4 giorni a Trapani

Una bella scoperta
 

Un viaggio comincia nel momento in cui si inizia ad organizzarlo: finalmente, dopo due anni di stop forzato causa pandemia, è arrivato il momento di tornare a viaggiare.

Questo è il diario del nostro primo viaggio in aereo post covid: Trapani dal 19 al 22 marzo 2022.

  • Primo passo: ho prenotato i voli, rigorosamente economici, da Torino e Trapani e ritorno.
  • Secondo passo: ho preso in affitto un appartamentino nel cuore del centro storico.
  • Terzo e ultimo passo: ho prenotato il trasferimento dall’aeroporto al centro.

Oltre all’autobus che collega l’aeroporto al porto di Trapani, ci sono i taxi e diverse compagnie private che offrono trasferimenti individuali e/o collettivi al prezzo fisso di 30€. Visto che atterriamo alle 19:45 e l’autobus non parte che alle 20:30, scelgo il trasferimento privato, così guadagniamo tempo.

Ormai il viaggio è davvero concreto; non mi resta che documentarmi su cosa andare a vedere e, ovviamente, dove andare a mangiare.

Ho già capito che servirebbero ben più di due giorni e mezzo, ma cercheremo di accontentarci.

Sabato 19 marzo, giorno 1

Lasciamo una Torino dove c’è il sole e fa caldo, per arrivare a Trapani, dove piove e fa freddo. Cominciamo bene. L’autista che è venuto a prenderci ci lascia davanti al “nostro” appartamento alle 20:30; ci sistemiamo e poco dopo ci inoltriamo per i vicoli del centro storico. Ci fermiamo a cena in uno dei tanti ristoranti che si trovano in questo dedalo di viuzze su cui si affacciano antichi palazzi, in parte restaurati, in parte ancora in dignitosa decadenza.

Ristorante La bettolaccia: mangiamo benissimo, una cena a base di pesce che mette di buon umore. Una volta usciti, pancia piena e sorriso sulle labbra, cominciamo a passeggiare con calma; ha smesso di piovere e ci godiamo ogni passo in un centro storico illuminato a giorno e brulicante di persone. Un vero gioiello.

Domenica 20 marzo, giorno 2

Ci svegliamo e… piove. E dire che abbiamo scelto la Sicilia per trovare il caldo. Vabbè, pazienza.

Usciamo fiduciosi, muniti di ombrello, e cerchiamo un bar per fare colazione; è così che scopriamo la Genovese, un dolce tipico di queste parti, ripieno di crema pasticcera. Servita tiepida, accompagnata da un mega cappuccino, è semplicemente deliziosa.

Dopo colazione, visitiamo la Cattedrale di San Lorenzo, su Corso Vittorio Emanuele. Al suo interno, fra le tante opere, spicca una crocefissione di Van Dyck. Rimanendo su Corso Vittorio Emanuele, visitiamo poi la Chiesa dei Gesuiti, dove una signora molto gentile e preparata ci illustra le meraviglie di questo edificio: un trionfo di stucchi e marmi intarsiati. Ci consiglia poi di visitare la Chiesa di San Pietro, in fondo a Corso Italia, dove si trova un grande organo. Notevole.

Intanto si è fatta una certa, lo stomaco brontola, e così pranziamo in un bar di Via Staiti. Bruschettona al pomodoro e fritto di calamari: buono ed economico.

Ha smesso di piovere, ma non di fare freddo e bisogna decidere cosa fare nel pomeriggio.

Ad un tratto l’idea: prenotiamo su TripAdvisor un tour guidato delle saline. Partenza alle ore 16:00, durata due ore e mezza. La nostra guida è un ragazzo di nome Alessio che, a bordo di una super confortevole auto, ci fa scoprire questa meraviglia. È molto preparato e veramente appassionato: ci spiega la storia delle saline e del sale, come si svolgeva e come si svolge oggi il lavoro, ci parla di flora e di fauna e ci racconta tanti aneddoti legati a questo posto incantato.

