Bellezza che incanta, ritmo che coinvolge, realtà

PROGRAMMA DI VIAGGIO Rio de Janeiro, Cascate Iguazu (Brasile e Argentina), Salvador Bahia, Pernabuco (Porto de Galinhas) Per chi ama la natura il Brasile rappresenta una tappa fondamentale. Vegetazione lussureggiante, foreste incontaminate, cascate maestose, spiagge bianche infinite. La varietà dei ...

  • di gregori72
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

PROGRAMMA DI VIAGGIO Rio de Janeiro, Cascate Iguazu (Brasile e Argentina), Salvador Bahia, Pernabuco (Porto de Galinhas) Per chi ama la natura il Brasile rappresenta una tappa fondamentale. Vegetazione lussureggiante, foreste incontaminate, cascate maestose, spiagge bianche infinite. La varietà dei luoghi da visitare, il calore e il folclore della sua gente, le città indimenticabili per bellezza e per emozioni, il sole caldo e splendente, l’esuberanza della natura, saranno i ricordi più indelebili di un viaggio in questo meraviglioso Paese. Il Brasile vi soprenderà ben oltre le più rosee aspettative, e finalmente riuscirete a comprendere il significato del termine "Saudade".

Rio de Janeiro Come ogni mattina appena sveglio mi affaccio alla finestra della mia camera: la vista su Copacabana a quest'ora del mattino sarà una delle tante cose che mi mancherà di questa città. E già ne sento nostalgia. L'infinita curva perfetta di sabbia bianca è ancora deserta e tranquilla; l'esatto opposto di ciò che sarà tra qualche ora, con le incessanti attività dei Carioca, lo scampanellio dei venditori di ogni cosa immaginabile, le partite di calcio e pallavolo sotto al sole cocente.

Ripenso a questi giorni fatti di emozioni indimenticabili, contrastanti...Emozioni forti.

Ogni cosa a Rio colpisce in modo indelebile. E lo fa senza mezzi termini. Perchè ciò che vedi te lo impone.

Emozioni di stupore nell'ammirare le bellezze paesaggistiche inimitabili di Rio dai suoi punti panoramici; paesaggi fatti di aspre montagne, colline di granito ricoperte da vegetazione tropicale (i morros) che spuntano ovunque sul territorio, circondati da una baia perfetta, da grattacieli che sembrano sottrarre spazio alla foresta.

Oppure per le sue interminabili spiagge bianche, della simpatica confusione della sua gente, dal colore della pelle che rende tutto più esotico, più sensuale.

E ancora dal differente modo di interpretare la vita, con allegria, ottimismo, anche quando la realtà delle cose spingerebbe a fare al contrario. I colori, i suoni, i profumi, i ritmi delle sue strade e dei suoi mercati. Qui basta una latta per creare ritmo, una chitarra e un tamburo per attirare gente che canta e balla in ogni angolo della strada o all'esterno di un bar, tra una cerveza, una caipirinha o una rinfrescante agua de coco.

Per finire con emozioni di tristezza per la realtà delle favelas, baracche che spesso iniziano proprio a fianco della abitazioni più lussuose, interi quartieri privi di comodità e infrastrutture, dove i bambini di strada devono sopravvivere facendosi largo tra la delinquenza.

Le favelas sono ovunque, sparse per la città. Sia che ti trovi sulla terrazza del tuo 4 stelle, o in cima al Corcovado, ovunque giri lo sguardo, c'è sempre una favela accanto alle meraviglie della città. Le si guarda con curiosità, come fosse un'attrazione turistica. Si scatta una foto.

Per noi la favela è questa, per molti rappresenta l'unica possibilità di sopravvivenza. Ma questa è Rio, e va presa così com'è, nelle sue bellezze e nelle sue tristi realtà. Forse sta proprio nel punto d'incontro tra questi due aspetti il segreto che tanto affascina e strega il visitatore. E i giorni passano, e ti accorgi che scivolano via troppo velocemente.

Perchè a Rio puoi restarci un giorno, e ti pentirai di non aver visto nulla.

Puoi restarci una settimana, e ti accorgerai che per capirla occorre molto più tempo.

Puoi restarci un anno, e forse la tua vita non sarà più la stessa.

Qui si parla di saudade, nostalgia, un concetto che solo chi ne ha assaporato l'essenza, anche solo per pochi attimi, può riuscire a comprendere

  • 2029 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social