Lanzarote e Fuerteventura in case rurali

Abbiamo visitato Lanzarote e Fuerteventura, due isole che più di tutte le altre dell’arcipelago delle Canarie si caratterizzano per il paesaggio lunare tipico delle zone vulcaniche. Qui ha lavorato molto anche la desertificazione che è iniziata con la colonizzazione degli ...

Diario letto 9425 volte

  • di Rapo
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro

Abbiamo visitato Lanzarote e Fuerteventura, due isole che più di tutte le altre dell’arcipelago delle Canarie si caratterizzano per il paesaggio lunare tipico delle zone vulcaniche. Qui ha lavorato molto anche la desertificazione che è iniziata con la colonizzazione degli europei (XIV sec) e il conseguente sfruttamento delle risorse ambientali da parte di un popolo evidentemente non interessato all’equilibrio con il suolo occupato. Un’economia un tempo basata sull’agricoltura si è rivolta all’accoglienza turistica e il passo successivo è stato la costruzione selvaggia di multiproprietà ed alberghi che deturpano tratti di costa e intere collinette con un effetto amplificato dalla mancanza di vegetazione. Nei piccoli villaggi un po’ all’interno, si trovano “case rurali” di isolani che ristrutturano in stile vecchie case contadine assolutamente incantevoli e che vanno sicuramente incoraggiati. Il nostro viaggio Quando Dal 25 dicembre 2008 al 7 gennaio 2009 Quanto 1.400,00 € a pax Voli 770 € a pax A/R: Volo IBERIA/BINTER Roma Fiumicino / Madrid /Las Palmas/Lanzarote Volo IBERIA Fuerteventura / Madrid / Roma Fiumicino Noleggio auto CICAR Opel Corsa 300 € tutto compreso per tutto il periodo Traghetto Lanzarote – Fuerteventura (20 € a pax) Alloggi Lanzarote – Casa Rural – Ametista - Cottage Bodega località La Vegueta (80 € al giorno) Alloggi Fuerteventura – Casa Rural – Tamasite (Tuineje) (60 € al giorno) Clima: minime intorno ai 15 gradi, massime anche 22 con forte vento 7 giorni di sole, 3 variabili e 3 di pioggia (!!!! un inverno, a loro dire, incredibilmente umido) Escursioni da non perdere: Isola di Graziosa (da Lanzarote, traghetto 20 € + 10 € per bici a pax) Isola di Lobos (Da Fuerteventura, traghetto 20 € a pax) Le nostre foto http://picasaweb.Google.It/marrapino/CanarieLanzaroteEFuerteventura?feat=directlink Ma ecco il dettaglio del nostro resoconto di viaggio.

Giovedì 25 dicembre 2008 Prendiamo il volo per Madrid alle 19,30 Venerdì 26 dicembre 2008 Arriviamo a Lanzarote dopo aver dormito qualche ora all’aeroporto di Gran Canaria in attesa del nostro volo. Prendiamo la macchina prenotata da Internet (senza anticipo) e raggiungiamo la casa che abbiamo affittato. Il posto è molto bello fuori dai centri abitati ma non distante. E’ un complesso con una piccola piscina, servizi comuni Il pomeriggio andiamo al vicino parco Timanfaya con visita in pullmanall’area protetta e sosta al ristorante la cui griglia è posizionata su un cratere da cui esce calore. E’ consigliabile fare il giro visto che non si può visitare quest’area del parco autonomamente.

Sabato 27 dicembre 2008 Oggi andiamo verso sud, alle spiagge di Punta Papagayo, una riserva con varie spiagge di cui la più bella ci è sembrata Puerto Muela. In queste isole il vento si fa sentire e sulle spiagge ci sono alcune “piazzole” circondate da muretti bassi di pietra lavica e se non sono già occupate da naturisti o turisti si possono utilizzare: lì dentro, vi assicuro, fa caldo! Surfisti e Kite surf si trovano un po’ ovunque; qui per loro è un paradiso perché ci sono le onde dell’oceano anche molto vicino alla riva dove il pericolo è minore.

Nel parco, per 12 € a persona puoi fare un giro sulle colline nere e marroni con il cammello animale utilizzato da sempre su queste isole come aiuto nei lavori di campagna. Il tour dura poco ma è divertente! Finiamo la giornata con una bella passeggiata alla zona portuale di Marina Rubicon (playa Blanca) Domenica 28 dicembre 2008 Una giornata all’isola di Graziosa. Partiamo dal Porto di Orsola e appena arrivati affittiamo una mountain bike perché qui, a parte il marciapiede dell’area portuale, tutte le strade sono di sabbia, anche nel villaggio! Con la bici si arriva facilmente alla spiaggia di Las Conchas (la più bella) e fortunatamente è una giornata splendida con poco vento. Saliamo a piedi sulla caldera dietro la spiaggia con poco sforzo ma godendo poi un bel panorama. Facciamo poi un giro dell’isola in bicicletta. Ci fermiamo a dormire una notte qui alla pensione Henrietta (che avevamo prenotato da Lanzarote ma senza problemi), 25 € per una doppia spendendo 45 € per la cena

  • 9425 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social