In Nuova Zelanda fai da te

Una terra grande poco più della Gran Bretagna con soli quattro milioni di abitanti. Un Paese a misura d'uomo in una natura incontaminata. Diario di una vacanza indimenticabile

  • di Acreide
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Oltre 3000 euro
 

Scrivo questo breve riepilogo della nostra bella vacanza nella speranza di poter fornire qualche utile consiglio, così come altri racconti ne hanno forniti a noi.

Periodo di viaggio: 22 giorni tra febbraio/marzo 2013

Itinerario: da Auckland a Christchurch in auto con circa 4500 km percorsi (costo auto 570 euro, costo benzina 471 euro);

Voli: dall'Italia con Fly Emirates su Auckland e da Christchurch (1260 euro a persona) con stop over a Dubai dove abbiamo fatto 2 giorni all'andata e 1 al ritorno.

Alloggi: per gli hotel/motel/cottages considerate buone/ottime soluzioni con una spesa media di 90 euro a coppia a notte. Nel mio racconto mi limiterò a consigliare solo quelle sistemazioni che mi sono rimatse nel cuore più di altre.

Cibo: quasi tutte le strutture alberghiere sono fornite di cucina attrezzata con tanto di barbecue, pertanto se lo desiderate potete mangiare anche in camera cucinando per conto proprio, il costo del cibo al supermercato è pressochè identico che da noi con l'eccezione che l'acqua costa molto di più e il pesce fresco molto di meno (e molto più buono). La carne è fantastica. I ristoranti hanno prezzi praticamente equivalenti ai nostri e i fast-food sono molto economici.

Costo complessivo vacanza in 2 (escluso acquisti e soggiorno a Dubai): 7000 euro circa con cambio effettivo a 1,55 Nzd.

Il nostro viaggio (cercherò di essere essenziale, di darvi un consiglio sul tragitto da seguire ed eviterò di perdermi in descrizioni di ciò che facilmente troverete su una guida).

Giorno 1 e 2: Auckland

Ci siamo stati per due giorni (a nostro avviso, sono più che sufficenti per visitarla). Potete facilmente farlo a piedi; tutto è concentrato tra la zona del porto (dove ci sono bei ristorantiti), Queens street e la parallela nella quale trovate la Sky Tower con annesso Casinò (per gli appassionati del poker segnalo la possibilità di giocare a cash game o partecipare a tornei). Nella zona centro i parcheggi sono tutti a pagamento, si paga usando la carta di credito o le monete (no banconote) nelle apposite colonnine, se arrivate prima delle 10 potete usufruire di alcuni sconti.

Giorno 3: da Auckland a Paihia

Siamo partiti verso le 9 e siamo arrivati verso le 15 seguendo la route 1 nord. Considerate che la strada è a pagamento (l'unica in tutta la Nuova Zelanda) e costa circa 2 euro; potete pagare o in un'area di sosta (segnalata) con carta di credito o monete (no banconote) a una cassa automatica oppure entro i 5 giorni successivi via internet ad un sito anch'esso indicato chiaramente. Consiglio di pagare immediatamente per due tratte così da non dover poi rifare tutto al vostro ritorno. Lungo la strada sosta a Whangarei per vedere le Whangarei falls. Deviazione consigliata, le cascate sono carine, l'intero percorso a piedi non prende più di 20 minuti. Le cascate sono chiaramente indicate da un cartello che vi indica quando svoltare direttamente dalla route 1. A Pahia abbiamo alloggiato all'Ash Grove Boutique Hotel dove abbiamo preso un cottage al costo di 88 euro a notte, posto assolutamente consigliato.

Giorno 4: Paihia

Piccola cittadina costiera molto carina, mare freddo, spiaggia così così. Potete fare una crociera nella baia delle isole e visitare le Haruru falls (non vi prenderanno più di 5 minuti). Noi abbiamo optato per una grigliata in veranda, un buon vino e lo smaltimentto del fuso in assoluto relax. La notte il più bel cielo stellato di tutta la vacanza

  • 18068 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social