Tour USA tra 4 stati : Arizona - Utah - Colorado - New Nexico

Un viaggio che non si dimentica!

  • di puppola
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 3
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Quest’estate abbiamo svolto un tour che ha toccato 4 differenti stati: Arizona, Utah, Colorado e New Mexico. 16 giorni per percorrere ben 5.500 km! Abbiamo deciso di fare una recensione di viaggio che si dilunghi maggiormente sui luoghi dei quali, prima di partire, avevo trovato con difficoltà informazioni. Abbiamo inoltre inserito il tempo necessario per raggiungere le varie destinazioni (dato fondamentale per chi, come noi, si accinge ad organizzare un tour con tappe serrate).

Parto elencando subito le voci di costo (eravamo in 3 alloggiando sempre tutti nella stessa stanza) : Noleggio auto 16 gg = tot. 510$ Hotel = 420$/cad Pasti = 400$/cad Escursioni / Ingresso parchi = 290$/cad Benzina = tot. 290$

26/07/2010 – Phoenix Arrivo a Phoenix in serata. C’è solo il tempo di noleggiare l’auto e trasferirsi nell’hotel prenotato via Internet da casa - The Bell hotel and Suite (14 $/cad).

27/07/2010 – Phoenix – Sedona –Meteor Cater – Flagstaff Trasferimento all’Outlet at Anthem, nella periferia di Phoenix, per sfogare la voglia di shopping prima addentraci in una vacanza in cui la natura la farà da padrona! Trascorriamo qualche ora tra negozi ed offerte e, in breve tempo, la nostra auto si trasforma in un deposito di borsine e borsette!! Nel primo pomeriggio, partiamo alla volta di Sedona (1,5h). Sarà che siamo appena arrivati e non siamo ancora abituati al paesaggio dove il colore ricorrente è il rosso delle rocce, ma ci dispiace non aver previsto abbastanza tempo per fare 2 passi nel paesino! Lo scenario è incantevole e le foto si sprecano! Facciamo tappa al parco Slide Rock per rinfrescarci un po’ (il fiume forma profonde pozze scavate in queste rocce color ocra) e partiamo alla volta del Meteor Crater (1.5h). Lo raggiungiamo in serata sotto uno spettacolare temporale. Apro una parentesi riguardo al clima. Non abbiamo mai trovato giornate completamente limpide. Abbiamo incontrato temporali quasi tutti i giorni, ma vi assicuro, che il cielo che ci si presentava, abbelliva e rendeva ancora più indimenticabili gli scenari che si stagliavano davanti ai nostri occhi! Sarà stata l’atmosfera un po’ drammatica ed i giochi di luci con scrosci di pioggia improvvisi, ma il cratere mi è piaciuto davvero molto. Dopo un’oretta ci siamo trasferiti all’hotel, già prenotato da casa, a Flagstaff (Grand Canyon Travelodge – 15 $/cad).

28/07/2010 – Flagstaff – Page – Gita in gommone su Colorado River - Horseshoe Bend Saltiamo la rituale visita al Grand Canyon (già visitato in un’altra vacanza) e ci trasferiamo a Page (2.5h) per effettuare un’escursione in gommone sul Colorado (Colorado River Discovery – 84 $/cad) . A Page si trova la diga che forma il lago Powell, da cui inizia il Glen Canyon (a monte del Grand Canyon). In questo tratto, le acque del fiume sono tranquille e limpide. La navigazione non è pericolosa e lo spettacolo è imperdibile. Si raggiunge il luogo di imbarco con un pullman che, attraversando una galleria di qualche km, copre il dislivello del canyon e porta al fiume (ai piedi dell’imponente diga). Dopo le informazioni sulla sicurezza, si parte per la gita. In 5.5 h si compie un bel tratto di fiume immersi nella tranquillità del canyon… A metà del tragitto si fa tappa in una piccola spiaggia per visionare alcuni petroglifici e fare il bagno (l’acqua è 8°C!!!! Gelata…ma non potevo non farlo!! Solo in 2 ne abbiamo avuto il coraggio!!!). Magico il momento in cui, con il motore spento, ci siamo fatti trascinare dalla sola forza della corrente e, la nostra guida, ha intonato con la chitarra, canti per il fiume! Su queste cose gli americani sono proprio i numeri 1! Arrivati a destinazione, il pullman ci ha riportati a Page. Ma lo spettacolo non era ancora finito! Presa la macchina ci siamo recati all’Horseshoe Bend (dove il Colorado fa una curva a “U”; tratto già percorso sul fiume nel pomeriggio). Si parcheggia e si fa un breve tratto a piedi per raggiungere il bordo del canyon. Che dire?? Di tutta la vacanza questa è l’immagine e soprattutto l’emozione più vivida! Sarà stato il tramonto, sarà stato il progressivo scenario che si apriva davanti ai miei occhi man mano che mi avvicinavo all’orlo del canyon, sarà stata la poca gente presente ma….solo questo spettacolo per me è valso il viaggio! DA NON PERDERE! In serata ci siamo trasferiti all’hotel già prenotato da casa (Page AZ Travelodge – 28 $/cad)

  • 20207 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social