Sorprendente Budapest

Se mi avessero detto prima di partire che Budapest sarebbe diventata una delle mie città europee preferite non ci avrei mai creduto. Ho visitato la capitale ungherese per la prima volta in settembre e sicuramente è il periodo migliore, la ...

  • di edo indians
    pubblicato il
  • Viaggiatori: da solo
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Se mi avessero detto prima di partire che Budapest sarebbe diventata una delle mie città europee preferite non ci avrei mai creduto.

Ho visitato la capitale ungherese per la prima volta in settembre e sicuramente è il periodo migliore, la città è coloratissima e l’entusiasmo dei suoi abitanti è contagioso. Sarà per l’imprevisto caldo ancora estivo o per il lento ritorno degli universitari che si riappropriano delle vie centrali, ma Budapest in questo momento dell’anno è sicuramente più bella che in altri.

Il Danubio divide nettamente la città in due parti diverse sotto ogni aspetto, sulla parte collinare si estende Buda, dove regna la calma fra le sue piccole vie medievali e i suoi monumenti, Pest, pianeggiante e centro nevralgico della città, ricca di locali fumosi e bar pieni di studenti. In mezzo l’isola Margherita. Proprio l’isola, che non appartiene né a Buda né a Pest, è un ottima soluzione per i periodi più caldi. Lunga 2,5 chilometri, è visitabile solo a piedi, si può andare dappertutto ma non si può campeggiare (tilos=vietato). C’è una piscina dove la domenica si svolgono gli incontri del campionato di pallanuoto, forse lo sport più seguito, e si incontrano tantissimi ungheresi che fanno jogging, ma ovviamente è anche possibile rilassarsi all’ombra. Per reggiungere l’isola Margherita si può prendere l’autobus 26 che copre il tragitto dalla stazione Nyugati fino al ponte Arpad, oppure sia da Pest che da Buda con i tram numero 4 e 6. Sull’isola è possibile noleggiare biciclette e risciò a pedali.

Il Carmen Mini Hotel (Karoly korut 5/b, carmen@axelero.Hu, tel. 0036/1/3520798) è un’ottima soluzione per chi vuole pernottare a Pest, appena prima della Grande Sinagoga c’è un Pizza Hut, bisogna entrare nella gallerie e il portoncino è il primo dopo la cucina della pizzeria, suonare Carmen. La signora è molto gentile e prepara anche una buona colazione, purtroppo ha solo 4 camere.

Per chi invece preferisse l’appartamento, il Caterina Hostel (VI Andrassy utca 47, 3/F, caterina@mail.Inext.Hu, tel. 0036/1/3420804) è in grado di proporvi diverse soluzione tra cui una centralissima in Terez korut 24, a due passi da Oktogon. L’appartamento ha una camera da letto con un matrimoniale e un divano letto, una cucina abitabile e un bagno con la doccia, nulla di speciale ma comodo, pulito e conveniente.

Visitare la città è abbastanza semplice, io ho cominciato da Buda e dal quartiere del Castello. Il miglior modo per arrivarci è prendere la funicolare che parte da Clark Adam tér e in pochi minuti vi troverete vicino al Palazzo Reale. La funicolare è aperta dalle 7.30 alle 22 tutti i giorni, escluso il primo e il terzo lunedì del mese.

Tra le cose da vedere a Buda segnalo la Casa di preghiera ebraica, il Museo di Storia della musica, il Museo della Telefonia, il Labirinto del Castello, la chiesa di Mattia Corvino e, ovviamente, il Bastione dei Pescatorii.

Un buon ristorante a Buda è l’Aranyszarvas (Cervo d’oro, Szarvas tér 1, tel. 0036/1/3756451, aperto tutti i giorni).

Tornato a Pest ho visitato la Casa del Terrore, dove venivano torturati gli attivisti politici e dove ora convivono macabri ricordi degli opposti regimi che si sono succeduti in Ungheria prima e dopo la seconda guerra mondiale.

Altri posti interessanti sono, sempre in Andrassy utca, il teatro dell’Opera, la Casa dei fotografi ungheresi, la Casa della moda e il Parco Municipale.

A Belvaros, il cuore di Pest, partendo da Egyetem tér, la piazza dell’Università, ho visitato la piccola chiesa dell’Università che custodisce una copia della Madonna Nera di Czestochowa, e poi passando da Kelvin tér sono arrivato in Raday utca, una via letteralmente in mano agli studenti e piena di tavolini

  • 747 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social