Dalle Alpi al Caucaso, SNOWBOARD TRIP, Bulgaria

Seconda parte del mio viaggio dalle Alpi al caucaso L'autobus che prendemmo da Istanbul, ci lasciò alle 4,30 del mattino a Plovdiv, in mezzo ad una strada senzasapere dov'eravamo, quanto lontano era il centro ma soprattutto dov'era la stazione. Sotto ...

  • di danielevella
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: da solo
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Seconda parte del mio viaggio dalle Alpi al caucaso L'autobus che prendemmo da Istanbul, ci lasciò alle 4,30 del mattino a Plovdiv, in mezzo ad una strada senzasapere dov'eravamo, quanto lontano era il centro ma soprattutto dov'era la stazione. Sotto lapiogerellina antipatica ci siamo messi in cammino. Esausti, infreddoliti e stanchi alle 10.00 riuscimmo aprendere un bus per lo spot di PAMPOROVO.

Arrivati a pamporovo nevicava, e nevicava, e nevicava. Scesi dall'autobus troviamo un maestro di sci locale e ci aiuta a trovare un hotel a poco prezzo. Si trovava ad una ventina di chilometri dalla stazione sciistica di pamporovo. Con la sua auto ci accompagnò. I monti Rodopi tra il buio e la neve non si vedevano. L'hotel era piccolo, economico e accogliente. Primadi crollare nei nostri letti ci siamo bevuti un bicchiere di vino nel piccolo ristorante dell'hotel per brindare al nostro arrivo in Bulgaria.

Al mattino pronti e freschi come delle rose ci prepariamo per la prima snowboardata in Bulgaria. Fuori continuava a nevicare. Con un'autobus locale arriviamo a Pamporovo. Mega colazione e via alla scoperta del primo spot bulgaro.

Dirk (l'olandese) era alle prime armi, Phill, Diane i due canadesi ed io via per al fresca di pamporovo. Diane da grande signora andava ogni tanto a passare un pò di tempo con Dirk, mentre Phill ed io non facevamo altro che entrare nella grande boscaglia di questi monti a sud della Bulgaria.

Siamo stati due giorni a Pamporovo sotto alla grande nevicata, in mezzo alla sua neve fresca e dentro al suo bellissimo bosco.

Dopo due giorni siamo partiti per Sofia, la città che avevo lasciato un mese fà. Tappa nella capitale per due notti e poi siamo tornati sulle montagne bulgare, questa volta alla scoperta di Bansko. Il centro sciistico più moderno della Bulgaria se non di tutta l'Europa dell'est. All'inizio della stagione passata, Alberto Tomba era statoil padrino della nuova Bansko.

Anche qui Phill ed io lasciammo dei bei track in neve fresca primadi tornare a Sofia e prendere il treno per arrivare a Bucarest.

A Pamporovo ci sono alcuni hotel con tutti i confort... Quello che io mai cerco se no un posto per dormire e basta. Lo skipass ha due prezzi almeno quando ci sono stato io nell'inverno 2004. Uno per i Bulgari e uno per i turisti era di circa 12 euro per i bulgari e una 20 per i turisti. Ma noi senza aprire bocca e arrivando lì con i soldi giusti del ticket per i bulgari siamo riusciti a risparmiare.

A Bansko al stessa cosa. Bansko è un resort molto moderno e il apesino è veramente caratteristico. I ristoranti costano pochissimo, ad una cena con musica dal vivo bulgara molto divertente e con un menù vegeteriano io ho speso 2,50 euro. Quindi anche se gli skipass costano cari... Il resto è veramente quasi gratuito.

Daniele al numero 3... Romania

  • 419 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social