A Santiago de Compostela ho trovà una butela

……. El camino de SANTIAGO DE COMPOSTELA 02/24 OTTOBRE 2006 n.b. Il ricorso a contributi del meraviglioso e colorito vernacolo italico altro non è che un’iniezione di “”bollicine”” allo scorrere del racconto. Vamonos….con suerte 02 Lun VERONA–BERGAMO-SARAGOZZA-EJE de los caballeros ...

  • di sauro panini
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: da solo
    Spesa: Fino a 500 euro
 

... El camino de SANTIAGO DE COMPOSTELA 02/24 OTTOBRE 2006 n.B. Il ricorso a contributi del meraviglioso e colorito vernacolo italico altro non è che un’iniezione di “”bollicine”” allo scorrere del racconto.

Vamonos...Con suerte 02 Lun VERONA–BERGAMO-SARAGOZZA-EJE de los caballeros km.170 (in bici VR-BG+ Sarag-Eje) Buon viaggio ... Partenza alle ore sei .. Viaggio regolare in bici avverto uno strano rumore alla ruota posteriore che si rivelerà in quel di SERIATE essere un raggio rotto . Giunto a Bergamo smonto con calma la bicicletta in un bagno di sudore visto il caldo che c'è, passo i controlli senza alcun problema e al metal detector rivelo il mio disordine dimenticando un cacciavite nel marsupio fortunatamente riesco a reinserirlo nella borsa della bicicletta sudando freddo in quanto mi viene chiesto con una certa insistenza il contenuto. Nella sala d'aspetto mangio e finalmente si parte per SARAGOZZA in Spagna. Arrivo nella capitale dell'Aragona alle ore 17.30 puntualissimo; impiego quasi un'ora a montare il tutto quindi percorro un po' di strada fino ad arrivare alla strada provinciale che mi portera’ a PAMPLONA: chiamo l'ostello ma non risponde nessuno quindi decido di dormire in campagna ma purtroppo la zona e’ “”popolata”” da allevamenti suini con conseguente presenza di zanzare che m'impediscono di dormire quindi impacchetto su’ tutto il mio ambaradan dopo una prima colazione e mi avvio verso il primo paese arrivandoci quasi disidratato. ECCEZIONALE LA PEDALATA LUNGO LA SIERRA CHE CON IL SUO CANDORE SPECCHIAVA LA LUCE DELLA LUNA NELLA VALLATA ILLUMINADOMI IL PERCORSO IN UN SILENZIO TOTALE PER L’ASSENZA DI MACCHINE sembravano le bianche scogliere di Dover...UNA ROBA DA FAVOLA king of the road re della strada... A parte questa considerazione simpaticamente strafottente è sintomatico come si perdano i confini della realtà il concetto di spazio si altera quando all’interno si è felici e soprattutto sereni il mio viaggiociclopellegrinaggio in Spagna non poteva cominciare meglio.

03 mar PAMPLONA albergue 5 euri hostaliera tremenda postazione Internet a pagamento Una pattuglia della guardia civil mi scorta verso la caserma dove posso finalmente abbeverarmi come un cammello. Vengo indirizzato verso un parco dove riesco a dormire per terra un paio di ore quindi esattamente 5 min prima che scatti il congegno automatico per innaffiare i prati; mi alzo e metto in salvo tutti i miei averi. La doccia è stata evitata per puro miracolo. È ancora buio ma parto con la mia bicicletta e mi fermo al primo paesello utile dove trovo un bar aperto. Nei bar spagnoli si fuma me ne rendo conto un po' tardi prendo un caffè con leche (corrisponde al nostro cappuccino) al costo di un euro quindi ne bevo un altro ristretto(cortado) con il latte condensato della Nestlé. Dopo questa seconda colazione in cui ho anche approfittato per conversare tra nuvole di fumo (credevo letteralmente di Morire)con gli avventori mattinieri e da loro assimilo si un po’ di nefida nicotina ma anche molte dritte per il prosieguo del mio itinerario: infatti molti di loro sono camionisti: intanto dopo piovasco abbastanza leggero si è fatto giorno.. La strada comincia a inerpicarsi verso l'alto e tra un saliscendi e l'altro (vento contrario) raggiungo verso le ore 15 la città di PAMPLONA. Il primo contatto con il rifugio per i pellegrini e’ positivo a parte Hitler la hostaliera; mi viene assegnato un letto a castello in alto ove dormirò un sonno tranquillo per tutta la notte. Devo riparare un raggio e verso sera vado da un meccanico lì vicino che mi pare molto simpatico, constata la rottura di un pneumatico, me ne da un altro usato mi ripara i raggi facendomi pagare il tutto € 8,00;; faccio due passi per PAMPLONA scatto qualche foto ceno con le cose che avevo portato dall'Italia ed infine me ne vado a letto 04 mer PAMPLONA-CIZUR MENOR albergue 8 euri no Internet km20 a zonzo per Pamplona poi Cizur Fortunatamente avevo con me i tappi per le orecchie che mi hanno permesso di dormire tranquillamente; siamo cacciati fuori dalla rifugio alle ore 7.30 con conseguenti brontolamenti da parte dei pellegrini che si trovano per strada chi a fare i bagagli chi a lavarsi i denti chi a fare colazione e chi a fare quello che crede nella piazzetta di fronte ai locali adibiti a rifugio very very annoyed direbbe un suddito di Albione.. Che palle!!!!: Io non mi contraddico mai ed infatti mentre sto impacchettato tutto dimentico l'elastico lungo, il più importante in piazzetta oltre che ad una chiave esagonale ritorno dopo ma non lo trovo più nulla. Ho appuntamento per fare culasiu un con il meccanico che trovo puntuale al suo posto di lavoro; assieme ad un collaboratore andiamo a fare culasiu Vado in giro per PAMPLONA a fare fotografie ed anche un filmato, ritorno dal meccanico alle ore 12 quindi andiamo a pranzo con la sua fidanzata,mangio discretamente senza abbuffarmi; ritorniamo in officina ove mi regola i raggi della ruota anteriore ed anche il pneumatico che mi ha cambiato . Giretto in biblioteca per collegamento Internet, in seguito mi dirigo verso CISUR MENOR perché non si può dormire più di una notte nello stesso rifugio per pellegrini (salvo malanni fisici certificati). Prima di arrivare faccio qualche acquisto di frutta e verdura. Questo Hostal è molto caro e risulterà essere il più caro di tutti costando otto euro a notte è molto ben organizzato ha una cucina dove si può arrangiare un pasto completo. Infatti mi faccio subito una tazzona di cioccolata mangio quello che mi è rimasto dei viveri italiani

  • 2289 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social