Il Viaggio di Nozze da sempre sognato: il meglio di Argentina e Brasile fai da te!

Il nostro itinerario nel dettaglio, con attrazioni, escursioni, ristoranti ma soprattutto dettagliati consigli pratici per organizzare il vostro Viaggio in totale autonomia.
 
Partenza il: 28/11/2019
Ritorno il: 21/12/2019
Viaggiatori: 2
Spesa: 4000 €

Da sempre Viaggiatori e non Turisti fai da te, in occasione del Viaggio di Nozze abbiamo pensato di sfruttare la nostra Esperienza sul campo per provare ad organizzare tutto in autonomia e visitare per la prima volta il Sud America. Avevamo circa 20 giorni a disposizione e il sogno di vedere “il meglio” dei due giganti latino-americani, con un itinerario che fosse ritmato ma non eccessivamente stressante.

A partire dall’estate 2018 iniziamo a condurre i nostri studi sul campo, e iniziamo con il decidere il periodo: Estate tutta la vita! (in modo da poterne vivere 2 nel corso dell’anno 2019, visto che il continente australe, come ben noto, ha le stagioni invertite rispetto alle nostre). Immaginiamo quindi il periodo, alta stagione ma non troppa.. Dicembre, mese perfetto.

Ottenuti i permessi a lavoro per il congedo matrimoniale, a partire da Gennaio 2019 – già delineato un itinerario di spostamento nei minimi dettagli – decidiamo di prenotare tutti gli aerei e gli alberghi che avevamo precedentemente già scelto.

Visiteremo Buenos Aires – El Calafate (con escursione al Perito Moreno) – Ushuaia (con escursione al Parco Terra del Fuego e Isla dei Pinguini) – Iguazu (Cascate lato Argentina e lato Brasile) – Salvador de Bahia e Rio de Janeiro, tutto in 23 giorni.

Prima di iniziare le descrizioni di tappe, escursioni, hotel, ristoranti però, alcuni consigli pratici che ci sentiamo di condividere con voi.

Visti: Non necessari. In Argentina e in Brasile gli Italiani possono entrare con il solo Passaporto con validità residua 6 mesi. I funzionari della dogana sono gentili e discreti. Attenzione quando passate i confini con i valichi di terra (specie ad Iguazu): ricordatevi di farvi timbrare il passaporto in entrata ed in uscita onde evitare casini con le autorità.

Valuta: Al momento della nostra visita (Dicembre 2019) l’Argentina viveva una forte crisi valutaria e una fortissima svalutazione della moneta (cambio medio 1 Euro 70 ARS, con punte di 74 ARS). Se andrete a Buenos Aires, vi consiglio di non affidarvi assolutamente ai cambiavalute che troverete ad ogni centimetro di Calle Florida (in pieno centro a Buenos Aires) ma di cambiare esclusivamente nei cambiavalute autorizzati. I migliori sono nel quartiere Palermo, ne ricordo uno a Av. Santa Fe’ 2000 (cambiava 1 a 74). Ad Ushuaia invece i cambi offerti sono meno fluttuanti, il migliore e’su Av. Rivadavia, una traversa della centralissima Av. San Martin.

In Brasile invece il cambio e’ molto piu’ stabile, mediamente 1 Euro 4.25 Reais con punte di 4.30. Anche qui cambiate solo da autorizzati.

Carte di Credito: Accettate praticamente ovunque, e da chiunque. Vi consiglio di usare il cash per i piccoli pagamenti (biglietti trasporti pubblici, mance, piccoli acquisti) e le carte per ristoranti e hotels. Personalmente ero convinto che avremmo fatto fatica a vederle accettate e ci eravamo mossi con una buona scorta di contanti, pensate alla sorpresa nel vedere che anche gli ambulanti del quartiere La Boca o quelli di Copacabana a Rio accettano i pagamenti con carta, e per di più anche per importi irrisori (1 o 2 euro!!!).