Guarda la gallery
trapani_affaccio_sul_mare_tirreno_dal_centro_storico

trapani_un_altro_pumto_di_vista

trapani_torre_ligny

trapani_palazzo_cavarretta

trapani_le_saline

trapani_la_fontana_di_saturno

trapani_i_cannoli_della_pasticceria_aleci

trapani_il_porto

trapani_dopo_il_tramonto

trapani_dall_aereo

trapani_c.so_vittorio_emanuele_e_la_cattedrale_di_san_lorenzo

trapani

tramonto_da_torre_ligny_con_vista_sulle_isole_egadi

le_saline_al_tramonto

il_mulino_delle_saline

erice_porta_di_accesso

erice_panorama_sul_canale_di_sicilia

erice_la_genovese_di_maria_grammatico

erice_il_castello_di_venere

erice_duomo_e_torre_di_re_federico

cous_cous_ristorante_la_bettolaccia



Commenti

Lascia un commento

Ti consigliamo
rasiglia e orvieto

Rasiglia e Orvieto

È ideale trascorrere un weekend tra questi due borghi così diversi, ma abbastanza...

versailles e le ville lucchesi

Versailles e le Ville Lucchesi

Vi illustro un bell’itinerario di un giorno lontano dai centri affollati, da effettuare...

il castlèt-tour

Il castlèt-tour

Uno slow tour di 4 giorni per gli amanti dei viaggi fuori dalle rotte turistiche...

Leggi i Diari di viaggio su RaccontaItalia
Diari di viaggio
rasiglia e orvieto

Rasiglia e Orvieto

È ideale trascorrere un weekend tra questi due borghi così diversi, ma abbastanza vicini tra loro, distano solo 90 km. Il soprannome di...

Diari di viaggio
versailles e le ville lucchesi

Versailles e le Ville Lucchesi

Vi illustro un bell’itinerario di un giorno lontano dai centri affollati, da effettuare preferibilmente in primavera, per ammirare le...

Diari di viaggio
il castlèt-tour

Il castlèt-tour

Uno slow tour di 4 giorni per gli amanti dei viaggi fuori dalle rotte turistiche tradizionali ispirato da un’interessante iniziativa che,...

Diari di viaggio
ho voglia di genova

Ho voglia di Genova

Ho tre giorni a disposizione, è autunno, vorrei vedere il mare ma anche arricchirmi di cultura e buon cibo, “sai che c'è? Vado a...

Diari di viaggio
misteri del monferrato

Misteri del Monferrato

Io e Ale decidiamo di fare una gita di fine stagione nel vicino Monferrato, un po’ per vedere i colori autunnali, un po’ per far visita...

Diari di viaggio
la via francigena a modo nostro

La Via Francigena a modo nostro

La genesi  Quando il capo conferma le ferie, scatta l’Inferno! E nel mezzo del cammin di nostra vita… Era l’agosto del 2021, avevo...

Diari di viaggio
insolita trieste

Insolita Trieste

Io e il mio compagno siamo stati a Trieste per il ponte dell’8 dicembre (8 – 12 dicembre 2021): 5 giorni che per noi, provenienti da...

Diari di viaggio
andiamo a mantova

Andiamo a Mantova

Chi è che non ha mai avuto, in un cassetto o sullo scaffale, una di quelle scatoline di cartone che contengono una vacanza pagata? E chi...

Diari di viaggio
primavera in umbria

Primavera in Umbria

Ferie ad aprile, la primavera è alle porte e così, da amante della natura, scelgo una delle regioni più verdi in cui in passato ho...

Diari di viaggio
sciare...in riva al mare

Sciare…in riva al mare

Sciare…in riva al mare! Ebbene sì, in un certo qual modo è possibile! Certo ci vuole un luogo particolare, particolari condizioni...