Rio, Salvador, Pantanal: Brasile che spettacolo

PROGRAMMA DI VIAGGIO Rio de Janeiro, Pantanal, Bonito, Brasilia, Manaus, Salvador de Bahia. DURATA: 25 giorni 9 agosto Partenza da Roma Fiumicino alle ore 6:50. Arrivo a Rio de Janeiro alle 17:55. Abbiamo volato con la TAP (la compagnia di ...

  • di antartidea
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

PROGRAMMA DI VIAGGIO Rio de Janeiro, Pantanal, Bonito, Brasilia, Manaus, Salvador de Bahia.

DURATA: 25 giorni 9 agosto Partenza da Roma Fiumicino alle ore 6:50. Arrivo a Rio de Janeiro alle 17:55. Abbiamo volato con la TAP (la compagnia di bandiera portoghese), facendo scalo a Lisbona ed Oporto. Arrivati all'aeroporto Antònio Carlos Jobin, siamo riusciti a trovare, attraverso un ufficio di informazione turistica, un appartamento a Copacabana. Abbiamo preso, al prezzo di 5,50 R$ a persona, un bus che dall'aeroporto, passando per il centro, porta fino a Copacabana. L'appartamento è situato in Rua Pompeu Loreiro, 56. Molto semplice ed economico (50 R$ per notte), l'appartamento è situato in una zona centrale, a 200 m dalla spiaggia. 10 agosto Sveglia presto e subito pronti per un giro di Rio. Prima però ci rechiamo in Avenida Nossa Senhora de Copacabana, 371 e precisamente alla "Casa Universal", uno dei migliori banchi di cambio di Rio ( 1 euro= 2,75 R$ circa). Da lì prendiamo il primo bus diretto a Pao de Açucar. L'ingresso costa 30 R$ a testa, però vi assicuro ne vale la pena. La vista è meravigliosa: le spiagge di Copacabana e Ipanema, il Cristo Redentor ed anche molte favelas. Dopo un breve break consumato all'università brasiliana (facoltà di Economia, nelle vicinanze del Pao de Açucar), prendiamo il bus 583 diretti al Corcovado. Il modo migliore per salire fino alla cima è sicuramente il "trenino" che attraversa il Parque Nacional da Tijuca. Da lì si può godere una vista altrettanto meravigliosa: il Cristo Redendentor ed ai suoi piedi la splendida città di Rio. Tornati indietro con il trenino, giusto in tempo per l'ultima corsa (18:30), ci siamo recati al terminal dei bus (a circa 50 m dall'ingresso per il Corcovado). Al prezzo di 1,70 R$ per persona (prezzo medio per ogni corsa), abbiamo preso il primo bus per Copacabana. Non temete: i bus sono un mezzo molto tranquillo e parecchio usato dai turisti. Tornati a Copacabana, abbiamo cenato in un ristorante sulla spiaggia di nome Transa (precisamente all'incrocio tra Rua Barro de Ipanema con la Avenida Atlantica): con circa 20,00 R$ si mangiano degli ottimi piatti di pesce per due.

11 agosto Decidiamo di prenderci un pò di riposo: cosa c'è di meglio di una rilassante giornata trascorsa su una delle spiagge più conosciute di Rio? Partendo da Copacabana, facendo una piacevole passaggiata, ci rechiamo a Ipanema. Ci fermiamo al Posto 8 e, dopo esserci sistemati, iniziamo a prendere confidenza con l'ambiente. Ipanema è una spiaggia davvero caotica dove poter unire, ad una partita di beach soccer, l'assaggio di deliziosi manicaretti. Iniziando dalla famosa "agua de coco" (1 R$) fresca e saporita, e passando per i diversi tipi di "empadas" (mini rustici ripieni 2.50 R$ cad) e i gustosissimi spiedini di "camarao" (gamberi, circa 7R$ per uno spiedino medio), per poi finalmente arrivare al favoloso e conosciutissimo "queijo"(spiedino di formaggio alla brace con origano, 2.5 R$ cad.). E dopo una giornata così, cosa c'è di meglio che una capirinha (sulla spiaggia circa 7 R$) sorseggiata mentre si ammira il tramonto su Copacabana? Riesco a provare un meraviglioso senso di libertà e rilassatezza davanti a quello splendido spettacolo. La stessa sera scopriamo uno dei tanti conosciuti ristoranti al kg: e che rivelazione! Il ristornate è su Rua Costante Ramos (è l'unico, non vi potete sbagliare); molto elegante, offre una vasta scelta di piatti (anche il sushi) ad un prezzo stracciato ( 17.50 R$ al Kg)...Davvero eccezionale! 12 agosto Per questa mattina abbiamo organizzato una visita guidata alla favela di Rochinha (60 R$ a persona). Alle 10 circa passa a prenderci Joao, la nostra guida (inglese). Un ragazzo molto disponibile, una guida eccellente direi. Ci ha fatto fare il giro dell'intera favela, attraverso stretti sentieri e ci ha dato moltissime notizie interessanti in merito alla realtà della favela. Alla fine ci ha fatto risalire con le Mototaxi (3 R$ a corsa): un'esperienza unica! Una cosa mi ha colpito molto di quella mattinata: il modo di fare degli abitanti della favela, persone che, nonostante i moltissimi disagi, riescono comunque a regalare un sorriso e ad cercare di andare avanti serenamente; caratteristica che, lasciatemelo dire, non è presente qui in occidente. Nel pomeriggio ci siamo recati, con il bus 433, partendo da Avenida Nossa Senhora de Copacabana, al Maracanà. Abbiamo acquistato, al prezzo di 15 R$, un biglietto per la partita Flamenco- Ponte Preta. In attesa della partita, abbiamo preso la metro (2.30 R$ per corsa) per fare una breve visita al centro. Attenzione: se prendete la metro non scendete alla fermata Uruguayana, ritenuta pericolosa. Scendete invece alla fermata Carioca, molto più frequentata ed anche vicina alla Cattedrale Metropolitana (ingresso libero). Dopo aver visto la partita (finita 1-1), abbiamo rispreso la metro e siamo tornati a Copacabana

  • 10506 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social