè torniamo a prendere la funicolare per tornare sulla collina di Faurviere perché ieri non siamo riuscite a visitare l’osservatorio .. Ma non ci riusciamo neanche questa volta. Quindi ci dirigiamo al teatro gallo-romano che si trova lì vicino ... non è un granchè, è stato praticamente tutto restaurato. Mentre ci rilassiamo, sdraiate sul prato, all’ombra di un albero Memy, leggendo la guida scopre che a Lyone c’è un grande parco, con annesso zoo aperto fino a tardi e gratuito e quindi decidiamo di andarci. Il parco è grande e ben tenuto, ci sono anche molti animali

  • 5091 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social