Sacra di San Michele

Sacra San Michele - Simbolo d'accessibilità

  • di ROTEX
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 1
    Spesa: Fino a 500 euro

L’eductour di turismabile (www.turismabile.it) prosegue con la visita alla Sacra di San Michele (www.sacradisanmichele.com), monumento simbolo del Piemonte ma soprattutto simbolo dell’accessibilità.

Questo luogo, arroccato sulle cime del monte Pirchiriano in Val di Susa (a 40km da Torino) vi è una abbazia del ‘980 costruita tra le rocce, con un vista panoramica a dir poco eccezionale, dal 1836 vi sono i padri rosminiani che sorvegliano la Sacra.

Mentre si arriva e la si vede in lontananza colpisce per la sua magnificenza e il suo arroccamento, pare impossibile che un tale monumento possa essere accessibile ai normodotati figuriamoci a rotellati.

Nel 2000 (per il Giubileo) sono stati costruiti due ascensori che permettono di arrivare in cima, dove vi è la Chiesa, inoltre vi è un percorso totalmente accessibile con scivoli di moderata pendenza che danno la possibilità di effettuare un bellissimo percorso intorno all’abbazia.

Mi ha molto colpito come la costruzione degli ascensori e degli scivoli non abbiamo per nulla deteriorato il monumento, pare persino che siano sempre stati li, nei millenni… Questo significa che quando si vuole e si è in grado di fare degli ottimi lavori di accessibilità, possono tranquillamente non essere in contrasto con l’arte e la storia.

Ovviamente si perde la scalinata dei morti, ma poco male perche quando si raggiunge la parte alta, si ha la possibilità di avere una veduta a dir poco sorprendente, in cui si possono ammirare le vette innevate delle Alpi, ovviamente questa possibilità dipende dalle condizioni atmosferiche.

  • 1906 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social