Comunicazioni con l’Italia: In Argentina e Brasile sono disponibili reti GSM che supportano tranquillamente i ns telefoni cellulari, ma attenzione, chiamate, sms e internet con le ns SIM sono da salasso. Abbiamo aggirato facilmente l’ostacolo: tutti gli hotel, i ristoranti, i bar/birrerie dispongono della rete Wifi e la password viene concessa a tutti gli ospiti in modo quasi automatico. Potrete cosi’ chiamate a casa tramite Whatsapp (le connessioni sono eccellenti, parlavamo in modo fluido e chiaro) e programmare gli itinerari dei giorni successivi mentre attendete la vostra cena. Addirittura il Wifi gratis e’ concesso anche nei parchi nazionali… abbiamo videochiamato i nostri migliori amici in diretta sotto le Cascate dell’Iguazu! In conclusione, risparmiate i soldi delle offerte estero, non sono necessarie.

Trasporti fra le varie tappe: I Voli intercontinentali sono stati scelti a Gennaio, provando a partire da Napoli e non da Roma. Abbiamo scelto Iberia, con scalo a Madrid. All’andata volo con il nuovissimo A350, un viaggio perfetto. Volo di 12 ore dove siamo riusciti anche a dormire un bel po’. Ritorno da Rio con un A330, meno confortevole ma cmq buono. Per i voli interni, le distanze in Argentina e in Brasile sono immense, difficilmente comprensibili anche per chi ha viaggiato molto in Europa. La nostra scelta di ottimizzare gli spostamenti per vedere quante più cose possibili ha portato a fare scelte senza pensarci due volte: aerei tutta la vita! Sono comodi, sicuri, puntuali (mai un ritardo con 9 spostamenti in due settimane) e a mio parere anche economici, specie se prenotati come noi 11 mesi prima.

In Argentina abbiamo scelto Aerolineas Argentinas, che serve tutte le citta’ principali. In Brasile abbiamo scelto LATAM e GOL, due compagnie low cost ma con servizio a mio parere eccellente.

Ho letto di turisti che si organizzano con i bus a lunga percorrenza, risparmiano anche parecchio ma si sobbarcano 18/24 ore di bus per ogni tappa (pur riferendo che gli autobus sono confortevoli e hanno servizio tipo aerei intercontinentali, con pasti e intrattenimento a bordo). Onestamente, non abbiamo proprio preso in considerazione questa ipotesi.

Transfer da e per gli Aeroporti: Essendo in viaggio di nozze, volevamo star comodi e con valigioni pesanti più di 20 km questa volta avevamo deciso, solo taxi negli spostamenti! Diciamo che non avrete alcun problema, argentini e brasiliani sono ben attrezzati per accogliervi al vostro arrivo. Ad Ezeiza c’e’ il taxi ufficiale (www.taxiezeiza.com) prenotatile anche dall’Italia e pagabile anche in euro, negli altri aeroporti ci sono taxi ufficiali e noleggi con conducenti, i primi ovviamente un po’ piu’ cari. Postero’ dopo i numeri di cell/whatsapp di alcuni gentilissimi conducenti che abbiamo incontrati, alcuni come Marcelo ad Iguazu con cui abbiamo organizzato una 4 giorni esclusiva, e’ stato gentilissimo e premuroso, nonché molto economico per i ns standard.

