Messico, Guatemala e un assaggio di New York

Il viaggio riportato è stato organizzato da noi attraverso l’aiuto della guida Lonely Planet e relazioni varie trovate in Internet, solo per la parte Guatemala avevo prenotato alberghi e tour tramite il sito vagabondo.net che si appoggia ad un’agenzia turistica di Antigua. Ho descritto in modo sintetico luoghi e siti visitati perché potete...
 
Partenza il: 19/07/2008
Ritorno il: 12/08/2008
Viaggiatori: in coppia

Il viaggio riportato è stato organizzato da noi attraverso l’aiuto della guida Lonely Planet e relazioni varie trovate in Internet, solo per la parte Guatemala avevo prenotato alberghi e tour tramite il sito vagabondo.Net che si appoggia ad un’agenzia turistica di Antigua.

Ho descritto in modo sintetico luoghi e siti visitati perché potete trovare tutto sulla Lonely o in Internet, ad esempio ho scritto all’ente del turismo messicano (indirizzo trovato in www.Vistmexico.Com) e mi hanno spedito materiale informativo e indicato altri indirizzi di siti web. Ho privilegiato le informazioni pratiche che mi sembravano più utili, ma se qualcuno fosse interessato a saperne di più può contattarmi tramite e-mail.

Voli Ho acquistato i biglietti 3 mesi prima su edreams.It, è stata la combinazione più economica che ho trovato, ovviamene andata e ritorno dallo stesso posto sarebbe costato molto meno. Il piano voli era a destinazioni multiple e comprendeva andata a Mexico City con scalo NYC (Alitalia e Aeromexico), volo da Cancun a NYC (Mexicana) dove ci siamo fermati per 3 gg e infine ritorno a Malpensa (ancora Alitalia) (costo totale 1035 € a persona).

Tassi medi di cambio: 1USD =10 pesos = 0,65 € In Guatemala 1 USD = 7,25 quetzal Ho indicato i vari prezzi di ciò che credo possa essere utile conoscere, per i biglietti dei bus o dei siti sono da intendersi a persona quando non altrimenti specificato. Presa di corrente: ne abbiamo acquistata una multifunzione in un centro faidate in Italia e ha funzionato ovunque (swiss travel product 20 €).

Trasporti: abbiamo viaggiato in autobus con la linea messicana ADO, in prima classe quando era disponibile perché così consigliato ai turisti, e in ogni caso molto comoda ed efficiente. In Guatemala esiste la compagnia Linea Dorada dove invece gli autobus sono vecchiotti e senza aria condizionata. Riassunto costi Voli e parcheggio auto Malpensa: 2380 € Soggiorno Mexico-Guatemala 1800 € Soggiorno NYC 500 €

19/7 Partenza da Malpensa alle 11,15, atterrati all’aeroporto JFK alle 14,30 ora locale (fuso –6h), e obbligatoriamente ritirati i bagagli, dopo un’ora di coda superiamo il controllo passaporti, consegna del famigerato foglietto verde, presa delle impronte digitali e foto, e alle 17,30 ci imbarchiamo per la seconda tratta, dopo un’ora di attesa in pista decolliamo (il JFK è affollatissimo, ma non possono costruire altre piste di decollo???) e alle 22,50 (fuso -7h) atterriamo a Mexico City! Controllo passaporti rapido, per fortuna semaforo verde al controllo bagagli e subito dopo l’uscita abbiamo visto un botteghino giallo per l’acquisto del biglietto taxi seguro. Le tariffe sono fisse ed esposte, per andare al nostro hotel abbiamo speso 185 pesos.

Avevo prenotato all’Hotel Monte Real sul sito hotelclub.Com (offerta 4 notti 100 € compresa la colazione continentale che però poi abbiamo integrato con una colazione buffet al costo di 75 p). A proposito di colazioni inizierà per Ezio una cura mattutina a base di huevos revueltos e frjioles (uova strapazzate e fagioli), io l’ho provato una sola volta, per il mio stomaco meglio pane e marmellata.

Il Monte Real è un hotel discreto abbastanza vicino allo Zocalo (10 min a piedi).

20/7 Visita città del Mexico e subito il magnifico Museo di Antropologia (ingresso 48 p) assolutamente da non perdere.

Per raggiungerlo (fermata metro Auditorio) abbiamo preso la metropolitana, in Balderas, via parallela a Revillagigedo dove è situato l’hotel, c’è l’ingresso della metro Juarez. E’ necessario cambiare linea ma è tutto ben indicato (biglietto metro 2 p).

Nel parco antistante il museo è anche possibile assistere ad un’esibizione dei Voladores, uomini che ruotando scendono a testa in giù da un alto palo tramite una fune legata alla caviglia.

Ci spostiamo dopo la visita al museo con un micro autobus cittadino (biglietto 3,5 p) allo Zocalo (Plaza de la Constitucion). Nella piazza numerosi i venditori di souvenir e diverse esibizioni di guaritori e particolari danzatori detti concheros per le cavigliere e i bracciali di conchiglie che indossano (concha).

