Erasmus in polonia: 5 mesi in uno splendido paese

Il mio viaggio in Polonia è iniziato il 17 febbraio del 2006. Più che un viaggio diciamo che è stato un soggiorno durato quasi 5 mesi in cui ho avuto l'opportunità di viaggiare e conoscere luoghi e persone che non ...

  • di ILOVEPOLAND
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in gruppo
 

Il mio viaggio in Polonia è iniziato il 17 febbraio del 2006. Più che un viaggio diciamo che è stato un soggiorno durato quasi 5 mesi in cui ho avuto l'opportunità di viaggiare e conoscere luoghi e persone che non hanno fatto altro che innamorarmi di questa nazione. Ma andiamo con ordine. Partenza da Fiumicino ed arrivo ad Okecie, l'areoporto di Warszawa. Okecie non è altro che lo scalo delle compagnie low cost. A proposito di compagnie aeree Sky Europe e Centralwings garantiscono voli a costi abbordabilissimi. In offerta ho pagato Roma Warszawa e ritorno per 30 euro! Sono partito da solo anche se ad attendermi nella città dove avrei soggiornato, Torun, c'erano studenti da un pò tutta europa. Comunque da Okecie si raggiunge la stazione ferroviaria Warzsawa Centralna con il 175 costo 2 zloty piu o meno un euro. Corsa taxi 35/40 zloty. I taxi officiali sono riconoscibilissimi, hanno il tariffario ben in evidenza. Se arrivate in più persone trattate.

La temperatura può essere uno shock, meno 11 gradi ma quell'inverno è stato il più rigido degli ultimi 100 anni. Abbiamo toccato i meno 37 gradi!!! Grazie a Dio c'è la vodka! La capitale è una città moderna molto occidentale il centro storico bello ricostruito dopo la guerra. Warszawa-Torun è un viaggio di circa tre ore in treno verso ovest. I treni sono PKP. Nel tragitto un immensa distesa di neve dove il tempo sembra essere rimasto a 50 anni fa. Torun città di 240000 ab. Con 40000 studenti. Che dire? Città bellissima, patrimonio UNESCO, ha dato i natali a Copernico che è polacco e non italiano!!! Centro storico molto bello sembra di essere nel medioevo. Palazzi anticchi, chiese gotiche, Piazza del Mercato, Stare Rynek molto affascinante, vita notturna molto movimentata. Apro una breve parentesi sull'ospitalità dei polacchi: le ragazze sono molto accoglienti, con questo non voglio dire che sono "facili" anzi...Sono bellissime questo sì...Però ci vuole garbo...Non pensare di andare lì e fare il conquistatore latino dall'euro facile...Si rischia di rendersi antipatici i polacchi maschi molto spesso ubriachi, non tutti ovvio, e quindi meglio avere un occhio aperto anche perchè la lingua è incomprensibile...Comunque la sera per tornare tranquilli a casa meglio il taxi costano pochissimo.

La Wisla il fiume che bagna Krakow, Warszawa Torun e ha il delta in Gdansk (Danzica)...In inverno è ghiacciata ed è bellissima! PS: Le altre città in cui sono stato, Krakow, stupenda,Poznan, cosmopolita, la più ricca città della Polonia, le TRECITTA' del baltico, Gdynia Sopot e Gdansk, Gdansk per me è la città della Polonia più bella, con una sua identità ben precisa, una città di mare dove è scoppiata la Guerra Mondiale e dove Solidarnosc ha mosso i suoi primi passi..Per far cadere il comunismo..Comunque andate in Polonia è bellissima, si mangia e beve bene, si spende pochissimo, natura, arte, cultura, storia..E ragazze bellissime..Nei prossimi giorni entrerò nel dettaglio delle città, il costo della vita, la vita mondana..Ad maiora..

