Fortaleza da scoprire

La scoperta di una piccola porzione del territorio verdeoro: lo stato del Cearà-Fortaleza

  • di supermony
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Circa 2 anni fa ho fatto la mia prima esperienza "transatlantica": avevo 21 anni e tanta voglia di visitare un Paese che mi ha sempre affascinata,così io e la mia amica Alessandra ci siamo fatte attrarre da questa meta,forti anche del fatto che un'altra nostra amica,essendoci già stata un paio di volte e avendo anche un'amica brasiliana che vive in Italia,ma che affitta la propria casa in Brasile,abbiamo colto la palla al balzo e siamo partite alla volta dello stato del Cearà,per l'esattezza a Fortaleza!In un agenzia abbiamo prenotato il nostro volo circa 2 mesi prima spendendo 800 euro con assicurazione(ma consiglio a chi vuol partire,di prenotare anche all'ultimo minuto perchè si trovano offerte moooolto più convenienti).Dopo 13 ore di volo con partenza alla Malpensa,siamo arrivate a Fortaleza;là ci aspettavano Pedro e Junior,2 ragazzi che noi non conoscevamo,ma a cui la nostra amica dall'Italia ci affidava.Una volta preso il taxi siamo giunte alla nostra casa,una casa normale nella quale abitava la ragazza brasiliana che ora vive in Italia.Si arrivava percorrendo una salita tipo quelle di San Francisco,ripide di cui non vedi cosa c'è alla fine di essa.La casa era molto bella e per il nostro soggiorno di 15 giorni io e la mia amica abbiamo speso a testa 200 euro.La porta d'ingresso era protetta da una cancellata in ferro e spesso la sera davanti ad essa,gente brasiliana accendeva una piccola griglia e faceva dei churrasco(spiedini di carne do sol,tipica brasiliana)e cantava in allegria e armonia.Davanti alla"nostra"casa c'era una piazzetta dove il giovedì c'era il mercato,un'a piccola casetta divisa in 4 dove in ognuna c'era una piccola attività culiniaria:una cucinava la Tapioca da gustare con il caffè,una faceva delle pastelle salate,uno era una cervezeria e l'altro,quello del nostro nuovo amico Junior,faceva ottimi sandwiches da gustare con una Brama o un'Antartica(birre locali).

Dietro a questa piccola costruzione c'era una chiesa che ogni mattina ci svegliava dolcemente con i canti gospel del coro della parrocchia.

Il primo giorno ci siamo svegliate di buon ora,abbiamo fatto colazione con un caffè in un barettino attaccato alla"nostra"casa,poi siamo andate al"Pan de acucar"(supermarket)a rifornire la nostra dispensa:succhi freschi alla papaya,alla barbabietola..pane caldo, latte, zucchero, cocacola e... Uova di quaglia,p iccole,ma davvero molto gustose!!Dopo aver sistemato il tutto siamo scese sulla Breira mar,proprio sotto alla nostra discesa di San francisco:una via molto lunga e grande,alla nostra destra l'oceano e spiagge molto grandi con baracche tipiche dove fermarsi a gustare qualcosa,alla sinistra immensi alberghi che fanno da contrasto ai colori della gente brasiliana che,volendo,ti ospitano con circa 25 euro al giorno.La nostra giornata la passavamo con il nostro amico Pedro,se posso permettermi di fare un'osservazione e di dare un consiglio dico che il Brasile(Fortaleza in questo caso)è meglio visitarla con una persona del posto..senza Pedro,2 ragazze come noi non so come avrebbero fatto:i ragazzini e molta gente povera,non si fa molti scrupoli ed sono capaci di rubarti qualunque cosa,forti del fatto che lì davvero non hanno nè possiedono nulla;noi infatti ci vestivamo tipiche da spiaggia e,come fanno tutti i brasiliani,salviettone e dico solo quello,sulle spalle pronto da stendere sulla sabbia.Andavamo poi tutti e 3 in una baracca(la nostra preferita era la baracca del japan nella quale lavoravano Marta,una ragazza molto simpatica e Louis,un uomo che faceva una caipirinà davvero unica!!)

  • 13281 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, , ,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social