La mitica Route 66 da Chicago a Los Angeles

Martedi 25 aprile finalmente io, Ale, Manu e Giorgio partiamo dopo mesi di organizzazione alle 09.00 decolliamo da nizza e dopo uno scalo a Monaco di Baviera prendiamo il volo Luthfansa per Chicago dove arriviamo alle 14 locali. Alloggiamo al ...

  • di sci977
    pubblicato il
  • Viaggiatori: in gruppo
 
Annunci Google

Martedi 25 aprile finalmente io, Ale, Manu e Giorgio partiamo dopo mesi di organizzazione alle 09.00 decolliamo da nizza e dopo uno scalo a Monaco di Baviera prendiamo il volo Luthfansa per Chicago dove arriviamo alle 14 locali.

Alloggiamo al super 8 vicino all aereoporto e subito dopo visita alla citta', visitiamo il dowtown, il lago michigan e le sears towers, dopo un po' stanchi per il fuso orario ritorniamo in albergo a nanna.

Mercoledi' 26 aprile al mattino presto grazie al fuso orario siamo gia' svegli e ci rechiamo in aereoporto per ritirare la nostra auto che ci terra' compagnia per tutto il viaggio, e' una Dodge Gran Caravan con targa Tenessee molto comoda. Partiamo da chicago e iniziamo la nostra avventura sulla route66 attraversando Wilmington, chenoa, Normal e giungiamo alla nostra 1 tappa Bloomington dove dopo aver girato la citta' facciamo conoscenza con le varie catene di motel e decidiamo per un hotel della catena Ramada.

Giovedi' 27 aprile Visita alla capitale dell'Illinois ovvero Springfield dove vi e' la tomba di Lincoln poi attraversate le immense pianure dell'Illinois e attraversato il Missisipi che e' gigantesco entriamo in Missuri e dopo s.Louis arriviamo a santa Clara e dormiamo in un Motel molto americano alle Meramec Cavern. Il paesaggio e' molto cambiato, dalle pianure siamo passati ai boschi e alle colline.

Venerdi' 28 aprile Visita alle Meramec Cavern e dopo visitiamo i vigneti di S.James, qui inizia il diluvio che ci accompagnera' fino in Oklaoma, visitiamo Rolla e Lebanon dove iniziano i monti Ozars e vista la pioggia che non da tregua ci fermiamo in un altra Springfield e alloggiamo all Holiday Inn. Andiamo subito a fare una bella nuotata nella piscina dell'albergo e poi sauna, quest albergo e' veramente molto bello e grande e finiamo la serata al pub dell albergo.

Sabato 29 aprile.

La pioggia non molla e allora decidiamo di fare qualche acquisto nei negozi della citta', subito dopo ripartiamo destinazione Kansas, e ci fermiamo ancora in Missuri a Halltown una piccola citta' dove vi e' un negozietto di roba antica gestito da un arzilla vecchietta, infine accompagnati dall immancabile diluvio entriamo in Kansas e dopo 39 miglia di route66 varchiamo il confine con l Oklaoma la terra dei nativi americani e superata Catoosa ci fermiamo a Tulsa al Hotel Ramada.

Domenica 30 aprile Dopo la solita mega colazione partiamo in direzione del sud Oklaoma e finalmente arriva il sole, i paesaggi cambiano continuamente e si alternano piccoli boschi a praterie e pascoli, a Stroud vi e' una tappa da veri viaggiatori della 66 il Rock Caffe' famoso per i BuffaloBurger. Nel 1° pomeriggio arriviamo e visitiamo Oklahoma City che e' la 3 citta' degli Usa per estensione e se si sceglie la statale e' molto facile sbagliare strada, attraversata Clinton arriviamo a Weatherford sede della OklahomaSWUniversity, dove alloggiamo al Confort Inn.

Lunedi 1 maggio.

Visitiamo Clinton dove vi e' il route66 museum e poi ripartiamo in direzione del Texas, a Erik vi consiglio la sosta al City Meat Market un museo di cianfrusaglie gestito da una coppia veramente stravagante che gira scalza e vi intratterra' con le loro canzoni veramente caratteristiche. Dopo Texola che e' un paese fantasma si entra nel Texas e il paesaggio cambia nuovamente, il paesaggio e' caratterizzato da immense praterie. Sostiamo per la serata ad Amarillo e vi consiglio di andare al texas big ranch a mangiare una mega bistecca, sostiamo al Confort Inn.

Martedi' 2 maggio

Annunci Google
  • 16951 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. tizipercaso
    , 9/1/2011 10:56
    Carissimi leggere il vostro viaggio mi ha entusiasmata. Sarebbe una delle mie mete preferite poter attraversare gli states con la mitica 66.
    Chissà se nella mia vita " per caso" riuscirò mai ad avverare questo sogno. Un saluto siete mitici anche voi.

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social