A spasso per alcune delle città più belle del centro Europa... in treno

Viaggio nel centro Europa, sette tappe e cinque capitali con InterRail

  • di Gabry&De
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Viaggio con biglietto Interrail Pass 10 giorni in 22 youth

1° GIORNO: DIREZIONE NORD

Che idea quella di acquistare i biglietti Interrail! Con il Global Pass tutta l’Europa è nelle nostre mani!

Partiamo da Torino Porta Susa con il TGV; purtroppo il biglietto del viaggio fino a Paris abbiamo dovuto comprarlo a parte, per i pochissimi posti su quel treno riservati ai viaggiatori con i Pass Interrail. Dal finestrino del treno contempliamo la campagna francese, cambiamo a Parigi e si riparte! A bordo del lussuoso e velocissimo Thalis, passando tra una miriade di pale eoliche, raggiungiamo Bruxelles in circa un’ora e mezza. Il Pass da diritto a prendere gratis anche i treni ad alta velocità, anche se in alcuni casi è necessaria la prenotazione.

Troviamo l’albergo, che avevamo prenotato su internet con largo anticipo (come tutti gli altri in cui dormiremo) e scopriamo con piacere che la scelta è stata ottima: l’Hotel Des Colonies, pur essendo il più economico, è molto confortevole, il personale ospitale e la posizione piuttosto centrale! Beviamo una delle buonissime birre belga per festeggiare l’arrivo e ci inoltriamo per le vie del centro. Ci fermiamo ad ascoltare una banda di musicisti di strumenti a fiato davvero scatenai e ci godiamo l’atmosfera festosa della città di sera.

2° GIORNO: BRUXELLES IN LUNGO E IN LARGO

Dopo l’abbondantissima colazione inclusa nel prezzo consumata in albergo, ci avviamo alla scoperta della città. Scorgiamo in fondo ad un viale un edificio grandioso, decidiamo di incamminarci e dopo diversi chilometri finalmente arriviamo a quella che scopriamo essere la basilica! Facendo un giro dell’edificio capiamo che si può entrare all’interno; un ascensore un po’ fatiscente conduce a 52 m di altezza e da qui si ammira tutta la città! Questa lunga passeggiata ci ha permesso di apprezzare la particolarità di Bruxelles: l’accostamento continuo tra antichità e modernità. Inoltre abbiamo scorto per caso la chiesa gotica dedicata a S. Remì, di cui ci hanno stupito le coloratissime vetrate interne. Rendendoci conto che il tempo vola, decidiamo di utilizzare la metro per i successivi spostamenti; servizio molto efficiente, è solo necessario accumulare moneta se non si vuole pagare il biglietto con il bancomat.

Andiamo a vedere la chiesa S. Catherine (purtroppo in fase di ristrutturazione), la retrostante Tour Noir, appartenente alle antiche mura difensive di Bruxelles e la chiesa Saint-Jean Baptiste Au Bèguinage. Ci sposiamo poi verso il monumento al Pigeon Soldat e alla fontana Anspach. Camminando in seguito verso il mercato S. Gery incontriamo lo Zinneken Pis (statua del cane che fa pipì). Dopo aver raggiunto la borsa, partiamo alla ricerca del famoso Manneken Pis, grazioso bimbo che fa pipì e che invade i negozi di souvenir, ma rimaniamo delusi dalle sue piccole dimensioni.

Andiamo poi alla Grand Place, dove si possono ammirare il municipio (Hotel de Ville), la maison du roi e i palazzi delle corporazioni, splendidamente decorati; l’avevamo intravista la sera prima, ma di giorno la piazza è ancora più bella, un luogo magico. Dopo un’occhiata all’Hard Rock Cafè, a bordo della metro raggiungiamo la zona della Place Royale.

C’è un parco affollato di gente che si riposa sull’erbetta e sui viali sono state poste delle riproduzioni giganti molto carine rappresentanti la cultura culinaria della capitale: cozze, cavoli, patatine e birra. Passeggiamo a fianco dell’imponente palazzo reale, in parte coperto da un palco per un festival musicale. Ammiriamo poi la splendida chiesa in stile gotico fiammeggiante Notre-Dame du Sablon e l’incantevole giardinetto di Place du Petit Sablon. Lì vicino, accanto al palazzo di giustizia, c’è una terrazza panoramica; poi scendiamo verso la stazione centrale, passiamo vicino al palazzo art nuveau Old England e rimaniamo sorpresi dalla scoperta di un curatissimo giardino

  • 15880 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social