Tenere candela

Doveva essere il nostro premio post-laurea, ed invece è finita che prima siamo partiti e poi ci siamo laureati… Qualche problema? No, l’importante è aver fatto tutto! Dove: Australia, parte centro-orientale; in particolare: Melbourne, Great Ocean Road, Kangaroo Island, Ayers ...

  • di stramaury
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
 

Doveva essere il nostro premio post-laurea, ed invece è finita che prima siamo partiti e poi ci siamo laureati... Qualche problema? No, l’importante è aver fatto tutto! Dove: Australia, parte centro-orientale; in particolare: Melbourne, Great Ocean Road, Kangaroo Island, Ayers Rock (che adesso si chiama Uluru), Kings Canyon, Cairns e dintorni, Whitsundays, Sydney.

Quando: 24 luglio – 18 agosto 2008; totale: 25 giorni, 22 effettivi al netto dei voli intercontinentali.

Chi: lo zoccolo duro degli ultimi (e primi) viaggi importanti: io ed Uccio. Questa volta con noi c’è Sonia, storica morosa del mio socio di tesi. Precisazione: era previsto un quarto partecipante, Fabrizio. Clamorosa la sua defezione in extremis. Segue travaglio interiore del sottoscritto: due anni di lavoretti, risparmi e preparativi... ultima estate da studenti... Salta tutto? Ma sai che scornata? Decidiamo di partire lo stesso, terrò candela ma al viaggio non si rinuncia. Ovviamente la situazione è stata tosta: inevitabile la perdita (parziale) del clima di rutti e volgarità gratuite tipico delle scorse vacanze; la mancanza di un quarto con cui discutere liberamente di fantacalcio, risparmio energetico piuttosto che della scollatura della cameriera in certi momenti si è sentita, eccome. Detto questo, siamo 3 studenti 22-25enni (quasi), con mentalità e portafoglio da universitari di quest’età.

Organizzazione: non saranno mai abbastanza i grazie a pankarita ed alla sua gpc su questo sito. Abbiamo acquistato volo intercontinentale e assicurazione sanitaria in agenzia (CTS), tutto il resto fai da te via internet. Guida cartacea la solita LP, utile per gli aspetti pratici ma troppo generosa nei giudizi; negozi, locali ed ostelli di cui parlo sono tutti citati sulla lonely.

Costi: Si può dire? Meno soldi del previsto, ma comunque troppi... 3.700 euro, spendendo parecchio per muoverci, poco per dormire, pochissimo per nutrirci. Indicativamente: 1.600 € di voli (1.100 intercontinentale + 500 interni); 600 a testa di auto (450 affitto + 150 benzina); 600 in ostelli; 300 per mangiare; 600 per il resto (assicurazione, patente internazionale, escursioni, etc...).

Il cambio è stato mediamente 1€ = 1,6-1,65au$. La benzina è nella forbice 1,40-2,20 au$ ma di solito si sta su 1,50; pranzare al volo tipo fish&chips costa sugli 8 au$, una bistecca o pizza o pasta fuori 15-25 au$ in locali non impegnativi.

Ok i bancomat per prelevare. Direi fondamentale 1 o meglio 2 carte di credito (le nostre funzionavano alternatamente...), NON prepagate. Siamo partiti con 700 € in contanti a testa.

Shopping: I mercati più celebri sono il Queen Victoria Market a Melbourne (chiuso non ricordo quale giorno settimanale) ed il Paddy’s a Sydney (aperto da giovedì a domenica); tante bancarelle, spesso a conduzione orientale, prezzi bassi e prodotti di conseguenza; si trovano boomerang e souvenir economici, non male se non si cerca qualità eccelsa. Per peluches e regalini vari ci sono gift shop ovunque, anche negli aeroporti, con prezzi onesti e proporzionati al livello leggermente superiore ai mercati.

La qualità aumenta molto nei negozi di arte aborigena, dove si trovano quadri (bellissimi), boomerang digeridoo e altri ciapapuer vari. Questi negozi si trovano in tutti i centri principali, in particolare ce ne sono due ad Uluru (però con alcune tele un po’ sciupate e scolorite); i prezzi migliori li abbiamo trovati a Sydney: magliette Yijan con stampe aborigene da “Gavala” a Darling Harbour (15 au$ anziché 20-23); per i quadri la galleria “Spirit of Downunder” nel centro commerciale del tourist information di The Rocks (stessi prodotti d’arte a prezzi inferiori rispetto a “Gavala”: quadro 40x40 a 150au$, 60x60 a 390, e così via, con prezzi che si impennano per i pezzi unici)

  • 2069 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social