Relax a Corfù

Una settimana in girò per l’isola di Sissi

  • di liuksub
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 3
    Spesa: Fino a 500 euro
 

09 GIUGNO

Roma - Corfù con Ryanair. Il volo da Fiumicino parte alle 19.55. Arriviamo in aeroporto con largo anticipo, lasciamo l’auto al solito affidabile Cayman Parking. Purtroppo l’aereo parte con un po’ di ritardo. Arriviamo sull’isola di Corfù alle 23.30 ora locale. In aeroporto ci attende il personale del locale noleggio Value Plus con cui avevamo prenotato online, che ci accompagna con un minivan al vicino ufficio fuori dall’aeroporto per sbrigare le pratiche di noleggio. Con un efficiente servizio e sorprendente chiarezza nella spiegazione delle condizioni, ci consegnano una fiammante Seat Ibiza bianca, perfetta per accompagnarci in questa nostra vacanza. Ci dirigiamo subito verso Dassia per prendere possesso dello studio prenotato su Booking, Ziogas Luxury Apartments. Per strada ci fermiamo a un market sulla strada, ancora aperto nonostante l’ora, e facciamo un po’ di spesa per la colazione. Arrivati a Dassia con un po’ di fatica e l’aiuto del proprietario troviamo la struttura, prendiamo possesso della stanza, disfiamo la valigie e dopo una rinfrescante birra gelata andiamo a goderci il meritato riposo.

10 GIUGNO: ACHILLEION - CORFÙ TOWN - DASSIA

Ci svegliamo abbastanza presto e facciamo colazione sul balcone della nostra stanza, che si affaccia sulla piscina della struttura e su una piccola vallata molto verde che si trova alle spalle di Dassia. Si vede anche il mare. Ci prepariamo con calma, prendiamo l’auto e ci dirigiamo verso Paleokastriza. Ma visto che il cielo è nuvoloso torniamo indietro a andiamo a visitare l’Achilleion, la residenza sull’isola dell’imperatrice Sissi. La scelta si rivela corretta, infatti durante la visita ci coglie addirittura la pioggia. Comunque il palazzo è molto bello, ma ancora di più lo sono i giardini pensili da cui si gode una magnifica vista sulla città di Corfù e sul mare, soprattutto dal punto dove si trova la colossale statua di Achille. Poiché il tempo è ancora incerto, usciti dalla visita al palazzo, andiamo in città a Corfù e facciamo una lunga passeggiata nelle fascinose stradine di questa magnifica cittadina in stile veneziano.

Consumiamo un pranzo veloce ed economico a base di insalata greca e Dacos nel grazioso “Pane&Souvlaki” nel centro della città. Finalmente il cielo schiarisce, ci dirigiamo verso Gouvia, ci affacciamo sulla spiaggia, ma non ci piace, quindi proseguiamo verso Dassia dove ci fermiamo, affittiamo 2 lettini dove ci riposiamo fino alle 19.00. La spiaggia è carina, tranquilla, l’acqua ha mille tonalità di azzurro, è bassa ed ha una gradevole temperatura. Molto bello il panorama che si gode dalla spiaggia sul golfo verde, con la vista che arriva fino alla città di Corfù.

Torniamo in stanza a fare una doccia e alle 20.40 siamo alla taverna Kostas dove avevamo prenotato un tavolo. Purtroppo l’attesa per l’ordinazione è esageratamente e insolitamente lunga e anche se mangiamo bene usciamo dal ristorante un po’ nervosi. Abbiamo mangiato tsatziky, sofrito (piatto tipico corfiota: carne stufata con una salsa di vino), calamaro alla griglia e pasta per la bimba, un po’ di vino, per 32,50€. Prima di tornare in stanza andiamo a fare una piacevole passeggiata sul lungo lungomare di Ipsos, la cittadina che si trova subito dopo Dassia. Un posto che in alta stagione è molto affollato, si capisce dal numero di locali, ma che noi troviamo semideserto.

11 GIUGNO: AG. GEORGIOS

Ci svegliamo tardi, dopo una bella colazione ci dirigiamo verso la costa ovest. Ci fermiamo nella baia di Ag. Georgios, ci piace molto quindi noleggiamo lettini e ombrellone per pochi euro e rimaniamo tutto il giorno. La lunga spiaggia ha come contorno una bella baia molto verde, ricca di pini di cipressi. L’acqua è limpida e cristallina anche se un po’ fredda. Consumiamo un pranzo veloce al ristorante con terrazza sulla spiaggia “Ostrakos” con dei gyros-pita, insalata greca e cocomero (27,50€). Alle 19.00 torniamo in stanza e alle 20.30 siamo al vicino ristorante Go Needles, consigliatoci da Dimitri, il titolare dello studio dove alloggiamo. Mangiamo un ottima “pastichata” (tipico piatto corfiota a base di carne in salsa di vino), molto gustosa e una ottima mushrooms pie. Dopo cena andiamo a fare una passeggiata a Corfù town e alle 24.00 siamo già a dormire

  • 1506 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social