Australia 2019

Viaggio on the road tra New South Wales (NSW) e Queesland
 
Partenza il: 09/08/2019
Ritorno il: 01/09/2019
Viaggiatori: 02
Spesa: 4000 €

Ancora Australia, e per noi questa è la sesta volta… Si parte il 09 Agosto con Emirates, scalo a Dubai, cambio di aeromobile e poi altre 14 ore di volo fino a Sydney. All’arrivo abbiamo il nostro hotel Marriot in Circular Quay, posizione fantastica, e quindi nonostante la stanchezza del viaggio, fuso orario ed aria piuttosto pungente, andiamo a fare una passeggiata lungo il Sydney Harbour e nelle piccole vie del quartiere dei Rocks; rientriamo poi in albergo concludendo così questa giornata – o due – iniziata venerdì mattina a Milano Malpensa… ed ora qui a Sydney è sabato sera. Dopo la colazione in albergo, la giornata seguente la dedichiamo a girovagare un po’ per la città – che noi già conosciamo dai precedenti viaggi – la giornata è nuvolosa e ventosa – ci saranno 12-13 gradi -, ma poi esce il sole; giriamo per tutto il giorno a piedi, saliamo sull’Harbour Bridge, poi attorno al Sydney Harbour fino all’Opera House, The Rocks, CBD, Sydney Towers, Pitt Street Mall fino a Darling Harbour, e poi Chinatown ed il Paddy’s Market. La sera rientriamo a Circular Quay e cena in un piccolo ristorante a The Rocks.

La mattina seguente, dopo la colazione lasciamo questo bellissimo hotel e possiamo dire che ora inizia la nostra avventura… andiamo a ritirare la nostra auto a noleggio, una bellissima Mitsubishi ASX di colore bianco, ed il primo problema è uscire da Sydney che è piuttosto caotica e trafficata, ma ci riusciamo brillantemente trovando quasi subito l’Harbour Bridge, che percorrendolo in direzione nord ci permette di uscire dalla città… per quanto riguarda invece la guida a sinistra, come le altre volte nessun problema, ci troviamo subito a nostro agio. Ci fermiamo a visitare la cittadina industriale di Newcastle, dove il suo centro città e la zona affacciata sul mare sono molto piacevoli; proseguiamo ed incontriamo un posto meraviglioso, Anna Bay… spiaggia lunghissima e dune di sabbia bianca, un chiosco dove ne approfittiamo per pranzare con un ottimo fish and chips, poi continuiamo incontrando Nelson Bay, Shoal Bay e Fingal Bay, lunghe e bellissime spiagge bianche su cui passeggiare, siamo comunque in inverno e le temperature sono attorno ai 20-22 gradi. Facciamo anche alcuni percorsi turistici indicati, ed uno di questi è la Highway 6, che ci porta in altri posti splendidi come la spiaggia di Seal Rock, la camminata al faro di Sugarloft Point con una bellissima vista ed il Booti – Booti N.P., poi in serata arriviamo a Port Macquarie, bella cittadina affacciata da una parte sulla foce del fiume Hasting e dall’altra sull’oceano con le sue spiagge. In Australia ci sono alcuni “wildlife park” o “sanctuary” dove poter vedere ed avvicinare la fauna locale… a noi non piacciono questi posti, preferiamo vedere, se possibile, gli animali liberi… ma a Port Macquarie c’è il “Koala Hospital” e noi andiamo a visitarlo; questo ospedale cura i koala affetti da qualche malattia o vittime di incidenti stradali, e quando è possibile li rimette in libertà. Siamo stati fortunati, nel centro in questo periodo c’è anche una ragazza Italiana della provincia di Bergamo, laureata che è qui a fare la volontaria, e ci spiega bene molte cose sul funzionamento di questo ospedale, mentre sta dando da mangiare ad un koala che purtroppo per malattia è diventato cieco… Una visita molto interessante questa mattina (e forse l’unico modo per vedere questi animali, che in libertà è molto difficile incontrare…) , e prima di lasciare il centro lasciamo una piccola offerta a questi volontari, davvero tanti complimenti per il loro lavoro.

Continuiamo verso nord sulla Pacific Coast Way o PCW come viene indicata sui cartelli, facciamo alcune deviazioni come Stuart Point e Scott Head ritrovando mare e spiagge, ed arriviamo a Nambucca Heads… cittadina di vacanze e veramente molto bella… il panorama che si vede dal belvedere sopra un promontorio è fantastico… la foce del fiume che entra nel mare, distese di sabbia e spiagge bianche a non finire… ci passiamo un po’ di tempo, facendo una passeggiata sul lungomare dove le rocce di contenimento sono tutte disegnate e molto colorate; proseguiamo e strada facendo incontriamo dei canguri, passiamo per Uranga e poi facciamo una deviazione per visitare la tanto pubblicizzata cittadina di Bellingen… che a noi per la verità non ha colpito poi così tanto… A Coffs Harbour la mattina dopo facciamo un giro al porto per vedere i pescherecci che rientrano dalla notte di pesca, e scaricano tutto il pesce da portare poi ai vari ristoranti e mercati; andiamo avanti e ci fermiamo ad Emerald Beach, vediamo la spiaggia e percorriamo un sentiero su un promontorio sempre in riva al mare, dove incontriamo anche alcuni canguri. Il tempo è sempre bello, sole e cielo blu, e nella bella cittadina di Yamba ci prendiamo dell’ottimo pesce fresco da mangiare ai tavoli all’aperto; nella cittadina di Ballina, al tramonto siamo in riva al mare perché si dovrebbero vedere le balene, ma non ne vediamo. Le balene non le vediamo nemmeno la mattina seguente passeggiando sul promontorio del villaggio di Lennox Head, e quindi proseguiamo arrivando a Byron Bay; saliamo a Cape Byron – questo è il punto più orientale del Continente Australiano – e vediamo il suo faro… vista fantastica sul mare, sulle spiagge di sabbia bianca, e da qui riusciamo finalmente a vedere le balene…

