Pole pole a Zanzibar..

Abbiamo accettato con qualche perplessità la proposta di Miriam per 9 giorni a Zanzibar, troppo caro, 1250 € a testa per questo viaggio di fine estate, dicevo io, ma Mario ha voluto farlo... E allora eccoci qui. 9 settembre 2008 ...

  • di fiorella_fiore
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 
Annunci Google

Abbiamo accettato con qualche perplessità la proposta di Miriam per 9 giorni a Zanzibar, troppo caro, 1250 € a testa per questo viaggio di fine estate, dicevo io, ma Mario ha voluto farlo... E allora eccoci qui.

9 settembre 2008 - martedì Siamo partiti per Milano dove dovevamo essere per le 21 a MXP e ci siamo subito recati al check-in della Blu Panorama. Siamo partiti alla una con un’ora di ritardo in quanto il volo che doveva portare altri passeggeri da Roma era stato annullato.

Per me è stata una lunga notte – come al solito non riesco a dormire in aereo – ma per fortuna anche la nottata è passata e siamo sbarcati all’aeroporto di Zanzibar alle 10 circa ed è già mercoledì 10 settembre.

L’aeroporto è un casino galattico.

Non esiste nastro trasportatore delle valigie che sono portate a mano da una miriade di poveri cristi improvvisatisi facchini. Agli arrivi internazionali non esiste aria condizionata, è un bugigattolo pieno di gente che sbraita e dove c’è un banco nel quale hanno posto funzionari di polizia che ti chiedono soldi per non farti aprire le valigie.

Ce la siamo cavata con due dollari (per loro cifra ragguardevole, in quanto lo stipendio medio è di circa 40/50 dollari mensili).

Fuori ci siamo quindi recati al banco della Bravo e siamo saliti sul pullman che ci avrebbe portato al Bravo Club Kiwengwa, costa est di Zanzibar in circa 50 minuti.

Intanto il primo assaggio territoriale lo abbiamo avuto: strade sterrate, alberi tropicali, individui neri come la pece, Masai coi loro costumi variopinti.

Il villaggio è molto carino, costruzioni col tetto in makuti di due piani al massimo, grande giardino curato, spiaggia stupenda, pontile con ristorante e da cui si può fare il bagno con la bassa marea, zona bar molto bella.

La nostra camera è veramente carina, con grande letto a baldacchino con un’enorme zanzariera. Il panorama dal balcone è splendido.

Come primo assaggio della giornata ci rechiamo sulla spiaggia dove ci attendono sabbia impalpabile, lettini in legno con materassini e asciugamani tutto sul blu.

Bello davvero.

E’ enormemente strano vedere passeggiare sulla spiaggia i Masai con i loro vestiti rossi e viola.

Ci spiegano che sono Masai di Arusha, quelli “veri”, cioè quelli che non hanno accettato il lavoro di vigilanza del villaggio, sono rimasti sui loro pascoli.

Le donne sono belle, coi capelli rasati, gli uomini molto snelli anche loro ed alti, con i capelli lunghi raccolti anche in tante trecce piene di gingilli.

11/09/09 11 settembre - Che data fatidica... Il mattino lo passiamo in spiaggia, c’è una bassa marea incredibile, il mare si ritira anche di 150 metri... restano tante alghe che le donne zanzibarine raccolgono per venderle principalmente ai cinesi che ne fanno cosmetici e intrugli vari.

Ogni tanto arrivano i bambini: tanti, belli e miseri da far male al cuore.

Come ti muovi dall’orizzonte spiaggia Bravo arrivano mille scatenati imbonitori che ti vogliono vendere di tutto, dai ninnoli, ai quadri, alle gite turistiche. C’è il rinomato Schumacher la cui barca si chiama Ferrari n. 1, il Capitan Tartaruga, Capitan Piero e tre diversi Alì Babà. I negozietti sulla spiaggia (baracche di legno) hanno nomi incredibili: “Barcollo ma non mollo”, “Ipercoop” e via dicendo.

Tutti parlano un po’ di italiano e quando ti fermano ti chiedono subito “come stai?” – “tutto bene?” – “come ti chiami? Io...” e se non vuoi o non compri nulla ti dicono “nessun problema, hakuna matata...” Mangiamo abbastanza bene – il cuoco è italiano – ma oggi pranziamo velocemente perché alle 13,25 siamo in partenza per la prima escursione: Zanzibar Town e Prison Island

Annunci Google
  • 3609 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social