Grecia in 3 isole: creta, santorini, paros

9 AGOSTO 2002 Finalmente è arrivato il momento di partire per queste attesissime vacanze estive! Io (Lety) e relativi genitori alla scoperta di tre isole greche! Abbiamo preso il volo proprio oggi da Roma ad Atene e poi di nuovo ...

  • di Letizia Zurli
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
 

9 AGOSTO 2002

Finalmente è arrivato il momento di partire per queste attesissime vacanze estive! Io (Lety) e relativi genitori alla scoperta di tre isole greche!

Abbiamo preso il volo proprio oggi da Roma ad Atene e poi di nuovo in cielo verso Iraklio , isola di Creta. Il volo per giungere ad Atene è veramente breve , meno di 2 ore ! Il nuovo aeroporto della capitale greca è nuovissimo ed efficiente anche se abbiamo dovuto attendere a lungo per poter raggiungere Creta. Non consiglio infatti il viaggio con la nota compagnia nazionale greca, la Olympic Airways in quanto non è diciamo estremamente confortabile a meno che non vi piaccia viaggiare in un aereo con i seggiolini che si staccano e con 30°di temperatura.

L‘areoporto di Iraklio rispecchia la stessa città : è caotico , sporco e confusionario. Questa città non è adatta sicuramente come sistemazione turistica per chi voglia visitare Creta. Non è esteticamente bella , e vige una completa anarchia riguardo ai vari veicoli e alla disposizione dei cartelli stradali. Non vi stupite se tentando di attraversare la strada verrete quasi investiti da automobili che sfrecciano all’impazzata propinando musica spaccatimpani e suonate di clacson a chiunque. E non vi meravigliate se percorrendo una strada che termina in 2 diramazioni non trovate più alcun segnale stradale. Benvenuti a Creta!

10 AGOSTO

Oggi iniziamo a visitare l’isola. Abbiamo deciso di noleggiare un auto, cosa che ad Iraklio è semplicissima, infatti si trovano noleggi ovunque. Quindi con la nostra Peugeot 106 rossa partiamo alla volta di Rethimno ovvero ad ovest. Decidiamo di deviare poi verso l’interno dell’isola per raggiungere la costa meridionale. Ovunque ci sono montagne brulle , gole e canyon...Sembra di essere in montagna! Per fortuna in fondo spunta il blu accecante del mare e arriviamo a Monì Preveli , noto per l’omonimo monastero e per la famosa Palm Beach. La spiaggia è situata alla foce di un fiumiciattolo verde contornato da palmuzze e alberetti vari. Nel pomeriggio ci spostiamo un po’ lungo la costa per raggiungere Plakiàs , un grazioso paesino con una spiaggia bella grande accarezzata da una leggera brezza che la rende veramente piacevole.Ho sperimentato la mia prima cena greca a base di polipo e insalata letteralmente impestata dal sapore di cipolla , che io odio.

11 AGOSTO

Oggi ci dirigiamo verso est! La nostra meta è Vai la nota spiaggia con l’unico palmeto esistente in Europa ( o qualcosa del genere) Attraversiamo così diversi paesi più o meno grandi, a partire dal turistico Agios Nicholaos ad altri più piccoli ma molto più graziosi. Questa famosa spiaggia di Vai è carina ma niente di così eccezionale, anzi è piuttosto affollata ed è un po’ deprimente vedere persone che cercano di catturare con i loro lettini ogni microscopico spazio sotto alle palme...Comunque il mare è sempre veramente bello. Vorrei però consigliare che a soli 3 km da Vai c’è il sito archeologico di Itanos e l’omonima spiaggia è incantevole dalla quale non sarei mai venuta via. Purtroppo mi è toccato rifarmi circa 3 ore di auto per ritornare “alla base” ovvero in quell’albergo stupendo dove gli aerei e il traffico non ti permettono di chiudere occhio la notte e dove c’è una ragazza della reception che pretende che io sappia il greco e si permette di trattarci male...Non so come andrà a finire!!! Mi raccomando: se vi dicono che dovete alloggiare all’Irini Hotel di Iraklio scappate finché siete in tempo!!! (almeno faccio un dispetto a quella strega)

