Il nostro quarto viaggio in Croazia

Tra Peljesac, Korcula e la riviera di Dubrovnik

Diario letto 3034 volte

  • di isa281
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro

La partenza è stata venerdì 9 agosto alle ore 23,15. Ma a causa di una coda in zona Venezia e di altri incolonnamenti già in territorio croato, siamo arrivati a Skradin alle ore 13 di sabato 10. (Anche se è la già la seconda volta che lo attraversiamo, il tunnel Sveti Rok lungo 5600 metri fa sempre una certa impressione...). Dopo esserci sistemati, siamo usciti alla scoperta del paesino e con l'intenzione di fare il bagno nelle acque del lago, soprattutto perchè c'era un caldo soffocante. Invece l'acqua del lago non era per nulla invitante e così, dopo aver gironzolato per le stradine, abbiamo scelto il ristorante per la ns cena. Una scelta davvero indovinata: posto carino e cena ottima!

Domenica 11. Dopo aver fatto colazione (cappuccino e strudel comprato come al solito in una pekara, ma che purtroppo nn aveva nulla a che vedere con gli strudel a cui ci eravamo abituati a Brac e Solta o a Cres e Lussino!) e aver salutato il padrone di casa che ci ha regalato una bottiglietta di grappa alle rose fatta da loro e davvero buona, siamo partiti alla volta di Peljesac. Avevamo paura di trovare tanta coda alla dogana per entrare ed uscire dalla Bosnia Erzegovina e invece tutto tranquillo. In breve, e quasi senza accorgertene, ti ritrovi sulla penisola di Sabbioncello e inizi a percorrere la strada che la attraversa tutta, con le varie diramazioni che portano ai diversi paesi. Strada panoramica ma a tratti un po' inquietante in quanto da una parte hai la montagna ma dall'altra hai il vuoto. Per fortuna almeno che non ci sono problemi di traffico, ma di sicuro non si può andare in fretta o tentare manovre azzardate! La cosa che sembra strana è che ti sembra di guidare in alta montagna, circondato da rocce e distese brulle, e del mare nessuna traccia. Poi di colpo si scende un po' e iniziano distese infinite di vigneti che si arrampicano fino alle zone più impervie, e poi laggiù in fondo intravedi uno spicchio di mare...

Siamo arrivati ad Orebic verso le 13 e ci siamo sistemati subito nel ns appartamento (dove ad accoglierci abbiamo trovato una bella bottiglia di vino locale, omaggio dei proprietari). Sempre accompagnati da un caldo soffocante che sarebbe stata una costante dei primi giorni di vacanza, siamo usciti per fare una passeggiata d'orientamento e soprattutto per fare il bagno. Abbiamo subito escluso la spiaggia di Trstenica che è la più famosa ma non fa per noi, tutta sabbia e tutta piena di gente. Così ci siamo diretti verso la parte opposta e cioè verso il centro di Orebic e abbiamo finalmente trovato un posticino, all'ombra di un pinetto, dove sistemarci e dove fare il nostro primo bagno. Ci siamo poi diretti verso il nostro appartamento dopo aver fatto un po' di spesa nel supermercato e nella pekara, per avere il necessario per la colazione e soprattutto per i picnic dei giorni successivi

Lunedì 12. Finalmente inizia la vacanza vera e propria! Ci siamo recati subito verso Trpanj e abbiamo preso la deviazione per la bella baia di Divna. Quando siamo arrivati noi era tranquilla nonostante il campeggio proprio alle spalle. Due bagni e poi via, vista la folla che si era accumulata! Abbiamo ripreso la macchina e proseguito lungo la strada fino ad arrivare al paese di Duba Peljeska, dove abbiamo parcheggiato al porticciolo. In effetti la spiaggia Desna Luka subito alle spalle del porticciolo sembrava bella come nelle immagini viste ma purtroppo era affollata e così, dopo aver fatto diverse foto al porticciolo, alla chiesetta e alle antiche case in pietra, ci siamo spostati dal lato opposto rispetto alla spiaggia, lungo una strada sulla quale si susseguono splendide ville in pietra. Oltretutto scendere a mare è semplice in quanto ci sono diverse scalette, abbiamo scelto un comodo tronco per il pic nic e ci siamo fatti due bei bagni in un'acqua cristallina

  • 3034 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social