Passiamo poi per il centro di Byron Bay, molto bella e turistica, ma anche molto trafficata… in questo viaggio per ora , questo è l’ultimo mare… procediamo verso ovest, verso le montagne e poi l’Outback con la sua terra rossa. Le montagne che incontriamo non sono molto alte per la verità, ci fermiamo nella bella cittadina di Lismore e facciamo una sosta in uno dei suoi tanti caffè un po’ particolari, e molto belli sulla via centrale; continuiamo verso ovest su una strada a tratti un po’ monotona ed arriviamo a Tenterfield, la cittadina che si può dire abbia dato i natali alla Federazione Australiana. La sera mentre il freddo qua in montagna si fa sentire, ottima cena al ristorante del nostro hotel Best Western; qua nei dintorni ci sono tre parchi da visitare e fortunatamente Marina riesce a vedere un minuscolo cartello che indicava che due parchi erano chiusi…così torniamo in città e ci fermiamo al centro visitatori di Tenterfield, dove ci spiegano che sono stati chiusi per gli incendi estivi… quindi niente cascate di Boonoo Boonoo e niente Bald Rock, il secondo monolito Australiano dopo quello di Uluru… Quindi New England Way verso nord, dove incontriamo il terzo ed unico parco rimasto visitabile, il Girrawen N.P. che andiamo a vedere…ma nonostante una discreta passeggiata sui sentieri, il parco non ci emoziona molto. Continuiamo lasciando il NSW ed entriamo nel Queesland, dove dalla città di Toowoomba prendiamo la Warrego Way, strada che percorreremo per qualche giorno; andiamo a vedere la Judd’s Lagoon che incontriamo strada facendo, dove troviamo anche un goanna e diversi canguri. Nella città di Roma ci sono gli alberi bottiglia – così chiamati per la forma caratteristica del tronco -, ed uno di questi è davvero gigante… mentre nel pub del Queen Arms Hotel penso che abbiamo mangiato il miglior hamburger di questo viaggio…questa è ancora una zona di allevamento di bestiame, ed una volta alla settimana si tiene un asta per la vendita di questi animali. Dopo la cittadina di Mitchell dicono inizi l’Outback del Queensland… ed è proprio così… il terreno diventa più arido e di colore rosso… arriviamo nella cittadina di Charleville, dove abbiamo visto canguri e wallabie e la sera, dopo cena, passeggiata nel buio per vedere un bellissimo cielo pieno di stelle, la “milky way”.



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Australia
    Diari di viaggio
    luna di miele tra australia e polinesia francese!

    Luna di Miele tra Australia e Polinesia Francese!

    Il 2019 è stato l’anno che ci ha visto convolare a nozze e come meta della nostra luna di miele abbiamo scelto un mondo lontano dove...

    Diari di viaggio
    e all'improvviso... australia

    E all’improvviso… Australia

    E all'improvviso… Australia, una meta che non mi aspettavo, nemmeno presa in considerazione, prezzi e lunghezza del volo… e la mia...

    Diari di viaggio
    overland italia australia: navigazione e arrivo!

    Overland Italia Australia: navigazione e arrivo!

    Buon anno! Sono arrivato in Australia, ci sono riuscito! Ecco l'ultimo aggiornamento del viaggio partendo da dove ci eravamo lasciati. Ero...

    Diari di viaggio
    cartoline dal down under

    Cartoline dal Down Under

    L’Australia è famosa nel mondo per le sue meraviglie naturali: barriera corallina, foreste pluviali lussureggianti, i deserti...

    Diari di viaggio
    australia 2019

    Australia 2019

    Ancora Australia, e per noi questa è la sesta volta… Si parte il 09 Agosto con Emirates, scalo a Dubai, cambio di aeromobile e poi altre...

    Diari di viaggio
    overland italia australia: sulle sponde del baikal

    Overland Italia Australia: sulle sponde del Baikal

    Proseguendo il mio diario, il giorno dopo l’arrivo burrascoso a Irkutsk, lo splendore del lago Baikal mi ha ampiamente ripagato delle...

    Diari di viaggio
    overland italia australia: verso vladivostock

    Overland Italia Australia: verso Vladivostock

    Passato il Km 2102 della Transiberiana, sono entrato geograficamente in Siberia. Nei due giorni di stop a Novosibirsk, oltre a visitare la...

    Diari di viaggio
    overland italia australia: l'arrivo a mosca!

    Overland Italia Australia: l’arrivo a Mosca!

    Ci sono riuscito, cinquantuno ore e sei treni dopo la partenza da Sesto Calende, ho raggiunto Mosca. Ho lasciato il mondo latino, quello...

    Diari di viaggio
    western australia: in trailfinder camper da perth a darwin via gibb river road

    Western Australia: in trailfinder camper da Perth a Darwin via Gibb River Road

    di Marina e Andrea Siamo una coppia di Milano a cui piace viaggiare alla scoperta, dove possibile, di Paesi o zone poco turistiche. A volte...

    Diari di viaggio
    viaggio nella ventosa australia

    Viaggio nella ventosa Australia

    Quest’anno mio marito aveva le idee ben chiare su dove andare in vacanza. Nonostante avessimo solo 16 giorni a fine agosto non c’è...