Trasporti cittadini: A Buenos Aires e Rio abbiamo ovviamente visitato le città facendo ricorso ai mezzi pubblici. Inizialmente ero scettico, e pensavo a quella famosa frase di Papa Francesco che diceva che quando era Vescovo di Buenos Aires si muoveva con i mezzi pubblici. Ovviamente ora ho capito il perché. La rete metropolitana e la rete dei bus funziona alla perfezione e con una frequenza da far impallidire le principali metropoli mondiali. La rete metro e’ composta da 5 linee, funzionante, pulita, efficace, ma e’ la rete bus il vero fiore all’occhiello: centinaia di linee che coprono capillarmente la città da nord a sud (e parliamo, territorio urbano di BA, di parecchie decine di km) con una frequenza da paura… max 2-3 minuti di attesa. Gli autobus sono gestiti da tante piccole società private (ognuna ha in appalto una o più linee cittadine) e ne gestisce il funzionamento (vedrete quindi bus colorati in vario modo, non tutti uguali, ma tutti efficientissimi, penso alla linea 10 o alla 17 per la Boca, la 39 per Palermo, la 12…) Per prendere i bus, comprate subito la carta ricaricabile SUBTE (ci sono decine di negozietti ad ogni angolo, o distributori automatici, per ricaricare gli importi), costa 100 ARS e la potrete tenere per ricordo.



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Argentina
    Diari di viaggio
    argentina e cile

    Argentina e Cile

    Arriviamo a Buenos Aires in mattinata presto, rinfrescatina in albergo e passeggiata nel quartiere di Sant’Erasmo, pranzo veloce e...

    Diari di viaggio
    alla scoperta della terra guarani, della foresta amazzonica e delle famose cascate dell’iguazù

    Alla scoperta della terra Guarani, della foresta amazzonica e delle famose cascate dell’Iguazù

    Viaggio spettacolare alle cascate del Iguazù. Partenza in macchina dall’Uruguay 1300 km in un paio di giorni per arrivare a questo posto...

    Diari di viaggio
    tre grandi viaggi che si possono fare in 10 giorni di provati da noi! - argentina

    Tre grandi viaggi che si possono fare in 10 giorni di provati da noi! – Argentina

    È l’occasione per ritrovare una carissima amica argentina - che già ero andata a trovare molto tempo fa - e di vedere finalmente uno...

    Diari di viaggio
    patagonia e iguazù, la bellezza del sudamerica

    Patagonia e Iguazù, la bellezza del sudamerica

    Racconterò il nostro viaggio (febbraio 2020, 7 persone, poco prima dell'emergenza coronavirus in Italia/Europa) in Patagonia, con aggiunta...

    Diari di viaggio
    il viaggio di nozze da sempre sognato: il meglio di argentina e brasile fai da te!

    Il Viaggio di Nozze da sempre sognato: il meglio di Argentina e Brasile fai da te!

    Da sempre Viaggiatori e non Turisti fai da te, in occasione del Viaggio di Nozze abbiamo pensato di sfruttare la nostra Esperienza sul...

    Diari di viaggio
    argentina fai da te

    Argentina “Fai da Te”

    Sono uno che considera il piccolo intoppo o l’improvvisazione sul posto parte integrante del fascino di un viaggio, per cui quando mi...

    Diari di viaggio
    argentina e cile fai da te in sei settimane tutto in macchina

    Argentina e Cile fai da te in sei settimane tutto in macchina

    particolare e caratteristico di questa zona. Visita alla distilleria Pisquera AbA. Pranzo al ristorante Donde Martita, famoso per le...

    Diari di viaggio
    massimo e florence in argentina

    Massimo e Florence in Argentina

    nero, l’Oca di Magellano, lo zafferano meridionale, ecc. La traversata arriva fino al Faro Les Eclaireurs, piazzato su uno degli isolotti...

    Diari di viaggio
    argentina insolita: la puna e le cascate di iguazù

    Argentina insolita: La Puna e le Cascate di Iguazù

    La Puna, chi è costei? E’ una regione super naturale che trova collocazione nella parte settentrionale dell’Argentina nelle Ande...

    Diari di viaggio
    puna argentina, un altopiano andino dalle mille sfaccettature

    Puna Argentina, un altopiano andino dalle mille sfaccettature

    Il mio primo viaggio con avventure nel mondo. Il mio primo viaggio, non di lavoro, al di fuori dell'Europa: Argentina. In particolare il...