Maio isola affascinante

Sono appena tornato da una vacanza meravigliosa: ho visitato in lungo e largo con la mia MTB l'isola di Maio nell'arcipelago di Capoverde.Sono partito da Roma con un volo della TAP,come di solito faccio, e dopo una sosta di circa ...

  • di vincenzo mari
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: da solo
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Sono appena tornato da una vacanza meravigliosa: ho visitato in lungo e largo con la mia MTB l'isola di Maio nell'arcipelago di Capoverde.Sono partito da Roma con un volo della TAP,come di solito faccio, e dopo una sosta di circa 5 ore a Lisbona, volutamente scelta da me ,sono arrivato in nottata a Prai 8capitale di Capoverde) Mi sono fermato a Praia per 2 giorni e vi posso garantire che ho respirato veramente l'aria africana visitando il mercato di "Sucupira" e tutto il "Plateau" che lo racchiudeva.Dopo una breve visita a Cidade Velha,antica capitale ,e alla fortezza con una vista meravigliosa sull'oceano, ho ripreso il viaggio verso Maio , la mia meta. Mi sono imbarcato dal porto di Praia alle 7 del mattino sulla motonave "Sotavento" insieme ad una folla di Capoverdiani che trasportavano di tutto a bordo della nave: capre, pollame, maiali,frutta, ortaggi,riso,farina tutta merce che andava venduta nell'isola di Maio. Era uno spettacolo eccezionale. Mai avevo visto uno spettacolo del genere. L'allegria della gente faceva posto al disagio di qualcuno con la puzza al naso. Ero felice ,non avevo mai visto una cosa del genere. Per tutto il viaggio il bar(si fa per dire) della nave con una radio faceva ascoltare musica di Cabo e molti accenavano ,con successo ,a ballare il "funana". Dopo circa 2 ore di navigazione siama giunti all'isola di Maio. Maio e' uno spettacolo della natura. Le sue spiagge dorate ,il mare spaventosamente azzurro, i pesci che sono visibili a pochi metri di profondita', i pescatori che scaricano il pescato direttamente sulla spiaggia e la gente estremamente gentile e cordialefanno del capoluogo "Vila do Maio" una localita' dove non c'e' tempo, fuori dagli schemi , un paradiso per viverci sempre. A bordo della mia bici ho girato tutta l'isola visitando ,MORRO, con una spiaggia lunga 6 km completamente deserta, CALHETA, affascinante porto di pescatori di aragoste, MORRINHO , con le dune alte 20m e sembra di stare nel deserto e ,soprattutto, RIBERA DO JOAO che e' uno spettacolo: Il solco del fieme (ribera) scende direttamente sulla sabbia e racchiude una oasi con palme africane e la vegetazione spontanea rende questa posto un vero giardino che ti conduce al mare popolato di tartarughe che durante l'anno vanno a nidificare proprio su questa spiaggia. Mi sono fermato a Maio per 30 gg. Ma vi posso garantire sono ritornato in Italia con il rimpianto ma felice di aver visitato l'isola piu' bella, piu' africana,di tutto l'arcipelago di Capoverde. Lontana dal turismo di massa (per fortuna)e' un'isola per visite dai 15 gg. E ,anche se disagevole, il viaggio rappresenta un'occasione per stare insieme ai Capoverdiani, gente semplice, gentile, cordiale. Tornero' a Maio, non ci sono dubbi. Per Informazioni sulle modalita' del viaggio potete scrivermi in privato, saro' lieto di dare le dritte giuse. Salutoni!!!

  • 5917 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, ,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social