GRANADA: Three Days

Si consiglia di leggere prima di partire “Le Storie dell’ Alhambra” di Irving Washington, uno scrittore americano innamorato dell’Alhambra che ha raccolto storie e leggende su questo magnifico complesso. 1° 30 settembre 2008 Martedì. Decidiamo una sortita a Granada mirata ...

  • di Fabio D'amico
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Si consiglia di leggere prima di partire “Le Storie dell’ Alhambra” di Irving Washington, uno scrittore americano innamorato dell’Alhambra che ha raccolto storie e leggende su questo magnifico complesso.

1° 30 settembre 2008 Martedì.

Decidiamo una sortita a Granada mirata solo per vedere l’Alhambra mai vista prima d'ora e rimandata nel tempo a favore di viaggi più lontani. Decidiamo anche di fare tutto in economia. Ecco perché rinunciamo alla più comoda Terravision che, a fronte però di una levataccia peggiore ci avrebbe portato direttamente a Ciampino, e prendiamo il treno da Termini a Ciampino e navetta da Ciampino all’aeroporto Ciampino.

30 settembre martedì 1° giorno: 5.15 parte il treno in perfetto orario dalle ferrovie laziali (binario 29).

5.30 siamo a Ciampino paese. 5.50 parte navetta da Ciampino per Ciampino aeroporto 6.15 fatto il controllo polizia. 6.20 chiude nominalmente il Gate 14 ma con le carte di imbarco fatte su Internet andiamo tranquilli 6.50 l’aereo e’ pronto per il decollo, rulla sulla pista e si stacca in direzione Bergamo.

7.45 tocchiamo terra a Bergamo. Nuvoloso ma non piove. Ci apprestiamo ad una lunga sosta dopo aver fatto nessuna fila al controllo polizia. La sosta a Bergamo è obbligatoria in quanto l’Andalusia non è servita da Roma dalla Ryanair, che però serve Granada e Siviglia da Bergamo. Abbiamo scritto alla compagnia chiedendo di abbandonare la Roma- Londra (Luton) (c’e’ già Londra (Stansted e Gatwick)) per inaugurare la Roma-Granada o Roma-Siviglia. Hanno risposto che prenderanno in considerazione il suggerimento. D’altra parte Ciampino è congestionato e gli abitanti di Ciampino, peraltro abitanti in buona parte in case abusive al momento della costruzione, chiedono con insistenza il trasferimento della Ryanair a Viterbo. In queste condizioni, quindi, non si può mettere una nuova linea senza abolirne un’altra, la Roma-Londra (Luton) infatti.

Comunque, ci sediamo e leggiamo. 12.05 ci imbarchiamo e alle 12.20 partenza. Il bagaglio a mano non ci sta nei portelloni allora la hostess lo mette da qualche parte in cabina, dopo aver proposto di metterlo in stiva. 14.20 atterraggio a Granada con 20 minuti di anticipo e con la solita tromba (ma non saranno taroccati in eccesso questi orari?) Poco prima dal finestrino vedevamo tutto un deserto brullo ma poco prima di atterrare sono comparsi campi coltivati 14.35 siamo in aeroporto ed andiamo in bagno (costante dei ns viaggi rinunciare all’angusto spazio dell’aereo, salvo urgenze naturalmente). L’aeroporto di Granada e’ piccolino ma tutto di marmo, pulito e ordinato come gli aeroporti spagnoli. Aspettavamo una temperatura MIN 11 MAX 17, ma il termometro esterno segna 27° C e passeremo questi pochi giorni in maniche di camicia.

Si esce dall’aeroporto, si va a destra e dopo pochi metri. A destra, c’e’ il cartello ed i bus per il centro città (3€/pax). Il bus è completo e alle 14.50 l’autista parte. La benzina, vicino allo scalo aereo costa 1.135 € a 95 ottani, il gasolio 1.135 €, lo stesso prezzo. Dopo pochi km si imbocca la superstrada e da qui sono 11 km (15 km da aeroporto a Granada). Un pezzo di superstrada per Madrid ma poi uno svincolo a destra per Granada. Nonostante i 15 km nominali non si arriva subito, per il traffico nei dintorni di Granada, per le fermate, per le deviazioni e per i dissuasori sulla strada che costringono il bus ad una media di 40-50 km/h.

15.10 fermata alla stazione autobus di Granada urlata dall’autista. Traffico intenso all’entrata città

  • 7170 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social