Baden Baden: La magia della primavera

Una mini vacanza alla ricerca dei sapori e dei colori del Baden-Württemberg

  • di Dodolo
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 3
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Dopo esser volato a Baden Baden nel luglio 2010, ho iniziato ad immaginare le fioriture primaverili del luogo e finalmente il sogno è diventato realtà. Il 13 Aprile nella mia città il cielo plumbeo non lascia presagire nulla di buono. Un veloce sguardo alle webcam in cerca di buone notizie e… via in aeroporto. L’aereo decolla in perfetto orario e giunge in Germania con 5 min di anticipo. Il cielo è limpido e la temperatura perfetta. Inizio a chiedermi se l’aereo sia atterrato in Germania oppure in Egitto.

Questa volta per essere più libero ho deciso di affittare un’auto e con circa 100 € ho ricevuto, per 4 giorni, una splendida Hunday I20. Comunque comodi e frequenti bus collegano l’aeroporto al centro della località termale. Con il mio bolide nero in un tiro di schioppo giungo in città. Nulla sembra cambiato tranne la magia dei colori dei fiori da me tanto sognati. Alberi variopinti e aiuole colme di tulipani coronano i monumenti più famosi della città. Dal Kurhaus alla Trinkhalle, dalla lange strasse alla Kongresshaus tutto è un profumo ed un tripudio di colori. Ho scelto e vi raccomando come alloggio l’ Haus Reichert, uno splendido hotel direttamente sulla strada pedonale. Ormai sono quasi le 20.00 ed è arrivato anche il tempo gustare le prelibatezze della cucina tedesca. Un luogo che amo particolarmente è la Keller della Loewenbrau. Cercate in rete e capirete.

Il giorno 14 Aprile l’ho passato interamente a Baden Baden, e per il pranzo ho “ripiegato” su un bel panino a base di Fleischkäse ed una Swarzwald torte da koenig. Nel pomeriggio, vista la comodità dell’auto, decido di visitare il vicino e caratteristico paesino di Buehl. La prima parte della serata la trascorro ancora una volta alla Keller della Loewenbrau, mentre alle 22 è stata d’obbligo una visita al casinò. Non vi racconto i retroscena.

Il giorno 15 Aprile decido di visitare Karlsruhe e Spira (patrimonio Unesco). Entrambi i centri sono molto caratteristici e pieni di storia. Per il pranzo questa volta scelgo il fish & chips di Nordsee, celebre catena fast food tedesca a base di pesce. Il clima continua ad essere amico e durante viaggio il ritorno, una deviazione per visitare il Mummelsee, lungo la Schwarzwald hohenstrasse , sembra veramente il coronamento di una giornata intensa.

La mattina del giorno 16 l’ho trascorsa interamente lungo la Lichtentaler allee. Riguardo la passeggiata non vi dico nulla…provare per credere! Nel pomeriggio sempre grazie alla I20 ho raggiunto Strasburgo visto che la cittadina francese è a circa 50 km da Baden Baden. Vi consiglio di richiedere al locale ufficio del turismo tutte le info riguardo la città. A me sono state molto utili sia per trovare rapidamente il parcheggio che per percorrere agevolmente le vie cittadine. Rientro a Baden alle ore 20 giusto in tempo per gustare una delle prelibatezze dell’oramai solito ristorante ovvero la Löwenbräu's Gasthaus-Pfanne. Si tratta di un piatto misto di lecornie alla piastra : Salamini, polpette etc.

Oh no…è finita…è arrivata la Palmensonntag l’ultimo giorno di questa breve vacanza. I negozi sono aperti ,l’atmosfera festiva è palpabile ed il sole riscalda l’aria primaverile. Un ultimo sguardo ad Augusta platz e… auf wiedersehen Baden Baden alla prossima!

  • 4039 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social