Sulla via di casa: Uluru & Sydney

Viaggio a Uluru e Kings Canyon (dal 02-05-2006 al 10-05-2006) Protagonisti: io (Manuela) e mio marito (Clint) Email: gli_orsi@libero.it Il titolo di questo racconto di viaggio, “Sulla via di casa… Uluru & Sydney”, non è stato scelto a caso: è ...

  • di pankarita
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Viaggio a Uluru e Kings Canyon (dal 02-05-2006 al 10-05-2006) Protagonisti: io (Manuela) e mio marito (Clint) Email: gli_orsi@libero.It Il titolo di questo racconto di viaggio, “Sulla via di casa... Uluru & Sydney”, non è stato scelto a caso: è proprio quello che abbiamo fatto. Io e mio marito (australiano) ci trasferiamo a Sydney – Australia, per lavoro! Il trasloco è sfiancante, sia dal punto di vista fisico che psicologico. Quindi decidiamo di fare una breve vacanza, prima di cominciare la nostra nuova vita. Avevamo pensato di andare al mare, sulla barriera corallina o alle Fiji, ma poi ci dicono che la stagione non è la migliore e in più alle Fiji ci saranno le elezioni... quindi meglio evitare. E allora?? Allora decidiamo di fermarci a Singapore (per chi fosse interessato, vedere il racconto di viaggio “Singapore Stopover” nella sezione Singapore di questo sito) per 3 giorni e poi, dopo una giornata a Sydney per lasciare qualche valigia ad alcuni amici, di ripartire per il Red Centre: Uluru... il simbolo dell’Australia. Quale posto migliore da cui cominciare la nostra avventura?? E dopo esserci stati, possiamo anche dire di avere scelto il periodo migliore per visitare questa parte del deserto australiano. Il clima era perfetto: abbiamo avuto il sole tutti i giorni, cielo limpido con poche nuvole e temperatura mite (intorno ai 22°C di giorno, che però scendeva sugli 8°C di notte). Tempo perfetto per camminare e visitare posti che in estate sono quasi impraticabili, visto il caldo insopportabile. E in più, maggio è considerato ancora bassa stagione, quindi si riesce a risparmiare un po’, il che non guasta mai. In effetti, visitare Uluru e Kings Canyon è piuttosto caro. Il motivo è semplice: tutti gli alberghi e i ristoranti di Ayers Rock e di Kings Canyon appartengono alla stessa società (Voyages: www.Voyages.Com.Au)... quindi non c’è concorrenza e possono permettersi di tenere i prezzi alti. Per fortuna che almeno i servizi sono di buona qualità. Per informazioni sugli alberghi di Ayers Rock: http://www.Ayersrockresort.Com.Au/ e sugli alberghi di Kings Canyon: http://www.Kingscanyonresort.Com.Au/ Ad Uluru abbiamo scelto di dormire al Lost Camel Hotel (250AU$ a notte). L’albergo (3 stelle) è carino, le camere standard sono un po’ piccole, ma luminose e il design è moderno. E soprattutto è molto pulito, c’è una bella piscina all’aperto ed è dietro lo shopping centre del complesso dove ci sono negozi, ristoranti, take away e il supermercato. Noi siamo stati fortunati... probabilmente perché siamo stati molti giorni (5 notti in totale a Uluru), ci hanno fatto un upgrade gratuito per la suite! Stanza numero 234... secondo piano all’angolo e molto più grande delle stanze standard: avevamo una piccola zona giorno col televisore (le stanze standard non ce l’hanno), un bel letto grande e un bagno grande.

A Kings Canyon, dove c’è solo il Kings Canyon Resort, abbiamo invece optato per una stanza standard (3 stelle, 238AU$). Il resort e le stanze non sono niente di che (soprattutto visto il prezzo)... stile motel nel mezzo del nulla, ma per una notte è più che decente.

Per quanto riguarda i voli Sydney – Ayers Rock – Sydney, li abbiamo comprati direttamente sul sito della Qantas (www.Qantas.Com.Au) perché, per arrivare in Australia avevamo scelto Singapore Airlines e avevamo un biglietto di sola andata. Per chi vola Qantas dall’Europa con un biglietto di andata e ritorno però forse è più conveniente prendere i voli interni insieme a quello intercontinentale perché la compagnia aerea ha delle buone offerte. Ma veniamo al racconto vero e proprio

  • 4245 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, , ,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social