Costarica Pura Vida, ma No Open Voucher

Il sistema Open Voucher si è rivelato controproducente a tutti gli effetti: era allettante il fatto di poter 'chiamare alla mattina in modo da poter decidere di giorno in giorno il tragitto delle proprie vacanze'. In realtà, spero a causa ...

  • di chiaragigi
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
 

Il sistema Open Voucher si è rivelato controproducente a tutti gli effetti: era allettante il fatto di poter 'chiamare alla mattina in modo da poter decidere di giorno in giorno il tragitto delle proprie vacanze'. In realtà, spero a causa dell'alta stagione, già all'arrivo ci è stato detto che era probabile che gli alberghi chiedessero una maggiorazione ma soprattutto la maggior parte di questi era colma al punto che non era garantita nemmeno la disponibilità, condizionando non poco il percorso della nostra vacanza (e per fortuna che eravamo in 2 e non in 4 !!). Dirò di più: ognuno degli alberghi era assolutamente poco propenso ad avere clienti con l'Open Voucher (probabilmente perché prendono meno soldi), uno addirittura mi ha proposto i passare di la alle 10 di sera e se avevano ancora una camera me l'avrebbero data. La soluzione è stata prenotare tutte le camere la sera dell'arrivo in base alla disponibilità degli alberghi (abbiamo dormito a Monteverde due sere in due alberghi diversi e se fossero state tre ne avremmo dovuto usare un terzo). Non abbiamo potuto andare a Tamarindo (unico parco in cui si vedono le tartarughe in inverno) e nemmeno a Manuel Antonio. Purtroppo il numero degli alberghi è estremamente limitato per zona (escluso Fortuna e Monteverde) e questo limita ancora di più le scelte (avrei voluto andare a Montezuma ma non c'erano alberghi). Spero sia un sistema valido fuori stagione, ma per noi è stato assolutamente un problema. Non consiglio l'Open Voucher.

Ma veniamo al nostro viaggio ... 26/12/2006 Si parte !! Volo Iberia con Partenza da Bologna alle ora 7:00 Levataccia ...

Arriviamo a San Josè alle 21:00 ora locale, per noi le 4:00 di notte. Stufi morti si va a dormire !! 27/12/2006 Partenza all’alba per il Tortuguero, dopo aver rischiato che la guida si dimenticasse di noi ... Con un piccolo bus attraversiamo il parco Braullio Carrillo passando attraverso le piantagioni di banane Del Monte e Chiquita. Avvistiamo anche il nostro primo Bradipo che dorme abbracciato ad un albero. Arriviamo a Capo Blanco dove ci imbarchiamo per raggiungere il parco. Il tempo è incerto ma così era previsto. Eccoci al Laguna Lodge, un albergo splendido immerso nella foresta tropicale, pranzo e via a fare un giretto per il paesino. Rientro al lodge via spiaggia sul mar dei carabi, che però si dimostra molto diverso dall’immaginario comune. Cena e a nanna !! 28/12/2006 Oggi si va a visitare il parco. Saliamo sulla barchetta e ci inoltriamo per le anse del fiume e nei suoi canali. Vediamo diversi animali, iguane, basilisco, tucani, colibrì scimmie (urlatrici, cappuccine e ragno), caimani, tartarughe (incredibilmente veloci a tuffarsi in acqua appena le abbiamo incrociate, non siamo riuscite a fotografarle). In realtà lo spettacolo vero è la natura e la sua fauna rigogliosa che la costante pioggerellina rende di un verde fantastico.

In questo posto infatti esistono 2 stagioni: quella delle piogge e quella delle grandi piogge ... insomma acqua a volontà. Nel pomeriggio altra uscita analoga, la sera: diluvio universale !!! 29/12/2006 Sveglia all’alba e giro nel giardino botanico (non vediamo animali ma la natura in tutta la sua bellezza). Aspettiamo le 9:10 in riva al mare ... e quindi via per il rientro verso San Josè. L’auto ci aspetta a Siqirres in un ristorante. Compiliamo le solite formalità per il noleggio e quindi si parte verso l’Arenal con la nostra Suzuki Gran Vitara nuova di zecca. Ci cimentiamo per le strade costaricane da subito con una deviazione causa incidente .. Ma per fortuna alle 17:00 arriviamo a La Fortuna speranzosi di vedere il famoso vulcano Arenal. Passiamo al ristornate “Vagabondo” da Marco un italiano trapiantato qui a cui consegnamo dei piccoli presenti di una conoscente comune. Cena in un ristorante texano ... il posto ci appare subito molto turistico e abbastanza caro ma l’atmosfera è di certo molto tranquilla. Giretto per il paesino e quindi a nanna ! 30/12/2006 Partenza presto per il vulcano, abbiamo fatto un bel giro lungo le pendici fino sotto le sue bocche (fino a dove è possibile andare) e lo abbiamo sentito più volte brontolare ... ma della sua cima ... neppure l’ombra, troppe le nubi che lo avvolgono

  • 725 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social