Autunno in Valtellina

Un tour tra le valli... buona cucina, benessere e panorami unici

  • di gufinitpc
    pubblicato il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro
 

La Valtellina, si sa, è bella in tutte le stagioni. E quando arriva l’autunno, il suo verde si colora di sfumature tra il rosso e l’arancione, le sue cime si coprono di nuvole e foschia. E perché no, qualche primo spruzzo di neve. Noi due turisti per caso decidiamo di raccontarvi il nostro tour per le valli proprio in questo periodo. Ideale per un weekend lungo a pochi chilometri da Milano, dove l’aria cambia, il relax è di casa e la cucina tipica è un toccasana per ogni palato.

SONDRIO E DINTORNI

La prima tappa obbligata, arrivando da Milano, è Sondrio. Capoluogo di Provincia e cittadina carina di origine longobarda da visitare in poche ore. Potete concedervi due passi in centro, che meriterà sicuramente. Visitate la Chiesa dei Santi Gervasio e Protasio, una delle più antiche della Valtellina, e la Torre Ligariana, che è sia torre civica sia campanile della Collegiata. Passeggiate per le vie del centro e godetevi le botteghine di prodotti tipici. Un pomeriggio ben speso. A pochi minuti da Sondrio, a circa 15 km, entrando in Val Malenco, troviamo il comune di Chiesa in Valmalenco, noto sicuramente per le sue piste sciistiche. Un grazioso paesino dove troverete la struttura tipica locale. Molti negozietti artigianali vi permetteranno di assaporare formaggi, salumi e vini del posto. Tra i migliori, sicuramente i vini rossi Sassella e Inferno, che si sposano divinamente con i caratteristici pizzoccheri, sciatt e polenta. Noi ovviamente non ci tiriamo indietro dall’assaggiare ogni prelibatezza! Consigliamo un piccolo ristorante, che trovate nella Guida Michelin 2012: “Il Vassallo” situato tra il comune di Chiesa e Lanzada. Noi ordiniamo un antipasto della casa a base, appunto, di sciatt e salumi locali, seguiti da secondi piatti a base di carne – vera specialità del posto – come lo Zigurat (bastone di carne cotta in modo davvero originale).

Risalendo in macchina, a pochissimi minuti, ecco il comune di Caspoggio. Un altro bellissimo paesino a 1000 metri di altitudine, dove la vera aria di montagna regna sovrana. Casine caratteristiche in legno e pietra vi scorteranno tra i vicoli in salita e discesa. Anche qui sono presenti, tra l’altro, delle piste da sci per la stagione invernale ed è un buon punto di partenza per escursioni in montagna durante l’estate. Insomma, ce n’è per ogni stagione! Ma ora è autunno e i suoi colori si fanno notare in ogni dove, anche qui. Fate merenda allo “Scoiattolo” con una buona cioccolata calda o ordinate, sempre qui, un buon piatto di polenta e formaggi. Noi proviamo tutto e rimaniamo soddisfatti!

Scendendo di nuovo verso Sondrio, procediamo fino ad arrivare a Tirano, da cui si può partire per un’avventura davvero particolare e bella in ogni stagione. E’ il Trenino Rosso del Bernina! Unico treno che, passando attraverso le montagne prima valtellinesi e poi svizzere, come un vero campione di trekking a più ruote, giunge fino a Saint-Moritz. E i panorami che regala sono unici! Dalle cime di ghiacciai a boschi alberati e cascate improvvise. Prati, strapiombi, laghi alpini e foglie di ogni colore. E, se sarete fortunati, potrete incontrare qualche animaletto nel vostro percorso!

Dopo tutti questi giri, potreste aver bisogno di un po’ di relax. Perché non concedersi un tuffo nelle acque termali intrise di storia? Dove si rilassarono personaggi del calibro di Garibaldi, Vittorio Emanuele III, la regina Teodolinda e Ludovico il Moro. Stiamo parlando dei “Bagni Vecchi” di Bormio, un’esperienza fantastica per corpo e mente. Il biglietto vi permetterà di stare al loro interno, per godervi i percorsi che preferite, per tutta la giornata. E merita davvero molto! Provare per credere E come finire in bellezza questo tour valtellinese se non con un bel pomeriggio di shopping? Uomini, siete avvertiti, questo è il paradiso degli acquisti! Siamo a Livigno, uno dei comuni più elevati d’Italia, con una curiosa particolarità: qui tutto costa meno. Essendo infatti comune extradoganale, dove quindi i prodotti non sono gravati da Iva, tasse e accise. Rinomato anche e soprattutto per le sue piste sciistiche, è in realtà un ottimo diversivo per un pomeriggio autunnale qualunque. Buono shopping!

Ottima tavola, fantastici panorami, aria pura e tanto svago. Insomma, non serve altro per ribadirlo: la Valtellina val bene un Autunno!

  • 4365 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social