12 AGOSTO

Mattinata dedicata all’archeologia: KNOSSOS!! Devo dire che il caldo inizia a farsi sentire, stamani sembra che il vento provenga da un grandissimo forno appena aperto!! Noi abbiamo preferito non farci accompagnare da una guida per la visita del sito , quindi faccio io da Cicerone con le informazioni riportate nella nostra guida. Sinceramente non è che questo posto mi sia piaciuto eccessivamente, ma non mi uccidete vi prego ! Cercate di capire una povera studentessa che di storia ce ne ha fin sopra i capelli!!! E poi quando l’acqua della borraccia inizia a scarseggiare e deve essere razionata non c’è nessun Minosse e nessun minotauro che possa trattenermi!! Ci spostiamo quindi ad est di Iraklio , verso la penisola di Spinalonga ! Non vi consiglio assolutamente di venirci perché non ne vale la pena !!!! Non ci siamo neppure fermati! In compenso abbiamo fatto un’interessante esperienza di educazione e gentilezza in un supermercato: i cretesi mi sono sembrati un popolo un po’ chiuso , con i quali non puoi avere molto dialogo , ma ho appurato che alcuni di loro sono anche scontrosi e maleducati. Nel supermercato infatti sono stati simbolo di pura scortesia, almeno nell’esperienza da me fatta quando ci hanno quasi lanciato dietro la frutta !!! Stasera poi ho fatto un ‘ esperienza allucinante con la cucina: ho tentato lo Tzatziki e non sono rimasta molto soddisfatta (con il mio amore per la cipolla poi!!!!)

13 AGOSTO

Sveglia prestissimo stamani , destinazione Elafonisi, una delle punte estreme nella parte ovest dell’isola. Il percorso per arrivarci é un po’ lungo e difficoltoso almeno per noi che abbiamo trovato un incendio nella zona montuosa. Per fortuna la strada è stata riaperta e passando accanto a pali della luce abbrustoliti riusciamo a raggiungere il posto più bello di Creta , a parer m io!!! Arrivati vedrete una bella spiaggia e un mare da far invidia ai posti tropicali!! L’acqua in certi punti arriva sotto al ginocchio e permette di raggiungere la piccola isola di fronte che è veramente tranquilla!! Al di là dell’isola però il mare è mosso e tira un vento fortissimo, ma il tutto è decisamente Meraviglioso!!! Non perdetevelo perché merita davvero una visita!!!

Dopo una giornata così bella però arriviamo ad Iraklio e ci attende una sorpresa , non c’è posto per parcheggiare e quei simpaticoni dell’albergo ci dicono solo oggi a 1 giorno dalla partenza e dopo diverse nostre lamentele che esiste un parcheggio privato dell’albergo ! ! Complimenti!!

14 AGOSTO

Oggi abbiamo deciso di ritornare nella parte occidentale dell’isola che è la più bella e meno affollata...Direzione Falasarna!! Anche questa spiaggia è degna di una visita perché è molto grande e decisamente bella !!! Ci sono punti vicino agli scogli in cui la sabbia è tutta rosa ed è smossa da continue onde di un celeste accecante !!!E proprio qui in mezzo al mare mosso, ho assistito ad un salvataggio stile Baywatch di 3 persone che volevano a tutti costi nuotare al largo nonostante le altissime onde. Peccato che i bagnini non fossero belli come quelli del telefilm!!

15 AGOSTO

OGGI SI PARTE!!! Ciao Creta , Addio Irini Hotel !!! Salpiamo per Santorini !!!Mi sono posizionata nel ponte, e anche se il vento non mi dà tregua potrò godere di una perfetta vista dell’isola , all’arrivo. Abbiamo finalmente avvistato Santorini con la sua caratteristica forma, e siamo entrati nella caldera, ovvero la bocca del vulcano sommerso!! AIUTO!!! La vista è bellissima, con le nere rocce vulcaniche a picco nel mare blu e i paesini bianchi arroccati in cima. Il nostro alloggio è a Perissa, nel sud dell’isola. È un posto carino, con una spiaggia bella grande e nera come il carbone. Questa volta abbiamo una stanza confortevole proprio nello scantinato di una casa di una famiglia del posto. A Perissa ci sono un sacco di locali e negozietti carini e inoltre qui si trova anche il campeggio. La sera potete passeggiare lungo la spiaggia in tranquillità , senza una folla di turisti

  • 5669 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social