In Danimarca fra mare e campagna

Agosto 2006 partecipanti: Chicco ,Stefania e Pierino. Durata viaggio: 9 gg (dall’8 al 17 agosto) Elementi fondamentali: lonely planet DANIMARCA – cartina stradale della Danimarca – city book su Copenaghen (la lonely planet è un po’ scarsina in merito alle ...

  • di La Redazione
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
 

Agosto 2006 partecipanti: Chicco ,Stefania e Pierino.

Durata viaggio: 9 gg (dall’8 al 17 agosto) Elementi fondamentali: lonely planet DANIMARCA – cartina stradale della Danimarca – city book su Copenaghen (la lonely planet è un po’ scarsina in merito alle descrizioni di monumenti e particolari interni) – giacca antivento e antipioggia – utilizzo maniacale dei tourist information office danesi 8 agosto partiamo da Napoli in direzione roma ciampino. Abbiamo prenotato due settimane fa un volo a/r della sterling airlines sul sito della compagnia (www.Sterling.Dk).

Partiamo in perfetto orario alla volta di Copenaghen.

Arriviamo alle 16.10 e dopo un po’ di attesa alla sala bagagli (ne abbiamo approfittato per fare il cambio di valuta nella stessa sala), ci dirigiamo ai treni. Le indicazioni sono eccellenti: in 5 minuti si arriva alla biglietteria: ticket per central station kobenhavn e in 12 minuti siamo nella capitale. La stazione è frontale al parco Tivoli (un parco divertimenti + villa comunale dove all’interno si trova di tutto, dal ristorante al lago con barchette per i bimbi, ai cavalli ...); abbiamo prenotato un hotel 3 stelle al centro (hotel Richmond, ve lo sconsiglio per il costo spropositato, è stato un rimedio di fortuna che può essere tranquillamente evitato cercando per tempo un b&b su internet). Pochi minuti e siamo in strada, direzione Radhuspladsen (piazza del municipio): il Palazzo è nei colori tipici che ritroveremo in tutte le piazze principali delle città che abbiamo visitato, rosso mattone con i particolari colore oro.

La piazza è gremita di turisti, biciclette, chioschi che vendono birra e hot dog, artisti di strada.

Ci dirigiamo verso lo Stroget, il corso principale di CPH; ovviamente stracolmo di negozi d’abbigliamento dal casual alle griffe, fast food, caffè ( per essere sicuri di trovare un caffè grossomodo simile a quello italiano, vi consiglio la catena Baresso). La città è veramente troppo commerciale e a dire la verità non ci ha fatto una prima impressione positiva.

Ci cambia la prospettiva appena arrivati alla piazza Kongens Nytorv, bella, ben illuminata e con una mostra fotografica su un lato della piazza a disposizione dei turisti.

Da una strada che sbocca sulla Kongens N. Si arriva al Nihavn il canale più famoso della capitale: barche di varie misure e di epoca diverse su entrambi i lati e una serie infinita di localini la contornano.

Ci lasciamo consigliare dalla nostra sacra guida: ceniamo al Cape Horn, preferiamo l’interno molto suggestivo e ben arredato. Mangiamo benissimo a base di pesce (ottimo il salmone grigliato), paghiamo abbastanza , ma è il primo giorno e va bene tutto. Un salto al drugstore Seven Eleven (Copenaghen è tappezzata di questi negozi aperti 24h, molto utili per organizzarsi una prima colazione quando non è inclusa nel pacchetto dell’albergo, come nel caso nostro).

9 agosto Nei pressi della central station (reventlowsgade) c’è la cooperativa che fitta biciclette (Cop Cycler).

Prendiamo le bici compreso il sediolino per piero per 24 h (paghi le bici più una cauzione anche con visa card) decidiamo un itinerario per CPH; una giornata e mezzo è sufficiente per vedere Copenaghen e se hai le biciclette, non servono metro e bus per spostarti.

Ci dirigiamo verso lo Slotsholmen, l’area storica al centro della città (sede dell’attuale parlamento danese) dove si trova l’omonimo castello della città e l’omonima chiesa; visitiamo i sotterranei del castello che nascondono le rovine dei due precedenti castelli su cui poggia quello esistente e la sala di cerimonie dei monarchi passati

  • 6308 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social