Weekend a Stoccolma

Nella capitale svedese per il ponte di Ognissanti

  • di clitemnestra
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Carissimi viaggiatori, mi accingo a descrivervi il viaggio fatto a Stoccolma nel ponte di Ognissanti, periodo coincidente con il trentesimo compleanno di mio marito.

Inutile dire quanto la nostra cultura sia diversa da quella nordica per storia, usi, costumi ed abitudini anche scanditi dal ciclo dei giorni che si avvicendano con tempi completamente diversi dai nostri.

Premesso questo vi racconto tutto... Parto in compagnia di mio marito il giorno 2 novembre, con volo Ryanair diretto da Brindisi delle ore 20:15. Atterriamo all'aereoporto Skavsta in perfetto orario, 23:15. L'areoporto dista da Stoccolma city ben 80 km, per cui facciamo i biglietti A/R per il bus (impronunciabile) Flygbussarna. Ci procuriamo i biglietti al distributore automatico (perchè i botteghini sono tutti chiusi a quell'ora) pagando con carta di credito. Ricordo che attualmente il cambio euro-corona svedese non conviene e la soluzione migliore è la carta di credito. Noi ci siamo mossi ricaricando PostePay non avendo alcun problema! Il bus ci lascia, intorno all'01:00 nei pressi della stazione centrale di Stoccolma. Di lì prendiamo la metro che ci porterà in albergo, al calduccio dopo una fredda nottata! Al mattino, colazione internazionale, anche se di dolce c’è ben poco ed iniziamo la visita della città, rigorosamente a piedi visto che è facilmente visitabile perché Stoccolma non è grandissima ed anche perché il costo dell’abbonamento della metro (che gli svedesi chiamano T-Bana) è pazzesco. Ricordate inoltre che a Stoccolma con l’inglese sarete come a casa, perché anche la gente di una certa età parla correntemente inglese oltre allo svedese. Ma allo stesso tempo vi saranno poco di aiuto, perchè sono molto restii ai rapporti interpersonali… insomma freddi come il luogo in cui vivono! Ma in fondo anche questa è cultura!

Giorno 3 Novembre

Con soli 5 gradi centigradi ci avventuriamo nelle viuzze con rigoroso pavè di Gamla Stan. La città è reduce dalla festa di Halloween e gli effetti si notano con fantasmi appesi tra le strade e zucche dappertutto! Gamla Stan è la città vecchia, ricca di ristoranti, caffè, negozi e souvenir di ogni genere. Attenti che Stoccolma è carissima per cui un solo caffe ed una bottiglia d’acqua in Gamla Stan ci è costato ben 9 euro! Imboccando il cuore della città vecchia, Stortorget (piazza grande, proprio dove avvenne lo storico “bagno di sangue di Stoccolma”) giungiamo sotto una pioggia battente al Palazzo Reale. L’edificio, in stile rinascimentale e barocco al tempo stesso consta di un cortile interno ed uno esterno. Affacciati al ballatoio del palazzo reale, ammirando la splendida veduta della città, notiamo all’orizzonte un bellissimo e nitido arcobaleno! Fantastico! Decidiamo di intrattenerci nel cortile esterno del palazzo per poter vedere il famoso cambio della guardia. Curioso è vedere i militari svedesi che sono altissimi! Ci allontaniamo dal palazzo reale e proseguiamo verso la cosiddetta “isola dei cavalieri” piena di palazzi che nobili e cavalieri costruirono nel XVII sec. Al tramonto, che in questo periodo dell’anno arriva inesorabile alle 14:30, siamo giunti al Municipio, spettacolare struttura in tegole rosse con la sua torre di 106 metri, che è diventata simbolo di Stoccolma. Completamente affacciato sull’acqua crea un gioco di riflessi e luci indimenticabili!

Ricordo che Stoccolma è costruita su 14 isole unite da ponti e che sotto l’effetto della luce nordica sembra una citta galleggiante. E’ molto suggestiva da scaldarti il cuore, nonostante le temperature bassissime

  • 11880 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social