LOS ROQUES: il Paradiso non può più attendere!

Uhmm... Eccomi qua. Ora tocca veramente e finalmente a me!! Dopo mesi e mesi di letture posso portare il mio contributo. Prima di iniziare vorrei precisare che quanto segue è, e rimarrà, la MIA (nostra, considerando la mia fidanzata) personale ...

  • di Steve 41
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Uhmm...

Eccomi qua.

Ora tocca veramente e finalmente a me!! Dopo mesi e mesi di letture posso portare il mio contributo.

Prima di iniziare vorrei precisare che quanto segue è, e rimarrà, la MIA (nostra, considerando la mia fidanzata) personale esperienza a Los Roques che quindi potrà anche essere completamente diversa da altri viaggiatori.

Le opinioni e i giudizi sono quindi soggettivi per molti aspetti.

Periodo: 31 luglio – 11 agosto 2005 Luogo: Los Roques – Posada Lagunita Volo Intercontinentale: ALITALIA, diretto da Milano Volo interno: TRANSAVEN (100 euro a testa), prenotato dalla posada con servizio di accoglienza all’aeroporto (15 dollari opzionali a coppia) Seguirà prima una descrizione dell’arcipelago e di quello che abbiamo visto, sia a Gran Roque che nelle isole circostanti, e poi più nello specifico della posada dove abbiamo soggiornato.

La scelta del volo intercontinentale (Alitalia, Air France, Lufthansa, Iberia o Tap) è molto soggettiva. Dipende dalla singola fortuna l’arrivo in tempo per prendere la coincidenza per Los Roques ed evitarsi l’inutile soggiorno a Caracas. Quindi... In bocca al lupo per i partenti. A posteriori vi confesso che forse il servizio di accoglienza in aeroporto potrebbe essere evitato (l’aeroporto nazionale dista circa 300 metri a piedi da quello internazionale ed è ben indicato).

Sul volo interno vi consiglio di mettervi sul lato sinistro dell’aereo. I panorami sono migliori!! :-) La tassa per il bagaglio in over weight è di circa 2 dollari US (noi avevamo 12 Kg in più e abbiamo pagato 25 dollari). Sono poco flessibili su questa cosa, anche se viene tollerata “meglio” l’attrezzatura da sub/surf/kite.

Sbarcati a Los Roques, dimenticatevi tutto, anche della “puzza” che sprigiona la laguna da cui passerete obbligatoriamente nel lasciare l’aeroporto, e immergetevi nel clima roqueno!! Costumi, parei, bermuda, magliette, infradito, ciabatte e nient’altro.

Non abbiamo mai indossato un paio di pantaloni lunghi, nè tantomeno un maglioncino, neanche la sera. Clima sicuramente umido, ma con un costante piacevole brezza.

Il vento è sopportabilissimo, anzi, in alcuni frangenti, anche auspicabile, viste le temperature.

Il paese di Gran Roque è sporco, soprattutto a causa dei locali. Ma d’altra parte ci sono pochi cestini, bevono birra tutto il giorno e non esiste neanche ovviamente un sistema fognario nè l’acqua corrente. Il terreno è ovunque sabbioso, ma consiglio comunque di non andare in giro a piedi nudi (i locali ci vanno ma credo siano un po’ più abituati di noi...).

La vita notturna è molto limitata. Due bar/pub sulla spiaggia con pouff per guardare le stelle distesi per terra e sorseggiare cocktail in pace e tranquillità, due simil discoteche nella piazza principale (caratteristiche e frequentate da locali, soprattutto il venerdì sera, con musica caraibica) e un bar con qualche tavolino vista tramonto per l’aperitivo di fianco alla chiesa, sempre sulla spiaggia.

D’altra parte, il 90% del turismo da quelle parti è fatto da coppie, in cerca, per quanto ho potuto vedere, di relax, allegria e quattro chiacchiere in compagnia.

Per le comunicazioni non ci sono assolutamente problemi. Comprate direttamente la tessera telefonica sull’isola (11.000 bolivares con un credito per telefonare di 10.000 – 1.000 se li tengono come “tassa occulta” – che corrispondono a circa 5 dollari e vi permettono telefonare in Italia per più di venti minuti).

Si trovano facilmente negli spacci.

Esiste anche (ove la vostra posada non l’avesse) un Internet Point nell’interno del paese. Se non ricordo male dovrebbe costare circa 10.000 bolivares per un mezz’ora di collegamento

  • 5911 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social