Spiaggia sulle Dolomiti!

Come indossare nello stesso giorno il salvagente per la canoa e gli scarponi da trekking!

  • di graziano
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

03 luglio 2010

Sabato

Le nostre ferie estive quest’anno abbiamo deciso di trascorrerle al fresco delle Alpi; così oggi alle 6:30 lasciamo Firenze diretti a Molveno, in Trentino, nel cuore del Parco Naturale dell’Adamello e del Brenta.

Durante il viaggio sentiamo dalla radio che ben nove milioni di italiani sono oggi per le strade, ben presto ci accorgiamo che qualcuno deve essere anche per la nostra; infatti procediamo abbastanza lentamente e prima di Trento ogni tanto ci fermiamo.

Per nostra fortuna poco dopo, a Mezzocorona, usciamo dalla A22; sono le 10:15.

Subito la strada prende a salire verso Fai della Paganella, passiamo Andalo, e dopo 5 km siamo a Molveno; sono circa le undici quando giungiamo all’Hotel Panorama, dove abbiamo prenotato una camera (HP euro 58,00 a persona in camera con balcone vista lago).

Un tappeto di erba e una spiaggia bianca separano Molveno dall’omonimo lago: ci sono molti alberghi, un attrezzato e ampio campeggio, un centro storico aperto solo ai pedoni.

Dopo pranzo cominciamo a prendere contatto con il paese e con il lago: vediamo che c’è un lido ben organizzato dove sono noleggiabili pedalò e canoe, è anche possibile praticare la pesca sportiva pagando una licenza.

All’albergo, ci viene consegnata, senza costi aggiuntivi, la “Molveno Card” che, presentandola a strutture convenzionate, dà diritto a sconti di vario tipo su impianti di risalita, noleggio barche, prenotazione campi da tennis, piscina olimpica… non solo a Molveno ma anche nei paesi vicini. Molto interessante!

Sul far della sera si scatena il classico temporale di montagna con tuoni e lampi che sembrano scendere verso l’acqua e risalire verso il cielo cupo; poi tutto passa e, dopo cena, anche la banda del paese può fare la sua esibizione per le strade e davanti alla chiesa di San Bartolomeo, situata proprio nel centro dell’abitato.

Come primo giorno ci sembra che basti, abbiamo fatto anche diverse foto; quando rientriamo in camera un bel lettone a due piazze ci spalanca le braccia.

04 luglio 2010

Domenica

Oggi è una bella giornata; sono appena le sei quando ci affacciamo al terrazzo e vediamo che uno splendido sole illumina le cime delle Dolomiti del Brenta.

La valle del lago è in ombra e il panorama vi si rispecchia: una vera pacchia per chi come noi è sempre in cerca di foto spettacolari.

C’è un sentiero, percorribile a piedi o in bici, che gira tutto intorno al lago.

Subito dopo colazione, scarponi e bastoncini da trekking, e…via!

Decidiamo di farlo a piedi: sono undici chilometri facili che percorriamo in tre ore e mezzo da Molveno a Molveno; lungo il percorso c’è anche un ponte romano e tra gli alberi spuntano panorami fantastici.

Rientrati in paese pensiamo che una buona grigliata di carne ce la siamo proprio meritata. Ci siamo appena seduti al ristorante, quando cominciano ad entrare nella nostra sala istruttori con al guinzaglio il loro cane, abbiamo così l’onore di pranzare attorniati da terranova e labrador che in mattinata si sono esibiti in esercitazioni di salvataggio in acqua; abbiamo anche un po’invidiato quegli uomini dalla tuta blu che sono a stretto contatto con simili splendidi animali!

Nel pomeriggio facciamo una passeggiata in riva al lago; intanto dal cielo continuano a scendere deltaplani verso l’apposito campo di atterraggio.

Dopo cena, anche stasera si scatena un temporale, che noi prendiamo di buon augurio per la giornata di domani.

05 luglio 2010

Lunedì

Anche oggi, dopo aver piovuto tutta la notte, il tempo è buono e le cime delle Dolomiti del Brenta spiccano nel cielo limpido

  • 5635 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social