Australia dreaming

Australia un nome che evoca terre lontane inesplorate (????) e di una bellezza ineguagliabile. Certo, qualcuno c’è già stato e l’impresa è stata compiuta qualche anno fa (correva l’Anno del Signore 1997) dove alcuni pellegrini s’incamminarono, anzi, presero il volo ...

  • di Tabjs
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in gruppo
 

Australia un nome che evoca terre lontane inesplorate (????) e di una bellezza ineguagliabile.

Certo, qualcuno c’è già stato e l’impresa è stata compiuta qualche anno fa (correva l’Anno del Signore 1997) dove alcuni pellegrini s’incamminarono, anzi, presero il volo alla volta della Terra Australis.

Or dunque altri si stanno preparando a varcare le soglie dell’Altro Mondo, cioè l’Australia capiamoci, e tra questi troviamo anche qualche pellegrino che c’è già stato nel ’97. Meta principale è l’inospitale Kimberley.

06/10 (Via Crucis on the air) - La prima stazione della Via Crucis ha inizio proprio dall’Aeroporto Catullo di Villafranca dove il gruppo vacanze ovvero La Compagnia dei Viaggiatori ha appuntamento per check-in ed imbarco. I trasferimenti aerei saranno parecchi (all’incirca una decina) compresi i voli interni.

L’Aeroporto Catullo è semideserto ed i banchi check-in sono quasi tutti vuoti.

Il volo, della durata di un’ora, partirà alle ore 20.05 alla volta di Roma Fiumicino. Nel frattempo la Compagnia si raduna al completo e si informa presso il banco check-in per ritirare i bagagli a Roma per poi reimbarcarli da Roma su Cairns. Il responsabile del personale di terra ci informa che non è possibile fare questo tipo di operazione in quanto i bagagli devono essere imbarcati direttamente da Villafranca su Cairns.

La cosa ci fa imbestialire e ci facciamo dare il nome del Responsabile il quale risponderà qualora le valigie non arrivassero a destinazione.

Concluse le formalità di imbarco bagagli e fatti i saluti di rito ci dirigiamo verso la zona d’attesa (gate 8) dove passiamo agli rx tutti i bagagli a mano (1° controllo).

Alle 20.05 decolliamo alla volta di Roma-Fiumicino con volo regolare. Durante il volo il comandante ci informa che arriveremo con qualche minuto di ritardo visto il temporale che incombe sugli Appennini, infatti l’aereo ha cominciato a ballare la San Vito’s dance.

Atterrati all’Aeroporto Fiumicino di Roma, passiamo alla zona transiti dove andiamo alla ricerca del banco check-in per ottenere le carte d’imbarco delle tratte Roma-Singapore e Singapore-Cairns.

Ricevute le carte d’imbarco, ci rechiamo al gate 29 per l’imbarco sull’aereo che inizierà alle ore 23.05. Dobbiamo passare il controllo passaporti ed un ulteriore controllo dei bagagli a mano ai raggi x (2° controllo).

Attendiamo l’annuncio dell’imbarco nella sala d’attesa; nel frattempo facciamo un giro per i negozi e ad un certo punto sentiamo un enorme frastuono sul tetto. Sembra l’impianto di aria condizionata, ma invece, si tratta di una pioggia dirompente che si sta riversando su Roma.

Arrivato il momento ci imbarchiamo. Il bus ci porta direttamente sulla pista in prossimità dell’aereo e, dopo essere saliti, prendiamo posto.

La Via Crucis aerea continua. Tenuto conto che l’aereo è al completo, un passeggero si siede su un posto già prenotato. Arriva lo steward il quale chiede al signore la carta d’imbarco. Lo “scurnacchiato” fa presente che si è seduto in un posto diverso per stare vicino a sua moglie. La signora (tipicamente Japan!!) si mette a ridere, facendo visibilmente capire che non conosce l’improvvisato “furbo scurnacchiato”. Allora lo steward educatore risponde: “Non raccontarmi bugie!!” e lo sventurato passeggero, con la coda fra le gambe, si siede al suo posto.

La Compagnia dei Viaggiatori prende subito atto che l’equipaggio è un po’ attempato, si direbbe quasi da Casa di Riposo !! Tra gli steward c’è anche il Maggiordomo (mancano però i nipoti)

  • 2092 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social