SLOVACCHIA in famiglia

Resoconto di un viaggio organizzato in marzo, prenotando con le compagnie low cost e via internet: 2 famiglie e 4 bambini… 11 agosto . Dopo una settimana di preparazione bagagli ( cosa portare? Che tempo farà? Ombrelli?) finalmente ci ritroviamo ...

  • di aglaja
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in gruppo
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Resoconto di un viaggio organizzato in marzo, prenotando con le compagnie low cost e via internet: 2 famiglie e 4 bambini... 11 agosto . Dopo una settimana di preparazione bagagli ( cosa portare? Che tempo farà? Ombrelli?) finalmente ci ritroviamo a Fiumicino tutti e otto ( quattro adulti e quattro bambini tra i 7 e i 13 anni) con una mezz’ora di anticipo sull’apertura del check-in. L’attesa iniziale ci evita una fila interminabile che attende tutti gli altri. Purtroppo l’aereo è in ritardo da Bratislava e decolliamo con più di un’ora di ritardo. Intanto i bambini ( da ora in avanti “i mostri”) si scatenano nel terminal, seminando patatine, carte di merendine e litigando a più non posso. All’arrivo a Brati scopriamo che manca una valigia. Il proprietario giura di averla dimenticata sul nastro, gli addetti giurano che non c’è... compiliamo la denuncia. La valigia ci arriverà dopo tre giorni, con le ruote rotte.

Ci facciamo portare all’hotel Arcus: stanze da quattro ( da tre comodi, il secondo letto è un po’ piccolo per due) , bagni enormi: Intanto la fame si fa sentire e ci dirigiamo verso il centro. Tra un appuntamento e l’altro perdiamo un po’ di tempo: al Prasna Basta non c’è posto per otto, gli altri non ci ispirano.. Ci muoviamo verso lo Slovak pub. Ma arriviamo alle 21.30 e, non sapremo mai se spaventati dal casino dei mostri, ci dicono che è tardi, la cucina è chiusa... I mostri più piccoli si impuntano come muli e, senza ascoltare le nostre rimostranze no-global, si infilano nel Mc Donald accanto. Almeno mangiamo e scopriamo che quel po’ di inglese basico per ordinare i mcmenù almeno l’hanno acquisto...Il cameriere ( Marek) aiuta i bambini con la cortesia e la professionalità di un maitre di Grand Hotel. A piedi in hotel.

12 agosto Abbondante colazione, con “inguattamento” dei “tosty “ al formaggio e prosciutto per il viaggio in treno. Alle 10, in taxi, arriviamo alla stazione centrale; alle 10.20 treno per Liptrovsky Mikulas. Prima classe, posti riservati, grandi finestrini... il vero viaggio inizia. Appena fuori Bratislava inizia il verde, la campagna coltivata; scorci di campi di girasoli e anche una bella centrale nucleare sullo sfondo. Ma è quando si comincia a salire verso i monti che si scoprono paesaggi di grande bellezza: il fiume ( il Vah) che corre a fianco della ferrovia, castelli diroccati, cime lontane, laghi... Arriviamo in perfetto orario e i nostri ospiti sono ad attenderci sul binario. Ci portano a casa, un cottage con bed and breakfast nella frazione di Kvacany, ci organizzano il noleggio delle auto, la signora ci accoglie sulla porta con un vassoio di grappa locale...I mostri sono incantati dalla casa e dal torrente che scorre sotto. Si scelgono le stanze migliori, sparpagliano i loro vestiti in giro e alle 5 sono pronti per la cena. Dopo cena ci dirigiamo prima al centro commerciale per rivestire il proprietario del bagaglio smarrito e poi i padroni di casa ci accompagnano ad un’incredibile “festa country-western” nell’hotel “Ranc” di Rużomberok. Piove a dirotto, fa freddo e una band di tre slovacchi vestiti da cowboy canta canzoni in simil – inglese, mentre il gruppo locale di danze popolari si esibisce... sembra la scena dei Blues Brothers nel Motel dove suonano il country. E’ pieno di gente, comunque, fatichiamo a trovare un tavolo! La stanchezza per i mostri ormai è tanta, torniamo a casa ( nel buio pesto ci perdiamo due volte...) e prima delle undici crolliamo cullati dal mormorio del torrente.

  • 2996 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social