Colombia non è solo San Andrés

Vivo da 4 anni in Colombia, a Bogotá per la precisione. Ho passato due anni con una ONG internazionale di difesa dei diritti umani, mentre adesso lavoro nel campo della cooperazione allo sviluppo. In questi anni hi avuto la possibilità, ...

 

Vivo da 4 anni in Colombia, a Bogotá per la precisione. Ho passato due anni con una ONG internazionale di difesa dei diritti umani, mentre adesso lavoro nel campo della cooperazione allo sviluppo.

In questi anni hi avuto la possibilità, ed anche il privilegio, di poter visitare zone della Colombia totalmente escluse dai tragitti classici del turismo: potrei citare la selva del Bajo Atrato nel departamento del Chocó; la Comunidad de Paz de San José de Apartadó nell’Urabá antioqueño; la strada tra Arauca e Saravena nel departamento di Arauca; e un lungo eccetera.

Mi posso considerare fortunato, perché per me la Colombia non è solo Cartagena de Indias o l’arcipelago di San Andrés e Providencia...

Ho girato in lungo e in largo l’Equador, il Perú e la Bolivia. Ci sono milioni di turisti, con gli indiscutibili vantaggi ma anche e soprattutto i lati negativi.

La Colombia invece è un paese tutto sommato sconosciuto, misterioso e invitante.

Chi può permettersi di passare un tempo nella Colombia autentica e profonda, sarà ripagato dalla meraviglia dei suoi paesaggi e soprattutto dalla bellezza della sua gente.

La raccomando vivamente.

  • 472 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social