Alla scoperta di Porto Santo

Ciao a tutti, le nostre vacanze avevano sempre avuto come meta il Mediterraneo ma questa volta io e il mio ragazzo volevamo cambiare meta e mare e così ci siamo recati in un’agenzia di viaggi alla ricerca di un posto ...

  • di Anna1980
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Ciao a tutti, le nostre vacanze avevano sempre avuto come meta il Mediterraneo ma questa volta io e il mio ragazzo volevamo cambiare meta e mare e così ci siamo recati in un’agenzia di viaggi alla ricerca di un posto che avesse un ottimo standard qualitativo, che non costasse una follia e dove avremmo potuto trascorrere nel migliore dei modi la nostra sognata settimana di ferie.

La ragazza dell’agenzia ci ha proposto, tra le altre destinazioni, anche “Porto Santo”, un’isoletta al largo delle coste del Marocco, fino ad allora da noi poco conosciuta ma il prezzo era ottimo e dopo aver visto qualche fotografia e video ci siamo convinti a prenotare. E’ stata una scelta azzeccata perché abbiamo passato una settimana in completo relax, lontani dal tran-tran quotidiano.

Partenza il 17 luglio da Malpensa, volo di circa 4 ore con la compagnia aerea Livingston (volo abbastanza tranquillo, personale di bordo gentile e disponibile) e arrivo direttamente sull’isola di Porto Santo. Dopo trasferimento di circa 10 minuti arriviamo all’hotel da noi prenotato: il Vila Baleira Beach Resort, un grosso palazzone di 8 piani con vista sul mare, con annesso un centro di Talassoterapia, un hotel 4 stelle che per tutta la durata della vacanza si è rivelato all’altezza della sua categoria (stanze spaziose e pulite, cibo vario e buono, personale educato e disponibile). Come trattamento abbiamo scelto la mezza pensione, anche perché, nelle vicinanze dell’hotel, ci sono parecchi ristorantini, molti sulla spiaggia, dove poter mangiare a prezzi davvero ottimi.

Noi siamo amanti del mare e della tintarella e a Porto Santo abbiamo trovato il nostro paradiso: 9 km di spiaggia fine e dorata che anche in questa stagione è davvero incantevole, vista anche l’assenza dei classici stabilimenti balneari, attorniata di basse dune e qualche grossa formazione rocciosa ai limiti estremi essendo di origine vulcanica, dove vanno ad infrangersi le possenti onde dell’oceano. All’interno dell’hotel sono presenti numerosi comfort, dalla piscina riscaldata con acqua di mare, al centro fitness, al noleggio auto, scooter, bici per scoprire l’isola in totale autonomia. Noi abbiamo preferito acquistare un’escursione guidata che a bordo di un fuoristrada ci ha permesso di visitare tutta l’isola visitando i punti più caratteristici dell’isola.

Per gli amanti dello sport l’isola offre diverse possibilità: dal golf all’equitazione, dalle immersioni subacquee, alla scoperta di antichi relitti al trekking, dal tennis alle lunghe passeggiate sulla spiaggia.

A livello di divertimento serale Porto Santo non offre tantissimo, qualche bar-locale e una sola discoteca che si anima durante il fine settimana, ma alla fine credo che se uno sceglie questo tipo di isola e di vacanza si documenti sulla destinazione e quindi arriva in un certo senso preparato.

La settimana è passata in baleno, e se anche voi cercate un posto nuovo, ancora incontaminato dal turismo di massa dove rilassarvi e trascorrere una piacevole settimana di sole e mare, Porto Santo fa proprio al caso vostro!!

  • 2394 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social