Dicevamo del viaggio che da Varsavia porta a Torun. 3 ore circa in un treno ecchiotto ma molto caratteristico. Andare in Polonia di inverno è qualcosa di sensazionale, per chi come me dal salento, non è abituato a certi climi. Il viaggio è tranquillo, il treno non molto veloce ma puntuale, e allo stesso tempo ti permette di goderti il panorama mozzafiato. Tanta campagna, tanta neve, un mare di neve, sembra di essere in quei film ambientati in tempo di guerra. Un pò nostalgico però emozionante..E anche meditativo, si ha la possibilità di pensare veramente alle tante sofferenze di questa nazione che gazie a Dio oggi, ha scoperto una grandissima voglia di ridere e di rinascere. Si arriva a Torun Glowny, con Glowny o Glowna in Polonia si intendono tutte le stazioni centrali, e si vede la città, che si sviluppa sui due lati della Vistola, Wisla in polacco, dalla riva della stazione. Se si arriva di sera il colpo d'occhio è incantevole, da rimanere senza fiato..Tante luci gialle che si riflettono sul ghiaccio del fiume fanno di questa città, una delle più belle, per molti la più bella in Polonia. Per raggiungere il centro si pò prendere il taxi, costo della corsa 12/15 zloty, oppure i mezzi pubblici, il 22, 27, 36. Per 2 zloty e 20 cent. Dove dormire? Allora oltre alle solite possibilità di affittare casa a prezzi modici, e hotel, a prezzi abbastanza europei occidentali area euro, la soluzione più conveniente, sono le residenze universitarie. Akademik. Un pò spartani, però per 10 15 zolty a notte è veramente un affare. Di akademik ce ne sono 12, per tanti, molti vicini al centro, altri vicino al campus universitario che dista 10 minuti in autobus quindi a due passi. Per quanto riguarda il mangiare, il mio consiglio è di mangiare "POLACCO" e non come molti fanno andare alla ricerca di kebab, hot dog o cucina italiana. La cucina locale è buona, direi anke molto soprattutto per chi ama la carne..Ma anche per chi è vegetariano con le tante zuppe la scelta è ampia. Da assaggiare la Ogurkowa, zuppa di cetrioli, i pierogi, una specie di raviolo ripieno di cavolo, funghi, o anche dolce, i bigos, una specie di spezzatino, con cavoli carote e kapusta czerwona. E le salsiccie affumicate! Ideali per i barbecue! Se andate in primavera usanza tipica è il barbecue..Tra carne birra e quant'altro c'è da divertirsi parecchio..Se si hanno delle scorte di Primitivo di Manduria ovviamente tutto è ben accetto! Anzi!!! A proposito di bevande. La birra è la bevanda nazionale! Zywiec, Lech, Tyskie, Zubr dovrei scrivere parecchio per le birre comunque i prezzi al supermercato 2 zloty per una da 0.5, al disco/pub 4/6 zloty. Capite bene che c'è un incentivo alla produzione della birra non indifferente. Con 5 euro 5 birre medie..Come in Italia no? Cmq ricordatevi che bere all'aperto è vietato e la polizia è severa ma veramente! Un'altra cosa, non date per scontato l'acqua. Mi è capitato più di una volta di essere invitato in casa di amici o genitori di amiche che l'acqua..Nie ma! Non ne abbiamo..Ok..Me la porto solo la prossima volta.

  • 14116 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, , ,
Commenti
  1. Antonino Barbagallo Iovane
    , 1/7/2010 01:57
    Volevo farti i complimenti per l'articolo su questa tua esperienza... veramente interessante e completo!
    sto prendendo in considerazione di fare un erasmus... e sono indeciso tra Francia e Polonia! xD
    già di mio sto studiando in Spagna a Valencia, e l'università mi offre tre località polacche : Varsavia, Cracovia e Olsztyn .
    Quale delle tre città mi consiglieresti?

    circa gli ubriachi polacchi abbastanza ostili agli italiani... ti è capitato di avere brutte esperienze? o a qualche tuo amico?

    un saluto e complimenti ancora per questo articolo!!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social