Weekend a Rimini

Mare, Sole, Relax, Cibo

  • di Jessy_P_Bg
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 3
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Un weekend a Rimini con mamma e papà, lui ha un raduno di moto con dei suoi amici del Club di cui fa parte, contemporaneamente io e mamma invece ci facciamo un weekend in tutto relax, approfittando d’essere in una località di mare.

Venerdì 10 settembre 2010

Dopo aver caricato la nostra Mitsubishi Colt io e mamma partiamo da Bergamo verso le 9.00; il viaggio dura circa 3 ore, non troviamo nessuna colonna in autostrada ed effettuiamo solo una fermata intermedia per far sosta alla toilette.

Arriviamo all’uscita di “Rimini Sud” verso le 12:21 pagando Euro 19,90 di pedaggio e seguendo le indicazioni del navigatore ci dirigiamo all’hotel che il Club ha prenotato per tutti i partecipanti.

L’alloggio si chiama “Hotel Caruso” in Viale Siracusa n. 9 - 47924 Marebello di Rimini, la fermata del bus n.11 è la nr. 24 e si trova di fronte ai bagni 101 e 102.

Dopo aver parcheggiato nel cortile dell’hotel, ci registriamo, posiamo i bagagli in camera (la numero 54 al 4° piano) e cerchiamo un ristorante dove pranzare.

La scelta ricade sul Ristorante “Gianni” in Viale Regina Margherita 83, proprio vicino all’hotel, il profumo che proviene dalla cucina è molto invitante, prendiamo: cocktail di scampi, antipasto di mare freddo, due fritto misto, bevande e coperto spendendo Euro 46,50 in due, il cibo è buonissimo, il pesce fresco e lo consiglio a tutti.

Da qui prendiamo il bus nr. 11 e scendiamo alla fermata nr. 34, ed andiamo a “Riminiterme” (www.riminiterme.com), dato che papà sarà impegnato con la moto, noi vogliamo prenotare un pacchetto rilassante per il giorno dopo; optiamo per il pacchetto “Open Day Benessere” che con soli Euro 20,00 possiamo usufruire di: area relax benessere, idropercorso termale in piscina, sauna, bagno turco e una doccia emozionale. L’appuntamento è per domani mattina alle 9.00 ma ci fanno fare subito una prima visita medica di controllo gratuita.

Proprio fuori da “Riminiterme” prendiamo di nuovo il bus nr. 11 e decidiamo di andare a farci un giro a Riccione, scendendo al capolinea.

Viale Ceccarini è parecchio affollato, nonostante sia settembre, anche se l’età media è al di sopra dei 50 anni, però è comunque una bella atmosfera tranquilla. Facciamo una passeggiata sul lungomare e ne approfittiamo per andare a vedere la “Spiaggia 61 di Enrico il Bagnino” che pubblicizza Radio Deejay e troviamo un mega babbo natale gigante di plastica ad accoglierci.

Sono quasi le 18.00 e l’ora dell’aperitivo si sta avvicinando, quindi scegliamo di bere qualcosa al “Blue b Caffè” in Viale Ceccarini 63, per uno Spriz ed un analcolico della casa paghiamo Euro 20,00 (è ancora poco per essere in centro città).

Di sera ceniamo in hotel e con tutta la compagnia del Club facciamo un giro per il viale pieno di negozi e bar.

Sabato 11 settembre 2010

Stamattina ci svegliamo di buon’ora, prendiamo di nuovo il bus nr. 11, scendiamo alla fermata nr. 34 e tutte entusiaste ci dirigiamo al centro benessere, ad aspettarci c’è una gentile signora che ci da asciugamani e ciabattine usa e getta. Per due ore siamo sole ed abbiamo tutta la stanza per noi, dopodiché la mamma ha una seduta di massaggi mentre per me non c’è posto ed io aspetto in sala d’attesa ad annoiarmi… in totale paghiamo Euro 65,00.

È decisamente ora di pranzo e da un amico mi sono fatta consigliare il ristorante “Al Lurido” quindi andiamo alla stazione dei bus di Rimini e prendiamo il nr. 9 e scendiamo in Viale Matteotti, attraverso Via Forzieri arriviamo in Via Ortaggi e con nostro stupore scopriamo che il famoso ristorante è “chiuso per ferie”, allora usciamo dalla via e ci fermiamo al primo ristorante di pesce che troviamo

  • 3556 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social