Sulla piazza si affacciano il Palacio Nacional dove per entrare occorre esibire il passaporto, di rilievo i murales di Diego Rivera lungo la scalinata principale, e la Catedral Metropolitana con il suo altare dorato Altar de los Reyes e le numerose cappelle riccamente decorate lungo le due navate laterali.

Abbiamo cenato da Italianni’s in Av. Juarez che sconsiglio, cibo mediocre e prezzi relativamente elevati (pizza, insalata e birra 328 p in due).

21/7 Oggi visita a Teotihuacan, colazione alle 7.

Metro fino al Terminal Norte e qui, al gate 8 situato in fondo a sinistra rispetto all’ingresso, autobus per il sito (direzione Piramides 31 p solo andata, il biglietto di ritorno si acquista sul bus).

Il sito archeologico dista circa 50 km e ci abbiamo impiegato un’ora, si attraversa la città che sembra non finire mai, d’altra parte Mexico City conta 18 milioni di abitanti.

Numerosi venditori girano per il sito, forse un po’ troppi, ma questa sarà una caratteristica costante di tutti i luoghi visitati.

Trattate sempre il prezzo, io non ne sono molto capace, mi arrendo presto, Ezio è più tenace, e comunque loro partono da prezzi piuttosto alti per gli oggetti che vendono.

L’autobus ferma all’ingresso 1, verificate se al ritorno riparte dall’ingresso 3, in tal caso conviene visitare subito la Ciudadela con il Tempio di Quetzalcoatl e poi percorrere i 2 km della Calzada del los Muertos verso nord visitando i vari palazzi e il museo del sito fino alla Piramide della Luna vicino all’ingresso 3, noi invece siamo ritornati indietro, e nel frattempo il sole era diventato piuttosto cocente, perché non avevamo capito che poteva esserci questa possibilità e abbiamo lasciato per ultima la Ciudadela. Altro consiglio è andar presto, molti gruppi iniziano ad arrivare dopo le 10.

Il sito è affascinante, salire i 248 gradini della Piramide del Sol (in realtà gradoni) è stato per me emozionante e dalla cima si ha un magnifico panorama della città antica.

La città fu costruita tra il 150 d.C. E il 600 d.C. E probabilmente ha dominato il più grande impero preispanico del Messico.



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Caraibi
    Diari di viaggio
    crociera ai caraibi 6

    Crociera ai Caraibi 6

    Prenotiamo la crociera con largo anticipo attirati più del prezzo che dalla tipologia di vacanza inusuale per il nostro modo di viaggiare....

    Diari di viaggio
    storia di un viaggio mai fatto

    Storia di un viaggio mai fatto

    Chi non ha mai sognato una bella spiaggia caraibica? Quando mi si è presentata l'opportunità di una bella crociera ai Caraibi, quasi non...

    Diari di viaggio
    gli allegri diavoli dei carnevali dominicani

    Gli allegri diavoli dei carnevali dominicani

    Nel mese di febbraio la Repubblica Dominicana mostra la sua faccia più allegra e pittoresca con le celebrazioni del carnevale. Il...

    Diari di viaggio
    panama e costarica inseguendo il sole

    Panama e Costarica inseguendo il sole

    Viejo. Pranziamo in Plaza Bolivar con un bell’hamburger ed una birra fresca, poi setacciamo i negozi del Casco comprando gli ultimi...

    Diari di viaggio
    alle antille con la msc preziosa

    Alle Antille con la MSC Preziosa

    Come da ormai consolidata e bellissima abitudine, l’inizio di gennaio è stato nuovamente il momento perfetto per una settimana al caldo...

    Diari di viaggio
    martinica di consigli veloci

    Martinica di consigli veloci

    Martinica è la seconda delle isole Caraibiche che fanno capo alla Francia, dunque un territorio Europeo. Seconda solo a Guadalupe (per...

    Diari di viaggio
    crociera ai caraibi... l'inverno in infradito!

    Crociera ai Caraibi… l’inverno in infradito!

    L’idea di togliere scarpe, cappotti e sciarpe e anche per una sola settimana durante i mesi più freddi infilare un semplice paio di...

    Diari di viaggio
    da barbados a barbuda

    Da Barbados a Barbuda

    questo rende il luogo anche piuttosto affollato (nel nostro caso specificamente da croceristi italiani – quindi nessun problema a trovare...

    Diari di viaggio
    guadalupa in famiglia

    Guadalupa in famiglia

    A Pasqua è deciso, si va ai Caraibi! E’ tutto pronto, stiamo per prenotare l’aereo per Cuba, quando ci accorgiamo che il...

    Diari di viaggio
    guadalupa di consigli veloci

    Guadalupa di consigli veloci

    Anche se si è ai Caraibi, ci si trova in territorio francese, dunque la moneta locale è l'euro, si guida a destra, è valida la patente...