Dai Paesi Baschi alla Galizia e Madrid

Dai Paesi Baschi alla Galizia, …Con un salto a Madrid Siamo Francesca e Andrea,nell’agosto 2006 abbiamo girato la costa atlantica spagnola da est ad ovest,con in aggiunta una tappa a Madrid,in 15 giorni,arrivando in Spagna con un volo low-cost e ...

  • di marefra
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Dai Paesi Baschi alla Galizia, ...Con un salto a Madrid Siamo Francesca e Andrea,nell’agosto 2006 abbiamo girato la costa atlantica spagnola da est ad ovest,con in aggiunta una tappa a Madrid,in 15 giorni,arrivando in Spagna con un volo low-cost e viaggiando con una macchina a noleggio.Abbiamo sempre dormito con la nostra tendina in campeggio,e mangiato un po’ dove e come capitava(comunque sempre bene!).Abbiamo sempre trovato bel tempo(a parte un veloce acquazzone e un po’ di pioggerella un paio di notti);spesso si stava bene a maniche corte(altrimenti felpa o maglioncino).

Ed abbiamo scoperto una Spagna diversa,ma bellissima...Alla faccia di chi ci ha detto che in Spagna non ci sono scogliere!Ecco il nostro viaggio.

1°giorno-Partenza da Orio Al Serio(volo Ryanair),arrivo a Saragozza nel tardo pomeriggio.E’ l’aeroporto più piccolo che abbia mai visto finora!La Hertz ci da una Toyota Aygo.Essendo già tardi ci dirigiamo al campeggio più vicino(a Saragozza non si è capito se non esiste o se è chiuso),quello di Olite(c’è l’uscita della A 15).Il paesaggio sembra desertico e ventoso.Ceniamo al bar del campeggio(poca spesa e molta resa!).Doccia e nanna.

2°giorno-Valicando i pirenei,entriamo nei Paesi Baschi.Raggiungiamo il capo di Higuer.Finalmente la costa!Andiamo a vedere il faretto.Raggiungiamo poi San Sebastian.Passeggiata sulla spiaggia(la playa de la Concha),e poi nel centro storico,dove i tanti locali offrono le famose tapas.Proseguiamo,vorremmo fermarci a Zarautz ma c’è traffico,troppa gente e niente parcheggio,quindi andiamo fino a Getaria,più tranquilla.A piedi saliamo sul”topolino di Getaria”,un isolotto collegato alla terraferma;ai lati della strada c’è qualche masso scolpito.Arriviamo fino al faro.C’è una bella vista e abbiamo il vento dell’oceano in faccia!Proseguiamo fino a Mutriku(campeggio)e in macchina andiamo a vedere la spiaggia Saturraran(anche qui vicino c’è un campeggio,ma piccolo,e tutti sono ammassati!).Per cenare andiamo ad Ondarroa,visto che è la festa del paese.In realtà poi ci sono solo bancarelle e giostre,e prendiamo due panini in un locale.

La costa è molto bella,ma di contrasto c’è un’architettura piuttosto brutta...Anche il paese più piccolo è formato da palazzoni squadrati tutti attaccati.Che peccato.

Mi stupisce poi che nessuno,ma proprio nessuno,sappia una parola d’inglese.

3°giorno-Destinazione San Juan De Gaztelugatxe(...Sembra una parolaccia,ma è uno dei posti più belli della costa basca!),un isolotto unito all’accidentata costa da una stretta striscia di terreno.Parcheggiamo nello spiazzo e saliamo la spettacolare scalinata di pietra(che è meno impegnativa di quanto sembra).In cima c’è un piccolo santuario(chiuso)e una bella vista.

Proseguiamo fino a Bakio(..Sosta per provare la tavola da surf,presa in affitto..)Raggiungiamo Sopelana,dove c’è il campeggio più vicino a Bilbao.Non è il massimo,le tende sono tutte ammassate e non si può tenere dentro l’auto,ma in zona c’è solo quello.Alla stazione prendiamo il treno per Bilbao.Vediamo il museo Guggenheim(solo da fuori),poi passeggiamo nelle viette del centro storico,piene di negozi e locali.Ceniamo in uno di questi(menù a prezzo fisso,18,00E a testa,sempre da far fatica a finire tutto!).Torniamo al campeggio e nonostante i rumori e il vociare multilingue intorno a noi,ci addormentiamo in fretta.

4°giorno-Lasciamo i Paesi Baschi,passiamo la Cantabria e raggiungiamo l’Asturia.Ci fermiamo a Llanes.Andiamo al campeggio vicino alla Playa De Toro,proprio sull’oceano.Intanto man mano lungo il percorso l’architettura delle abitazioni è cambiata,ora è più dolce,più”normale”.Vediamo la bella Playa De Toro,e a piedi raggiungiamo il centro del paese,che è in festa(per San Rocco):ci sono diverse bancarelle e incrociamo anche la processione religiosa.Andiamo all’ufficio turistico(situato in una bella torricciola nel centro storico)a raccattare qualche cartina;quindi andiamo a fare il Paseo De San Pedro,una passeggiata di circa 2,5Km sulla scogliera.C’è un bel panorama!Torniamo in centro,ci sono un sacco di sidrerie e se ne sente l’odore!Campeggio,poi di nuovo la sera in centro paese;ci fermiamo a cenare nel tendone allestito per la festa

  • 7579 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social