Maratona(ndo) per Budapest

Una capitale molto economica

Diario letto 3553 volte

  • di maratona22
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Questo programma di 6 giorni completi non prevede nessuna spesa di guide, di itinerari programmati , né prevede biglietti acquistati on-line, tranne quelli acquistati per assistere ad un balletto al teatro Erkel, ed è integrato con 6 percorsi di una semplicità estrema. Tutto ciò perché ho passato ore e ore a programmare il mio soggiorno a Budapest nei minimi particolari, onde sfruttare al massimo il tempo di permanenza in quella città. Tenere presente che a Budapest gli over 65 anni, ed io lo sono, viaggiano gratis sui bus, sulla metro e sui battelli comunali. Basta presentare la carta d'identità.

Partenza: Mercoledì 8 Maggio 2019

Finalmente giunge il giorno della partenza. Arrivati a Budapest da Pisa con meno di due ore di volo. Dall'aeroporto Liszt Ferenc Airport 2 io e mia moglie Tamara abbiamo preso il bus 100 E, frequenza ogni 20', verso il centro città. Anche in questo caso: viaggio gratis per gli over 65 anni.

Scesi alla 1^ fermata Kalvin ter M abbiamo preso la metro linea M4 (verde) scendendo alla 1^ fermata Rakoczi ter M. Fatti 350 m. fino a Kofarago utca 7 dove avevamo, presso il B&B Budapest Guest Room, la nostra stanza. Una stanza meravigliosa, pulita e molto silenziosa.

Alla sera abbiamo cenato in un ristorante vicino al B&B: Fulemule Etterem (Usignolo Ristorante). Io ho preso Paprikas Csirke Galuska (Pollo alla Paprika con Gnocchetti e Panna acida) e mia moglie Mahraporkol Galuska (Spezzatino di manzo con Gnocchetti) da noi chiamato Gulasch. Erano entrambi deliziosi. Il prezzo comprese due birre è stato di circa 30 Euro.

1^giornata: Giovedì 9 Maggio 2019

Dal B&B siamo andati alla fermata Urania (450 m.) attraversando Rakoczi ut. Da questa ampia strada passano diversi bus : 5/7/8E/110/112/133E/178. Saliti su uno di questi siamo scesi alla 1^ fermata Astoria M. Con 400 m.di cammino siamo arrivati alla sinagoga Rumbach che purtroppo era in fase di ristrutturazione. Abbiamo quindi ripiegato sulla Nagy Sinagoga che si trova nei pressi. Ricordarsi che le sinagoghe per la fede ebraica sono chiuse il sabato ai turisti per lo svolgersi dei riti religiosi. L'ingresso con guida in italiano è stato di 3500 HUF (11,07 Euro) a testa. La Sinagoga di Budapest è il più grande edificio di culto ebraico d’Europa, capace di accogliere fino a 3000 persone, e la seconda nel mondo, dopo quella di New York. Nel giardino dietro la sinagoga vi è il “Cimitero degli Eroi” dove riposano in pace migliaia di Ebrei ungheresi morti nel ghetto durante l’inverno 1944-45 e si trova “L’albero della vita“, il monumento all’Olocausto opera di Imre Varga, una scultura raffigurante un salice piangente sulle cui foglie è impresso il nome di quei martiri. Finita la visita siamo ritornati alla fermata Astoria per recarci con uno dei tram 47/49, scendendo alla prima fermata, Kalvin ter, al Museo Nazionale. Ne è valsa la pena di visitare la collezione permanente del museo che illustra la storia ungherese dai primi insediamenti, al periodo romano, fino ai giorni nostri. Il museo è aperto da martedì a domenica dalle 10.00 alle 18.00. Lunedì è chiuso. Attenzione l'entrata è gratis per gli over 70. Sempre con uno dei tram 47/49, 1^fermata Fovam ter, siamo poi andati a curiosare al Mercato Centrale. Gli orari di apertura al pubblico è: da Martedì a Venerdì: dalle ore 6:00 alle 18:00. Lunedì: dalle ore 6:00 alle 17:00. Sabato: dalle ore 6:00 alle 15:00

  • 3553 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, ,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social