Un anniversario a Siena

Visita alle città di Siena e Montepulciano

  • di roberta lorenzo
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro
 
Annunci Google

Io e mio marito Lorenzo decidiamo di trascorrere un weekend a Siena per festeggiare il nostro anniversario. Partiamo nel primo pomeriggio di sabato e arriviamo all’Hotel Porta Romana verso le ore 17:30 e, lasciati i bagagli, ci dirigiamo verso il centro (circa 15 minuti a piedi). Cominciamo a camminare per le strette vie della città e arriviamo in Piazza del Campo... Suggestiva, storica, affollata e illuminata!! Entriamo nella piazza e veniamo subito colpiti dagli splendidi palazzi che la circondano. Lasciamo Piazza del Campo e continuiamo a curiosare e fotografare le caratteristiche viuzze del centro storico. Che fortuna, abbiamo scelto il week-end giusto!! La contrada “Selva”, vincitrice del palio svolto a luglio, organizza “Le mille e infinite notti”. E’ una festa che si svolge in centro, il quale è addobbato per ricreare ambientazioni arabe: le vie sono piene di persone in costume che offrono da mangiare e da bere. C’è tanta musica... Le donne ballano la danza del ventre, ragazzi e bambini si muovono a suon di musica, cantano, ridono e si divertono!! E’ una festa veramente animata che mette gioia e allegria... Ma purtroppo, a interrompere la nostra magica serata, è la pioggia.

Domenica ci svegliamo con calma e dopo colazione decidiamo di iniziare la nostra giornata con la visita della torre. Salendo circa 400 scalini arriviamo in cima alla Torre del Mangia alta 87 metri (entrata € 8,00 a persona... Un po’ cara!!). Dall’alto si può ammirare Siena e Piazza del Campo, cuore della città e scenario del palio che si svolge due volte l’anno. Piazza del Campo è a forma di conchiglia ed è divisa in nove spicchi. In un angolo della piazza c’è Fonte Gaia, circondata da rilievi scultorei (copie degli originali ottocenteschi). Numerosi bar, ristoranti e gelaterie fanno da corona alla bellissima piazza. Poco lontano si trova la cattedrale di santa Maria Assunta, il duomo di Siena, e, muniti da “ Opa si pass ticket” (un biglietto cumulativo che costa € 10,00 a persona), visitiamo tutto il complesso artistico: scendiamo nella Cripta, locali sotterranei rimasti nascosti per oltre sette secoli; visitiamo il Battistero e ammiriamo la splendida fonte battesimale; entriamo nel Museo dell’Opera dove sono custoditi imperdibili capolavori dell’arte italiana, come “La Madonna con bambino” di Donatello e “ La rosa d’oro” del Bernini. Infine saliamo 130 scalini e arriviamo sopra il Facciatone del Duomo. Gli scalini sono un po’ scomodi e stretti, ma ne è valsa veramente la pena: il panorama è veramente affascinante, possiamo ammirare Siena, la Torre del Mangia e il Palazzo Pubblico... La veduta della città e della campagna toscana è indimenticabile. E’ ora di pranzo e la fame si fa sentire. Ci fermiamo a mangiare in un piccolo ristorante in via Pantaneto. Dopo pranzo continuiamo il nostro giro turistico e ci fermiamo a visitare la Basilica di S. Domenico, il primo convento costruito dai domenicani in Toscana. Proseguiamo per via della Sapienza e arriviamo in Piazza Salimbeni dove ci troviamo davanti il palazzo Salimbeni, il complesso che è oggi sede della banca Monte dei Paschi di Siena. Passiamo per via Banche di Sopra, la via più elegante della città fiancheggiata da prestigiosi palazzi medioevali e bellissimi negozi. Saliamo via dei Rossi e arriviamo a San Francesco. L’importante complesso francescano domina la piazza e la grande basilica si affaccia su un ampio panorama circondato dalle colline del Chianti. L’interno della basilica è molto grande ed ha una sola navata illuminata da finestre e vetrate decorate. Ci fermiamo per cena, poi stanchi ritorniamo in albergo Lunedì mattina facciamo colazione e dopo aver salutato i titolari dell’albergo, partiamo e ci dirigiamo verso la Val d’Orcia. Durante il viaggio attraversiamo le colline di questa valle, le quali regalano panorami davvero stupendi. Passiamo Montalcino, piccolo paese costruito su un colle, coperto dagli ulivi e dai celebri vigneti del Brunello. Passiamo, senza fermarci, a Pienza e proseguiamo per Montepulciano. Montepulciano è un graziosissimo paese tutto in salita. Iniziamo il nostro giro passando dal grande portale d’ingresso: strette viuzze e antiche case caratterizzano la cittadina. Arriviamo alla Piazza Grande, il punto più alto del paese, dove ammiriamo il Duomo, il Palazzo Comunale, il Palazzo dei Grifi e la Torre di Pulcinella. Facciamo un giro nelle cantine, poi, a malincuore saliamo in macchina e ci dirigiamo verso casa con il desiderio di ritornare perché la Toscana è TUTTA bella in TUTTI mesi dell’anno!!

Annunci Google
  • 3327 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social