Sud Paraguay

Sono entrata dalla provincia di Formosa (Argentina), ma é possibile entrare anche da Foz de Iguacú (Brasile), che vale la pena per le omonime cascate (piú belle in Argentina che in Brasile). Si trova subito Asunción, cittá che conserva vestigia ...

Diario letto 1972 volte

  • di Matusca Pescini
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
    Spesa: Fino a 500 euro

Sono entrata dalla provincia di Formosa (Argentina), ma é possibile entrare anche da Foz de Iguacú (Brasile), che vale la pena per le omonime cascate (piú belle in Argentina che in Brasile).

Si trova subito Asunción, cittá che conserva vestigia coloniali, sul fiume Paraguay. Cammino al lago di Ipacaray, ci sono vari villaggi coloniali immersi nella rigogliosa vegetazione tropicale con terra rossa. Piú a Sud, verso il Paraná ci sono le reducciones gesuite: Trinidad e Jesús in ottimo stato, bellissime. Altre reducciones, a la stessa altezza (Santa Ana e San Ignacio Miní) si trovano in Argentina, basta attraversare il ponte sul Paraná. I paraguayani sono poveri, molto cordiali e gentili. Cibi tipici non ce ne sono eccetto il chipá, (il pan di formaggio brasiliano) farina di mandioca e formaggio: ottimo. Il Paraguay é interessante anche per altri motivi: la lingua ufficiale, oltre lo spagnolo, é il guaraní e in Asunción ci sono ancora manifesti e ricordatori dei congiunti dei morti quando il generale Oviedo tentó un colpo di stato rintuzzato dalla gente. In quanto alla spesa é modica: in pieno centro si spende in un buon albergo sui venti dollari a notte e si mangia spendendo da 3 a 15 dollari. Per viaggiare la spesa é abbastanza bassa. Vale la pena andarci.

  • 1972 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social