Manhattan, Boston, Philadelphia, Washsington

Papà (io), mamma e due figli (john e gianriccardo). Il viaggio lo abbiamo deciso praticamente neanche un mese prima e, con l'aiuto di una "super" consulente professionista, abbiamo combinato tutto in breve tempo e per il meglio. Volo KLM da ...

  • di Riccardo Schiavo
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
 

Papà (io), mamma e due figli (john e gianriccardo). Il viaggio lo abbiamo deciso praticamente neanche un mese prima e, con l'aiuto di una "super" consulente professionista, abbiamo combinato tutto in breve tempo e per il meglio. Volo KLM da Venezia via Amsterdam fino a Newark, sei notti a Manhattan in un mini appartamento vicino a Central Park (splendida soluzione, sia per la colazione fai-da-te che per la pratica elasticità di utilizzo). Cinque giorni pieni col naso all'insù muovendoci con la subway (ottimo il biglietto giornaliero di 7 USD e facile l'uso), in taxi (dall'aereoporto a manhattan, poi poco, comunque si resta vincolati al traffico e si spende) e a piedi (tanto!). Pranzi con sandwich quasi sempre, cene a seconda, principalmente Friday's e Così. Visti i principali musei, lo Square Garden, la portaerei-museo, i principali grandi magazzini (ma è un eufemismo, da no perdere Century 21 vicino a Ground Zero - a proposito: mamma mia, che impressione...), il palazzo dell'ONU che assolutamente non dovete perdere con la guida.

Poi in macchina (noleggio Hertz, ottimo e semplicissimo, fate la polizza all inclusive!) sino a Boston (Hotel Hilton) con sosta a pranzo alla Hall Of Fame di Springfield (imperdibile per i baskettofili...). Qui un giorno pieno per visitare la città (obbligatoria la Freedom Trail), molto bella e decisamente più europea e poi un altro giorno in macchina per la costa atlantica a sud del New England, con sosta a Plymouth e magiata di gigantesca Lobster (aragosta, servita a circa 20 USD!). Quindi nuovamente in macchina sino a Philadelphia (Holiday Inn) e visita del centro storico nel pomeriggio (più che sufficiente, tutto è vicino). La mattina seguente ancora viaggio sino a Washington (Omni Hotel) con arrivo a mezzogiorno con circa 35°. Pomeriggio dedicato al Mall e alla Hill e White House con visita gratuita (obbligatoria!) al museo della scienza spaziale dove sono esposte le capsule gemini e apollo originali nonchè altri "milioni" di cose da svenire per un appassionato: da segnalare la visita al cinema IMAX con proiezione in 3D di un filmato sulla stazione spaziale orbitante (semplicemente inimmaginabile!).

Il mattino seguente per finire la visita dal Mall lato Monumento a LIncoln e ai vari monumenti limitrofi, poi pranzo a Georgetown, rione storico di Washington e di corsa sino all'aereoporto Dulles con riconsegna della macchina (una splendida Mazda 6 Sport, cc 2300 automatica, ovviamente) e ritorno sempre KLM via Detroit ad Amsterdam e Venezia.

Vacanza "giusta" come lunghezza ed impegno fisico, gli spostamenti in auto semplici lungo le interstate, un po più complicati quando si viaggia sulle altre strade: le indicazioni non sempre sono chiare. Utilissimi i resoconti di viaggi trovati in questo sito sia per pianificare il viaggio che per acquisire informazioni preziose (traffico, guide, curiosità): un grazie a tutti coloro che hanno speso un po di tempo per parteciparli agli altri (anch'io lo faccio per questo). Problemi di sicurezza mai, ci hanno peraltro sconsigliato solo a New York di andare ad Harlem o nel Bronx dopo il tramonto, mentre a Washington da evitare di girare dopo cena. Per il resto una bellissima esperienza, volo compreso. Ciao a tutti.

  • 2684 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social