Il trenino Rosso del Bernina

Una giornata sul trenino Rosso del Bernina: un'esperienza da fare!

  • di valentina81
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 4
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Sabato mattina partiamo da Milano molto presto: alle 8,30 siamo già a Tirano, in fondo alla Valtellina. C’è pochissima gente alla biglietteria, compriamo i biglietti e prendiamo posto sul mitico trenino rosso.

Purtroppo in Internet non ho trovato molti racconti e ho dovuto prendere informazioni di qua e di là. Mi è stata molto utile la guida dedicata che ho trovato in biblioteca (che vendono anche alla biglietteria).

Tanto per iniziare è bene precisare che se si sceglie la carrozza panoramica (quella cioè con i finestrini più grandi ma bloccati) è obbligatoria la prenotazione (che si può fare con un’agenzia facilmente individuabile su internet) e non ci sono in tutte le corse; se si preferisce la carrozza “standard” (non si può prenotare) i finestrini sono normali, si vede bene e si possono fare un sacco di foto con i finestrini abbassati mentre se si ha la fortuna di poter utilizzare le carrozze panoramiche scoperte (che attaccano solo luglio e agosto con condizioni meteorologiche favorevoli), non si può prenotare.

Il costo del biglietto è intorno ai 42 euro a persona per A/R per S.Moritz. C’è lo sconto comitiva (ma un unico biglietto! ..quindi bisogna stare sempre tutti insieme) per i gruppi formati da almeno 6 persone.

Noi abbiamo parcheggiato “dall’altra parte della stazione”, cioè dalla parte opposta dei binari rispetto alla biglietteria, raggiungibile con un comodo sottopasso. Il parcheggio è libero e quando siamo arrivati noi c’erano ancora diversi posti liberi. Ovviamente tutto il resto del paese di Tirano è a pagamento…

Ci sono alcune carrozze adibite al trasporto di biciclette; si può scendere e salire quante volte si vuole e per alcune fermate (sul treno “R”) è necessario prenotare la fermata con l’apposito pulsante verde presente in ogni carrozza (un po’ come sull’autobus).

Per chi ama camminare o fare belle pedalate in mountain-bike, non mancano i percorsi ben segnalati quasi ad ogni stazione, che indicano le varie destinazioni, la difficoltà e i tempi di percorrenza.

Non dimenticate i documenti validi per l’espatrio.

Ore 8,50 si parte: molti posti sono liberi, cosi durante la corsa possiamo muoverci liberamente a destra o a sinistra a vedere questo o quel particolare. Molti siti descrivono il bellissimo percorso di questo famosissimo treno: non mi dilungo.

Ci sono tantissime curve in cui si può ammirare, anche se seduti nelle carrozze centrali, il serpentone rosso che si arrampica tra boschi e paesi. E dopo circa due ore e venti minuti si arriva a S.Moritz. E’ un percorso molto affascinante, anche perché nessuno potrebbe mai immaginare che un treno si può arrampicare a simili altitudini, in simili paesaggi…e che meraviglia di paesaggi!

S.Moritz è più una città che un piccolo paese di montagna: molti palazzi alti, molti alberghi, una via per lo shopping molto costoso e, nota a suo favore, un meraviglioso laghetto con una pista ciclabile. Consiglio, se non si è mai stati, di dare un occhio a questo comune. Noi, in due ore e trenta circa, abbiamo fatto un giro panoramico e, soddisfatti della visita, abbiamo ripreso il treno.

Ci siamo fermati a Monteratsch, una meravigliosa località dopo Pontresina in cui è possibile passeggiare lungo il fiume fino ai piedi del ghiacciaio, scegliere tra le altre numerose passeggiate o fermarsi a mangiare sui tavoloni del rifugio proprio dietro la stazione. E’ un’immersione nella natura!

Dopo un paio di ore abbiamo ripreso il treno e ci siamo fermati ad “Alp Grum”, 2098 m.s.m: una fermata molto panoramica che si affaccia direttamente sul ghiacciaio Palù, dalla quale partono molte passeggiate. Purtroppo il tempo, stupendo al mattino, è nuvoloso e inizia a piovere…apprezzeremo lo strudel del rifugio Alp Grum, il paesaggio avvolto dalle nubi, ma nulla di più.

Soddisfatti rientriamo a Tirano alle 18,30 circa. Il trenino ci sorprende ancora una volta: ma quanta gente sta scendendo dal treno?! Non immaginavamo che questo treno riuscisse a portare cosi tante persone…

Se vi servono info, scriveteci!

Vale & Ale.

  • 22284 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social