Terme di bath

Il 26 dicembre 2007 siamo partiti per Bristol con un volo Ryanair, circa 50 Euro a testa il costo della tratta Bergamo-Bristol A/R. All’aeroporto di Bristol c’è un comodo bus navetta che al costo di 5 sterline ti porta alla ...

  • di Pulce68
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Il 26 dicembre 2007 siamo partiti per Bristol con un volo Ryanair, circa 50 Euro a testa il costo della tratta Bergamo-Bristol A/R.

All’aeroporto di Bristol c’è un comodo bus navetta che al costo di 5 sterline ti porta alla stazione ferroviaria di Bristol.

Dalla stazione siamo andati, a piedi, al Novotel in Victoria street (è a due passi dalla stazione), il costo di tre notti senza colazione è stato di 197 sterline (la camera doppia).

Il giorno successivo, il 27 discembre, ci siamo recati a Bath, cittadina da noi già visitata nel mese di Agosto, per visitare le antiche terme Romane e provare la tanto rinomata (in Inghilterra) SPA di Bath.

Per recarci a Bath abbiamo utilizzato le ferrovie britanniche, c’è un treno ogni mezz’ora che collega Bristol a Bath, il biglietto A/R è costato, se non ricordo male, 11 sterline a testa.

Devo dire che il livello qualitativo delle ferrovie britanniche non è tanto diverso dal nostro, non so come siano in fatto di ritardi.

Una volta a Bath abbiamo fatto colazione in un “Costa”, l’alternativa italo-britannica a Starbuck’s, già provato da noi come ottima “catena” di bar in quel di Derry (Irlanda del nord) qualche mese prima.

Ci siamo poi recati alla SPA di Bath, il costo per l’ingresso, senza massaggi o trattamenti vari, si aggirava sulle trenta sterline...Spese piuttosto male! La piscina con acque termali sul tetto è qualcosa che non ti aspetti, di solito, nelle SPA italiane, entri nella piscina all’interno dell’edificio e poi, restando in acqua, puoi andare fuori all’esterno, a Bath è un po’ diverso! La piscina si trova sul tetto dell’edificio, per arrivarci ci sono le scale o l’ascensore, abbiamo utilizzato quest’ultimo, siamo arrivati al piano scelto...Si apre l’ascensore e...Ci si trova, vestiti del solo asciugamano, bagnati, nel mese di dicembre, all’aperto!!! Bisogna affrettarsi ad entrare in piscina per non congelarsi, volevo sottolineare che gli inglesi non facevano una piega, giravano tranquillamente per strada in T-shirt a fine Dicembre! Noi abitiamo a Lecco, nelle vicinanze ci sono le SPA di Nibionno e di Monticello che sono molto meglio di quella di Bath! In seguito ci siamo recati alle antiche terme Romane, veramente belle, valgono la visita.

Se volete saperne di più c’è un sito dedicato.

Il giorno successivo volevamo dedicarlo alla visita di Bristol, ma il tempo non è stato clemente, pioggia tutto il giorno! Siamo entrati e usciti dai negozi, io sono andato a caccia di dischi, come faccio sempre quando mi reco da quelle parti, lei nei negozi di abbigliamento, restando delusa per il gusto piuttosto dozzinale delle offerte inglesi in quel campo.

Tornando al discorso dischi qualcuno è in grado di spiegarmi perché in Gran Bretagna e in Irlanda i CD vengono venduti privi di cellophane? Con la possibilità di essere aperti senza problemi? Il 29 dicembre siamo rientrati in Italia.

  • 5431 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social