In Andalusia con i mezzi pubblici

Giro con partenza da Siviglia per Cordoba, Granada e Malaga da dove siamo poi ripartiti alla volta dell'Italia

  • di simone30124
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 3
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 
Annunci Google

Spesso quando si pensa a un viaggio in Andalusia si opta subito per prendere una macchina a noleggio, cosa che avavemo pensato anche noi, quando abbiamo progettato il viaggio. Poi ci siamo accorti che prenotando con un certo anticipo i treni e un pullman che ci ha portato da Granada a Malaga, avremmo speso la metà e viaggiato più velocemente e senza nessuna preoccupazione. Quindi, armati di spirito organizzativo ci siamo prenotati 3 mesi prima gli alberghi sfruttando delle tariffe scontatissime e due mesi prima i treni Aave sul sito della Renfe. Ci siamo resi conto, quando siamo arrivati là che la scelta è stata azzeccata al 100%, perchè anche usando un buon navigatore girare per le stradine di Cordoba e Granada in cerca dell'albergo sarebbe stato a volte stressante senza contare i costi dei garage degli alberghi che sono mediamente alti. Ma veniamo al viaggio, arriviamo a Siviglia nel pomeriggio, dove portati i bagali in albergo, ci siamo rinfrescati e siamo subito usciti per una passeggiata per il centro, dove abbiamo visto la bellissima Giralda al tramonto e le principali vie del centro con la bellissima Plaza de la Costituzion animata dai bambini che giocano a calcio. Poi all'ora di cena (non è vero che i ristoranti ti danno da mangiare solo dopo le 9 di sera, come scrive qualche guida, se vai alle otto ti servono molto volentieri) siamo andati al ristorante Il Cabildo, in piazza cabildo vicino alla cattedrale, dove abbiamo mangiato benissimo, tanto che siamo tornati tutte le tre sere che siamo stati a Siviglia.

La mattina dopo dopo aver fatto colazione in pasticceria di fronte all'albergo, cominciamo il nostro giro: Giralda, Alkazar di Siviglia, bellissimo, piazza di Spagna, e di lì una tappa in un bar de tapas, dove abbiamo assaggiato le albundigas, le polpette in salsa andalusa allo zafferano. poi usciti, colti da un caldo tremendo 38° ci siamo ritirati nella piscina dell'albergo fino al tardo pomeriggio.

Il giorno dopo abbiamo preso un polmann turistico di quelli rossi e abbiamo visto le parti periferiche di siviglia come il quartiere oltre il fiume e la maccarena. Nel pomeriggio visto il caldo, abbiamo portato il bambino all'isola magica il parco acquatico di Siviglia.

Il giorno dopo in quarantacinque minuti di treno siamo arrivati a Cordoba, dove abbiamo visitato la Mesquita, la juderia con i suoi bellissimi vicoli bianchi e dopo una tappa in un bar de tapas vicino alla mesquita, abbiamo optato per una siesta in albergo dove ci siamo ritemprati all'ombra della piscina.

Il giorno dopo, abbiamo visitato l'Alckazar de Cordoba che è il più bello tra quelli che abbiamo visto e siamo andati a vedere la zona commerciale con tutti i negozi di marca (i prezzi sono molto più bassi che in Italia). Qui a Cordoba abbiamo mangiato in due ristoranti differenti ma non sono rimasto entusiasta, nella media.

Il giorno dopo, con un altro treno Ave ci siamo trasferiti a granada dove abbiamo visitato subito l'albacin, il vecchio quartiere arabo, la cattedrale e il giorno dopo, la mitica Alhambra, con il fantastico palazzo Nassiridi. Prenotatela prima, il biglietto lo ritirerete con estrema semplicità inserendo la carta di credito nella macchina distributrice dei biglietti. Ecco a Granada avevamo prenotato l'albergo di fronte all'Alhambra, e direi che è una scelta perfetta, primo perchè si è tra i primi a varcare i cancelli secondo perchè si resta fuori dal centro che è molto caotico. Se posso consigliare noi abbiamo mangiato alla sera sulla terrazza del ristorante Barbacoa, all'ultimo piano dell'hotel Alixares, un posto da favola con i prezzi allineati con i ristoranti di granada Ultima tappa Malaga con un bus dalla Alsa che in un ora e 30 minuti ci ha portato diretto a Malaga dove abbiamo concluso il nostro viaggio con un po' di mare unito alla visita della città vecchia con il castello moresco che offre dei bellissimi panorami sul porto e l'Albazaba completamente restaurata. Di lì volo per rientro in Italia ma con l'Andalusia che ci resterà nel cuore e negli occhi per un po' di tempo.

Annunci Google
  • 5458 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social