Mangia, prega e Bali + Bangkok

vacanza e esperienza di vita

  • di BODDY
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 2000 a 3000 euro
 
Annunci Google

Bangkok – Bali 24 Giugno / 17 Luglio

Arrivo a Bangkok ore 6 con volo Thai da Roma. Boing 747 vecchio senza schermi video.

Shuttle free dall’aereoporto con bottiglietta d’acqua necessaria per l’afa e cartina della città. Arrivo all’hotel Bangkok Loft Inn dopo circa 1 ora di viaggio. Hotel super-consigliato dal sito Tripadvisor, prenotato tramite Agodà per 27 euro al giorno in 2 con colazione e tanta gentilezza comprese.

La posizione non è la migliore, ma lo svantaggio è ampiamente ripagato dal fatto che si trovi vicino all’ultima fermata dello Sky train e dal prezzo (camera grande, letto supercomodo, internet free).

1° giorno recuperiamo le forse; usciamo alle 14 e prendiamo il battello lungo il fiume Cha Prai per una visione generale della città. Vi consiglio i battelli della Orange Flag rispetto a quelli turistici: il biglietto costa 14 bath (pochi centesimi) indipendentemente dalla distanza, potete pagare anche a bordo. Scendiamo al quartiere universitario e ci perdiamo tra i vicoli fino a prendere primo contatto con le bancarelle che vendono e friggono di tutto…ma non fa per noi!

Raggiungiamo il Flower Mkt che è un vero e proprio mercato rionale con centinaia di bancarelle che vendono tonnellate di fiori. Ci colpiscono in particolare le ragazze che sfogliano i fiori di loto e compongono dei bouquet magnifici. Comprare i lotat, i semi.

Cena al ristorante Concerto a Silom Road: locale molto bello, cibo anche, prezzi un filo più alti ma di classe e con musica jazz dal vivo.

Il giorno dopo incontriamo Lakis: sarà la nostra guida per oggi per visitare i templi della città. Secondo noi è necessaria una guida per non perdere tempo e camminare molto vedendo poco, Bangkok è una città grande. Visitiamo i templi dell’Alba, il Buddha sdraiato, il Palazzo Reale, la Montagna D’Oro e Chinatown.

L’afa è molta ma riusciamo a fare tutto con molta calma: alla sera ci rilassiamo con un buon massaggio tailandese (consigliatissimo) che ci rigenera.

Il giorno dopo optiamo per u’escursione al Mercato galleggiante che si trova a circa un’ora e mezza dalla città. E’ in effetti molto turistico e un po’ “costruito” però la nostra barcaiola oltre a passare nel canale centrale pieno di venditori, si addentra anche dove vivono ancora le poche famiglie ai bordi del mercato, in palafitte con una vegetazione tropicale tra alberi di banano e palme.

Ritorniamo in città alle 2, giusto il tempo di visitare il centro commerciale MBK così pubblicizzato; essendo stato anche al Silk mkt a Pechino, mi sento di dire che è una tappa assolutamente evitabile se si cerca abbigliamento di marca “taroccato”. C’è invece un buon assortimento di prodotti di elettronica e la coppia che era con noi ha comprato un cavetto USB per fotocamera a 2,5 euro.

La cena (ultima) la consumiamo al Bayoke Sky Hotel: arriviamo effettivamente un po’ tardi (21,50) dopo il nostro consueto massaggio, ma non ci aspettavamo di essere gli ultimi clienti. Il ristorante è suggestivo: si trova all’82° piano della torre più alta della città. Il menu è a buffet, l’ambiente non è di lusso come invece mi hanno raccontato essere lo Sirocco (dove fanno pure selezione sull’abbigliamento); qualità del cibo buona.

Alcuni consigli pratici su bangkok: ho letto da molte parti circa il Patpong Night Mkt, secondo me a meno di non capitarci, non merita una visita. Ci sono molte bancarelle che vendono orologi taroccati, souvenir, boxer, magliette made in China; insomma è un’accozzaglia di cose in mezzo al quartiere a luci rosse con i butta dentro che propongono show con ragazze e ragazzi giovanissimi

Annunci Google
  • 9805 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social